Pelillo... nell'uovo - Milik tiene in piedi la Serie A, ma qualcosa mette paura al calcio italiano...

Rubriche fonte : di Marcello Pelillo
Pelillo... nell'uovo - Milik tiene in piedi la Serie A, ma qualcosa mette paura al calcio italiano...

Ad oggi, se esiste ancora una piccola luce accesa sul campionato di calcio di serie A, il merito è del Napoli. Gli azzurri vincono ancora e tengono a

Ad oggi, se esiste ancora una piccola luce accesa sul campionato di calcio di serie A, il merito è del Napoli. Gli azzurri vincono ancora e tengono a galla le residue speranze di rendere meno scontato l'esito finale del carrozzone. E come è già accaduto a Bergamo, ci pensa Milik sul finire ad acciuffare la vittoria per il Napoli e per il campionato. Il polacco tira fuori se stesso e gli azzurri da critiche e mugugni, già insistenti per l'esito di Liverpool, e tiene aperto un piccolo spiraglio per l'ennesimo campionato del Var - non Var. Quel fenomeno tutto italiano in cui la tecnologia c'è, ma non c'è, esiste, ma non esiste... Dopo Totti, è stato il turno di Mazzarri, intento a rimarcare il mancato utilizzo del Var nei due falli subiti dai suoi calciatori in area di rigore. Tutti vedono, ma nessuno interviene e il carrozzone va... senza catene... Nei programmi sportivi si minimizza per non correre rischi di carriera e c'è chi, facendo la spola tra la platea televisiva nazionale e napoletana, è costretto a sdoppiarsi nei commenti per non dispiacere né il carrozzone tricolore, né quello partenopeo. La farsa sta raggiungendo livelli grossi tra errori arbitrali, tecnologia disponibile per superarli non utilizzata e programmi sportivi in cui non se ne parla perché ognuno ha paura di farsi dei nemici e perdere la pagnotta. Lei, la regina di cuori incontrastata costantemente minacciata. Il nodo del problema è che esiste un attentato alla pagnotta nel sistema calcio. C'è la paura di usare la Var, la paura di parlare del mancato utilizzo da parte della stampa nazionale, la paura dei presidenti di sollevare seriamente il problema nelle sedi opportune piuttosto che ai microfoni. Una situazione grottesca che ricorda il vecchio detto: "Armiamoci e andate". E in questo scenario il Napoli brilla e va avanti per la sua strada, consapevole di ciò che accade ma per nulla condizionato. Gli azzurri hanno capito tutto e hanno trovato la forza mentale di proseguire, supportati da un ambiente consapevole. I tifosi vedono che il calcio in Italia è intimorito da qualcosa, ma non perdono lo spirito e il sostegno verso i propri colori. Tuttavia, il carrozzone rischia pian piano di perdere ascolti. La gente si sta stancando di assistere al grottesco spettacolo e in tanti si limitano a seguire soltanto la propria squadra del cuore. Ci pensa poi lo spezzatino ad aiutare gli appassionati a seguire solo i propri colori. Un percorso autolesionista del sistema calcio che nel tempo toglierà ascolti e soldi. Del resto, l'unico modo incisivo per manifestare il proprio dissenso è il telecomando... Vedremo...

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    75

    28
    24
    3
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    60

    28
    18
    6
    4
  • logo InterInterCL

    53

    28
    16
    5
    7
  • logo MilanMilanCL

    51

    28
    14
    9
    5
  • logo RomaRomaEL

    47

    28
    13
    8
    7
  • logo AtalantaAtalantaEL

    45

    28
    13
    6
    9
  • logo LazioLazio

    45

    27
    13
    6
    8
  • logo TorinoTorino

    44

    28
    11
    11
    6
  • logo SampdoriaSampdoria

    42

    28
    12
    6
    10
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    37

    28
    8
    13
    7
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    33

    28
    8
    9
    11
  • 12º

    logo ParmaParma

    33

    28
    9
    6
    13
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    32

    28
    7
    11
    10
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    30

    28
    7
    9
    12
  • 15º

    logo SpalSpal

    26

    28
    6
    8
    14
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    25

    27
    6
    7
    14
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    25

    28
    6
    7
    15
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    24

    28
    5
    9
    14
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    17

    28
    3
    8
    17
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    11

    28
    1
    11
    16
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Mertens: "Cina? A Napoli sto bene, non ho ancora disdetto l'affitto. Io capitano? Mi fa piacere, ma Insigne o Callejon meglio..."