Messaggero Veneto, Martorano a CN24: "Udinese? Possibile 3-5-1-1 o 3-5-2 col Napoli, Pereyra dietro Pussetto o Beto"

Le Interviste  
Messaggero Veneto, Martorano a CN24: Udinese? Possibile 3-5-1-1 o 3-5-2 col Napoli, Pereyra dietro Pussetto o Beto

Udinese-Napoli, le ultime

Stefano Martorano, giornalista del Messaggero Veneto, è intervenuto in diretta ai nostri microfoni durante ‘Calcio Napoli 24 Live’ trasmissione in onda su CalcioNapoli24 TV (296 Digitale Terrestre) per parlare delle ultime notizie sul Napoli. Ecco quanto evidenziato da CN24:

“Udinese? Gotti con Sarri c’entra poco, ha una identità tattica differente e a Udine Gotti ha consolidato il 3-5-2 che non vuol dire essere attendisti, soprattutto lo scorso anno ha cercato un gioco di rimessa che portasse anche le mezze ali al tiro. La difesa tante volte magari si allinea a cinque, me l’aspetto anche contro il Napoli votato all’attacco e al gioco di personalità che sfrutta ampiezza ed esterni.

Pereyra? Ha recuperato come Pussetto e Deulofeu, la partita contro la Juventus è stato un mezzo miracolo perchè i bianconeri si sono buttati via contro i friulani: l’Udinese ha però dimostrato carattere per reagire, convincendo con il Venezia ma concedendo qualcosa allo Spezia. I sette punti vanno bene, ma c’è ancora il cartello dei lavori in corso.

Giovani? Sono stati presi dei nazionali under, come Samardzic e Udogie, in prospettiva si sta seminando.

Musso e De Paul? Dobbiamo aspettare un po’ se alle loro assenze si sia sopperito o no, possiamo dire che Silvestri non sta facendo rimpiangere il portiere argentino e sta dando risposte importanti. Rodrigo l’ho sempre visto come una dipendenza forzata e rischiosa, il vero De Paul l’abbiamo visto nell’ultimo anno e mezzo: spesso si legava ai ritmi di gioco dell’argentino, ma fino a 18 mesi fa non è stato il calciatore venduto a 35 milioni più bonus. La squadra lo scorso anno senza De Paul ha dimostrato un gioco fluido ed importante, Gotti ha lavorato molto sulle alternative, creando nuovi stili di gioco e nuovi feeling tra i compagni di squadra.

Pereyra e Deulofeu eredi? L’argentino è quello deputato a farlo, gioca anche nella sua posizione nonostante sia un giocatore diverso. Deulofeu la sua tecnica la sprigiona sul centro-sinistra, non ha paura dell’uno contro uno e cerca l’ampiezza prima di attaccare in diagonale.

Formazione? Dipende dal modulo: se sarà 3-5-1-1, è possibile vedere Pereyra dietro Pussetto o Beto con Makengo a centrocampo. Oppure 3-5-2 con Pussetto-Deulofeu, anche se Walace ed Arslan non hanno ancora raggiunto un livello ottimale”

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo NapoliNapoliCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • logo MilanMilanCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo RomaRomaCL

    15

    8
    5
    0
    3
  • logo LazioLazioEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo AtalantaAtalantaECL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo JuventusJuventus

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo BolognaBologna

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    12

    7
    4
    0
    3
  • 10º

    logo UdineseUdinese

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo EmpoliEmpoli

    9

    8
    3
    0
    5
  • 12º

    logo TorinoTorino

    8

    8
    2
    2
    4
  • 13º

    logo VeronaVerona

    8

    8
    2
    2
    4
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    8

    8
    2
    2
    4
  • 15º

    logo VeneziaVenezia

    8

    8
    2
    2
    4
  • 16º

    logo SpeziaSpezia

    7

    8
    2
    1
    5
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    6

    8
    1
    3
    4
  • 18º

    logo GenoaGenoaR

    6

    8
    1
    3
    4
  • 19º

    logo CagliariCagliariR

    6

    8
    1
    3
    4
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    4

    8
    1
    1
    6
Back To Top