Ametrano: "Positiva la gestione del Napoli da parte di ADL, ma faccia un sacrificio per tenere Insigne"

Le Interviste  
Ametrano: Positiva la gestione del Napoli da parte di ADL, ma faccia un sacrificio per tenere Insigne

Raffaele Ametrano parla del rinnovo di Insigne col Napoli

Napoli - “Se oggi fossi un calciatore del Napoli, giocherei a centrocampo o da esterno. Ad oggi, gli azzurri, hanno un’ottima squadra con dei giocatori molto forti in quei ruoli, meglio lasciare loro in campo (ride, ndr) - queste le parole di Raffaele Ametrano, ex calciatore, fra le tante, di Napoli e Udinese, ai microfoni de “Il Sogno Nel Cuore”, trasmissione su 1 Station Radio. Napoli-Udinese? I bianconeri sono strutturati per difendersi per poi ripartire, hanno ottime individualità, molto fisici e compatti nella propria tre quarti, ma di fronte troveranno un Napoli motivato a mille, che deve raggiungere a tutti i costi l’obiettivo Champions. L’Udinese, invece, avendo già raggiunto la salvezza, non verrà con il coltello fra i denti. Per tenere alta la concentrazione per queste ultime tre gare, sono sicuro che Rino starà massacrando i ragazzi giorno e notte. Il Napoli ha lasciato punti importanti contro squadre piccole, ma anche tutte le altre che stanno lottando per la Champions, hanno steccato con chi è in basso in classifica. La squadra di Gattuso è, ormai, tra le prime quattro e deve restarci. Il calendario è favorevole, e ha le qualità per vincere tutte e 3 le sfide che mancano. La stagione è stata segnata, in negativo, dai troppi infortuni. De Laurentiis, dal mio punto di vista, è stato troppo frettoloso nel giudicare l’operato di Rino. Anche perché, ad oggi, sta portando gli azzurri in Champions e potrebbe rischiare di arrivare secondo in classifica. Con la rosa a disposizione, si sarebbe parlato di un altro campionato. Insigne? Per un napoletano, giocare nel Napoli, è sempre più complicato ma sta reggendo bene all’essere profeta in patria. Altrove ti affezioni alla maglia ed al pubblico, ma non hai quel sentimento della squadra della tua città e tutti quei sogni che avevi da bambino. Lorenzo è maturato molto, è stato determinante in tutte le gare, soprattutto nei momenti più difficili. Rinnovo? Al momento non se ne parla ancora, ma penso che alla fine resterà. In questo periodo tutte le società stanno affrontando un momento complicato, anche l’Inter, vincitrice del campionato, sta avendo difficoltà a pagare gli stipendi ai calciatori. Per l’intera stagione il pubblico è stato assente e qualche sponsor si è tirato indietro, quindi, è anche normale. Ma Insigne è uno di quelli per i quali De Laurentiis dovrebbe fare un sacrificio pur di trattenerlo. ADL? La sua è stata sicuramente una gestione positiva. Ho vestito l’azzurro in una società pre fallimentare, con enormi difficoltà che non voglio nemmeno ricordare. Questo Napoli, invece, è una società diversa e con un percorso importante. Spagna? La loro scuola calcia, già alla mia epoca, era molto forte. Ricordo, uno su tutti: Raul. Sono cresciuti negli anni, dando una struttura importante ai settori giovanili, i quali sono completamente abbandonati in Italia. In Spagna partono dai bambini, e noi non riusciamo a farlo”.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • logo MilanMilanCL

    79

    38
    24
    7
    7
  • logo AtalantaAtalantaCL

    78

    38
    23
    9
    6
  • logo JuventusJuventusCL

    78

    38
    23
    9
    6
  • logo NapoliNapoliEL

    77

    38
    24
    5
    9
  • logo LazioLazioEL

    68

    38
    21
    5
    12
  • logo RomaRoma

    62

    38
    18
    8
    12
  • logo SassuoloSassuolo

    62

    38
    17
    11
    10
  • logo SampdoriaSampdoria

    52

    38
    15
    7
    16
  • 10º

    logo VeronaVerona

    45

    38
    11
    12
    15
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    42

    38
    10
    12
    16
  • 12º

    logo BolognaBologna

    41

    38
    10
    11
    17
  • 13º

    logo UdineseUdinese

    40

    38
    10
    10
    18
  • 14º

    logo FiorentinaFiorentina

    40

    38
    9
    13
    16
  • 15º

    logo SpeziaSpezia

    39

    38
    9
    12
    17
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    37

    38
    9
    10
    19
  • 17º

    logo TorinoTorino

    37

    38
    7
    16
    15
  • 18º

    logo BeneventoBeneventoR

    33

    38
    7
    12
    19
  • 19º

    logo CrotoneCrotoneR

    23

    38
    6
    5
    27
  • 20º

    logo ParmaParmaR

    20

    38
    3
    11
    24
Back To Top