Diritti Tv Serie A, modifiche alla Legge Melandri: DAZN può ottenere altri due anni di contratto!

Rassegna Stampa  
Diritti TvDiritti Tv

Proposte in Parlamento modifiche alla Legge Melandri sui diritti tv in Serie A

Ultime notizie. Questa mattina sul quotidiano La Gazzetta dello Sport si discute degli emendamenti al "Decreto Aiuti quater" proposti in Parlamenti, che andrebbero a modificare la Legge Melandri sui diritti televisivi di Serie A. 

Diritti Tv Serie A

La disciplina attuale, infatti, prevede che la Lega Serie A sia autorizzata a vendere i diritti Tv in Italia per soli tre anni, mentre i nuovi emendamenti proposti consentirebbero di allungare a cinque anni i contratti di licenza. La proposta è arrivata da Claudio Lotito, presidente della Lazio e parlamentare di Forza Italia, ma ha già trovato l'assenso di tutte le forze politiche.

"Estendere il periodo contrattuale di assegnazione dei diritti faciliterebbe i broadcaster nella progettazione di piani industriali a lungo termine (oggi il margine è giudicato troppo stretto per ammortizzare l’investimento): tv e altri media sarebbero così invogliati a guardare alla Serie A. In un mercato più flessibile nuovi partner potrebbero affacciarsi, magari colossi come Apple e Amazon".

Gazzetta sottolinea anche come la strada tracciata sia la stessa seguita negli altri Paesi europei e non solo. Anche in Serie A, la vendita all'estero non presenta vincoli o limiti di durata e adesso l'obiettivo è di fare lo stesso per il mercato domestico. "Depositato l’emendamento, ora ne verrà verificata l’ammissibilità: in caso positivo, passerà al voto della commissione e poi, eventualmente, dell’aula. Il nuovo bando per i diritti tv è atteso in primavera: c’è anche la possibilità di proroga per due anni degli attuali contratti con Dazn".

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo NapoliNapoliCL

    53

    20
    17
    2
    1
  • logo InterInterCL

    40

    20
    13
    1
    6
  • logo LazioLazioCL

    38

    20
    11
    5
    4
  • logo AtalantaAtalantaCL

    38

    20
    11
    5
    4
  • logo MilanMilanEL

    38

    20
    11
    5
    4
  • logo RomaRomaECL

    37

    20
    11
    4
    5
  • logo UdineseUdinese

    28

    19
    7
    7
    5
  • logo TorinoTorino

    27

    20
    7
    6
    7
  • logo BolognaBologna

    26

    20
    7
    5
    8
  • 10º

    logo EmpoliEmpoli

    26

    20
    6
    8
    6
  • 11º

    logo MonzaMonza

    25

    20
    7
    4
    9
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    24

    20
    6
    6
    8
  • 13º

    logo JuventusJuventus

    23

    20
    11
    5
    4
  • 14º

    logo SalernitanaSalernitana

    21

    20
    5
    6
    9
  • 15º

    logo LecceLecce

    20

    20
    4
    8
    8
  • 16º

    logo SassuoloSassuolo

    20

    20
    5
    5
    10
  • 17º

    logo SpeziaSpezia

    18

    20
    4
    6
    10
  • 18º

    logo VeronaVeronaR

    12

    19
    3
    3
    13
  • 19º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    20
    2
    3
    15
  • 20º

    logo CremoneseCremoneseR

    8

    20
    0
    8
    12
Back To Top