Bucciantini: "Napoli, non c'è speranza per lo scudetto ma la Champions è alla portata: ha imparato a fare la partita"

Le Interviste  
Bucciantini: Napoli, non c'è speranza per lo scudetto ma la Champions è alla portata: ha imparato a fare la partita

Bucciantini sul Napoli

Napoli Calcio - A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marco Bucciantini:

"Ho detto tante volte che l'importante era che il Napoli fosse nei paraggi, con i giocatori sani e con un organico con cui poter scegliere. Lo Scudetto non c'è più, forse non ci sarebbe stato lo stesso. C'è però una Champions con una serie di spareggi: il primo è dopodomani. Pareggio? Con la Juventus varrebbe 2 punti e lascerebbe la Juventus in uno stato di difficoltà. Loro devono vincere per allontanare tutto quello che sta arrivando nell'ambiente. Non è più un ambiente impermeabile. Il Napoli però non calcola la partita, la fa. E' andato a Milano contro il Milan e ha fatto un primo tempo straordinario, contro la Roma 70'. Con il Crotone ha vissuto le alterne vicende della sosta, però accelerava. La Juventus non gestisce ora come sta facendo il Napoli. E gli azzurri sanno che in questo caso vanno a Torino e stanno meglio, in questo momento il Napoli è più forte della Juventus. Supercoppa? La partita per tanti minuti è stata equilibrata. La situazione fisica e mentale è ribaltata ora e il Napoli sta trovando certezze. In questo momento tra il centrocampo del Napoli e della Juventus c'è una differenza imbarazzante. Però la Juventus ha Chiesa e Cuadrado che possono partire palla al piede, Ronaldo mette la palla in porta. Ha molto potenziale che però organizza male ma che può colpire da un momento all'altro. Il problema per chi affronta la Juventus è questo: magari ti senti più forte ma ha un arsenale pazzesco. Chi tra Mertens e Osimhen contro la Juventus? Mertens c'è sempre quando si decide la partita. Non sono più di 5 i giocatori forti come Mertens nell'ultimo decennio di Serie A. Questo ragazzo è un'altra cosa, così come Insigne quando c'è lui. Ha fatto una giocata straordinaria contro il Crotone, sembra in stato di grazia e per una volta sembra esaltato dalla responsabilità. E Osimhen entrando sa cambiare meglio la partita degli altri, se hai necessità".

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    85

    35
    26
    7
    2
  • logo NapoliNapoliCL

    73

    36
    23
    4
    9
  • logo AtalantaAtalantaCL

    72

    35
    21
    9
    5
  • logo MilanMilanCL

    72

    35
    22
    6
    7
  • logo JuventusJuventusEL

    69

    35
    20
    9
    6
  • logo LazioLazioEL

    64

    34
    20
    4
    10
  • logo RomaRoma

    58

    35
    17
    7
    11
  • logo SassuoloSassuolo

    56

    35
    15
    11
    9
  • logo SampdoriaSampdoria

    45

    35
    13
    6
    16
  • 10º

    logo VeronaVerona

    43

    35
    11
    10
    14
  • 11º

    logo UdineseUdinese

    40

    36
    10
    10
    16
  • 12º

    logo BolognaBologna

    40

    35
    10
    10
    15
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    38

    35
    9
    11
    15
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    36

    35
    8
    12
    15
  • 15º

    logo TorinoTorino

    35

    34
    7
    14
    13
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    35

    35
    9
    8
    18
  • 17º

    logo SpeziaSpezia

    34

    35
    8
    10
    17
  • 18º

    logo BeneventoBeneventoR

    31

    35
    7
    10
    18
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    20

    35
    3
    11
    21
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    18

    35
    5
    3
    27
Back To Top