Trombetti: "A fine anno sarà rifondazione. Ho parlato con De Laurentiis: ecco cosa mi ha detto"

Le Interviste  
Trombetti: A fine anno sarà rifondazione. Ho parlato con De Laurentiis: ecco cosa mi ha detto

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Guido Trombetti, ex rettore dell’Università degli studi di Napoli Federico II:

“Il momento del Napoli? Lo definisco uno stadio confusionale post-traumatico. Ormai dobbiamo arrivare così alla fine del campionato poi si vedrà. Si dovrà costruire il futuro e ci penserà il presidente come ha fatto in quindici anni. Ho parlato con ADL? Voi insistete sempre con questo argomento. Mi vanto di essere un suo buon amico e ci parlo. Stamattina abbiamo parlato, visto che aveva letto un mio articolo che non era sul calcio. Abbiamo parlato della bellezza. La grande bellezza di qualche anno fa? (ride ndr) Dobbiamo essere lucidi. Gattuso resta fino a fine stagione, poi credo ci sarà un cambio dell’area tecnica. Voi avete letto le critiche di Capello? Sono state aspre. Dobbiamo prendere atto che il Napoli con 24 milioni di budget stipendiale fece un miracolo. Quest’anno c’è un budget di stipendi più alto e siamo settimi. Lo stesso l’anno scorso. Credo che ci saranno sicuramente cambiamenti a fine stagione. Gattuso ha scelto Elmas esterno? Ieri la formazione del primo tempo secondo me era veramente un caso da studiare. Non è possibile massacrare Elmas che ha fatto un mestiere che non è suo, ma osservo che c’è un’altra abitudine, quella di dire una frase fatta: la squadra non si può allenare ogni tre giorni. Io quindi per vedere un buon calcio non posso andare in Europa!? Queste sono idiozie! Le grandi squadre sono tutte così. La dobbiamo smettere di usare queste scuse. Oggi un tecnico è un tecnico quando sceglie giocatori sapendo che sono già addestrati a fare certe cose. Tutti a piangere su questi poveri tecnici che giocano tre volte alla settimana, ma se sono in Europa vuol dire che hanno squadre forti! Gattuso? Credo resterà fino a fine stagione ad oggi. Certo se c’è una caduta libera, da una camera da letto in ospedale si passa ad una camera di rianimazione e non sarebbe facile. Concludo con una domanda retorica: siamo sicuri che quando si comprano giocatori ci sia sempre l’allenatore. Ricordate il caso Vargas? Fu incredibile. La mia preoccupazione è che l’aria tecnica si è sbrindellata perché io sono certo che Bakayoko e Osimhen l’abbia voluti fortemente Gattuso, ma devo dire che i risultati sul campo sono deludenti. Bakayoko ha una percentuali di errori veramente molto alta, poi credo che la campagna di gennaio fu fatta integralmente da dal direttore sportivo senza aiuto dell’allenatore. Noi speriamo che non si finisca in un precipizio. L’anno prossimo si dovrà cambiare tutto. Il nuovo ciclo si doveva aprire con Ancelotti, che ha commesso errori, ma non gli fu dato il tempo. Se si apre un ciclo nuovo il tecnico deve avere la possibilità di essere ascoltato”.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    74

    30
    23
    5
    2
  • logo MilanMilanCL

    63

    30
    19
    6
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    62

    30
    18
    8
    4
  • logo AtalantaAtalantaCL

    61

    30
    18
    7
    5
  • logo NapoliNapoliEL

    59

    30
    19
    2
    9
  • logo LazioLazioEL

    55

    29
    17
    4
    8
  • logo RomaRoma

    54

    30
    16
    6
    8
  • logo SassuoloSassuolo

    43

    30
    11
    10
    9
  • logo VeronaVerona

    41

    30
    11
    8
    11
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    36

    30
    10
    6
    14
  • 11º

    logo BolognaBologna

    34

    30
    9
    7
    14
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    33

    30
    8
    9
    13
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    32

    30
    7
    11
    12
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    32

    30
    8
    8
    14
  • 15º

    logo FiorentinaFiorentina

    30

    30
    7
    9
    14
  • 16º

    logo BeneventoBenevento

    30

    30
    7
    9
    14
  • 17º

    logo TorinoTorino

    27

    29
    5
    12
    12
  • 18º

    logo CagliariCagliariR

    22

    30
    5
    7
    18
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    20

    30
    3
    11
    16
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    15

    30
    4
    3
    23
Back To Top