Giordano: "Ho un debole per Insigne sin da quando giocava nella Cavese. Sarri? Un grande allenatore, ma c'è una cosa che non capisce"

Le Interviste  
Giordano: Ho un debole per Insigne sin da quando giocava nella Cavese. Sarri? Un grande allenatore, ma c'è una cosa che non capisce

"Sara' una sfida aperta e piacevole, difficile dire chi vincera'", comincia così la lunga intervista di Bruno Giordano a Il Mattino. La nostra redazione vi propone qualche passaggio significativo:

Lazio-Napoli e' duello per la Champions?

"Lo e' perche' lo dice la classifica anche se gli azzurri sono piu' avanti e sono sempre stati in zona Champions. Sara' una gara intensa e spettacolare, aperta ad ogni risultato. Un peccato il divieto per i tifosi napoletani, il loro sostegno e' importante per la squadra. La Lazio e' una delle sorprese del campionato, il Napoli invece poteva fare qualcosina in piu': penso ai punti persi contro le piccole, per esempio contro Pescara, Palermo e Sassuolo".

Questa e' anche una sfida tra due tra gli allenatori piuÌ apprezzati.

"Stimo Simone da quando allenava nelle giovanili della Lazio. Il salto in serie A non era facile, lui non solo si e' dimostrato un grande professionista ma anche un tecnico preparato, capace di ricompattare il gruppo dando un’anima alla squadra. Sarri e' un grande allenatore ma dovrebbe capire che in 90’ non si puo' giocare sempre alla stessa maniera, bisogna anche rifiatare e saper soffrire. Il Napoli gioca un calcio splendido, ma quando viene il momento di gestire occorre saperlo fare".

Uno dei temi d’attualitaÌ e': la «grande bellezza» del gioco di Sarri puo' essere anche vincente?

"Si se si abbina al raggiungimento del risultato. L’estetica ha il suo pregio, ma solo una squadra senza l’assillo del risultato puo' ricercarla in modo esclusivo, per vincere bisogna giocare bene e pensare al punteggio finale. Ho un debole per Insigne sin da quando giocava nella Cavese. Quando allenavo a Terni l’ho affrontato e mi ha sempre colpito. Il fatto che ora si stia consacrando non mi sorprende ma mi rende felice, anche perche' e' un napoletano che gioca nel Napoli".

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    38

    15
    12
    2
    1
  • logo JuventusJuventusCL

    36

    15
    11
    3
    1
  • logo LazioLazioCL

    33

    15
    10
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo RomaRomaEL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    28

    15
    8
    4
    3
  • logo ParmaParma

    21

    15
    6
    3
    6
  • logo NapoliNapoli

    21

    15
    5
    6
    4
  • logo TorinoTorino

    20

    15
    6
    2
    7
  • 10º

    logo MilanMilan

    20

    15
    6
    2
    7
  • 11º

    logo VeronaVerona

    18

    15
    5
    3
    7
  • 12º

    logo BolognaBologna

    16

    15
    4
    4
    7
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    16

    15
    4
    4
    7
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    15

    14
    4
    3
    7
  • 15º

    logo LecceLecce

    15

    15
    3
    6
    6
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    15

    15
    4
    3
    8
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    12

    15
    3
    3
    9
  • 18º

    logo GenoaGenoaR

    11

    15
    2
    5
    8
  • 19º

    logo BresciaBresciaR

    10

    14
    3
    1
    10
  • 20º

    logo SpalSpalR

    9

    15
    2
    3
    10
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Ecco tutto lo staff di Gattuso: il napoletano Riccio vice allenatore, due preparatori