Magoni: "A Bergamo una delle trasferte più difficili del campionato! Sarri è costretto a giocare sempre bene per vincere"

Rassegna Stampa  

Oscar Magoni, ex centrocampista di Napoli e Atalanta, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Il Roma.

Perché sarà una gara verità? 

«Perché quella di Bergamo è tra le 3-4 trasferte più difficili dell' intero campionato. Storicamente è un campo difficile per tutti, specialmente per il Napoli. Servirà una super prestazione e, in caso di vittoria, il Napoli scoprirà di essere davvero cresciuto, perché avrà superato un test difficilissimo». 

Ce la farà? 

«Difficile dirlo, anche perché lo stadio sarà tutto esaurito e l'Atalanta esprime una qualità di gioco molto alta, anche se differente dal Napoli. Di sicuro assisteremo ad una gran bella partita, soprattutto interessante dal punto di vista tattico». 

Giochiamola in anticipo.... 

«L'Atalanta sfrutta un centravanti di sfondamento, Petagna o Cornelius, che gioca bene spalle alla porta per favorire gli inserimenti di Gomez e dei centrocampisti, vedi Cristante. Il Napoli, invece, si affida al suo tridente, ha tre attaccanti leggeri e giocherà palla a terra, in velocità, con pochi tocchi. Dopo l' infortunio di Milik, che permetteva a Sarri di poter variare il proprio gioco, gli azzurri sono stati "costretti" a giocar sempre bene per vincere. Non possono permettersi gare sporche o cross dal fondo a palla alta». 

Sarri e Gasperini: così simili e così diversi. 

«Tutto dipende sempre dalle caratteristiche dei giocatori a propria disposizione. Parliamo di due filosofie diverse che, però, permettono ad entrambi gli allenatori di far rendere al massimo le proprie squadre. Domani ci saranno tanti duelli e il Napoli, per vincere la partita, dovrà saperli sfruttare, facendoli propri». 

Capitolo mercato: Verdi ha rifiutato il Napoli ed è rimasto a Bologna. Magoni, nel 1999, accettò. Perché? 

«Perché avevo desiderio di fare un' esperienza al Sud e quindi decisi di abbandonare la Serie A col Bologna per andare al Napoli, in Serie B, accettando di scendere di categoria. Non esitai un solo istante, ma queste sono scelte personali e vanno rispettate. Verdi ha preso una decisione che è sua e solo sua. Probabilmente ha intuito che non era ancora giunto il momento del salto di qualità».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Primavera, Beoni: "Quando sono arrivato la salvezza non era semplice. Ounas mostra legame con la società, Leandrinho ha grandi prospettive"