Mertens: "Hamsik doveva tirare il rigore? Non ho sentito Sarri! Sullo Scudetto e il ko in Champions..." [VIDEO]

Le Interviste  

Dries Mertens ha parlato ai microfoni di Sky subito dopo il triplice fischio di Napoli-Benevento: "Volevamo dare un segnale dopo la sconfitta di mercoledì, vogliamo sempre far bene e divertirci e oggi l'abbiamo fatto". 

Il passo falso in Champions: "Le altre squadre inziano a studiare il nostro gioco e prendono le contromisere, fanno tutte per non farci giocare. Lo Shakhtar è grande squadra, dobbiamo dirlo, palleggiano bene. C'è stata anche sfortuna, un un pizzico di sorte avremmo fatto 2-2 e sarebbe stata un'altra storia". 

Scudetto: "Corsa a tre? Troppo presto per dirlo, il campionato è ancora lungo. Noi dobbiamo pensare a parttita dopo partita". 

Sul rigore negato ad Hamsik: "Non ho sentito (sorride, ndr)".

Clicca sul video in allegato

VIDEO ALLEGATI

Altre Notizie

I più letti

Classifica

  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    18

    6
    6
    0
    0
  • JuventusCL

    18

    6
    6
    0
    0
  • InterCL

    16

    6
    5
    1
    0
  • LazioCL

    13

    6
    4
    1
    1
  • RomaEL

    12

    5
    4
    0
    1
  • MilanEL

    12

    6
    4
    0
    2
  • Sampdoria

    11

    5
    3
    2
    0
  • Torino

    11

    6
    3
    2
    1
  • Atalanta

    8

    6
    2
    2
    2
  • 10º

    Chievo

    8

    6
    2
    2
    2
  • 11º

    Bologna

    8

    6
    2
    2
    2
  • 12º

    Fiorentina

    7

    6
    2
    1
    3
  • 13º

    Cagliari

    6

    6
    2
    0
    4
  • 14º

    Sassuolo

    4

    6
    1
    1
    4
  • 15º

    Spal

    4

    6
    1
    1
    4
  • 16º

    Crotone

    4

    6
    1
    1
    4
  • 17º

    Udinese

    3

    6
    1
    0
    5
  • 18º

    GenoaR

    2

    6
    0
    2
    4
  • 19º

    VeronaR

    2

    6
    0
    2
    4
  • 20º

    BeneventoR

    0

    6
    0
    0
    6
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Verona, Pecchia vicino all'esonero: tre i possibili sostituti