Verona, Pecchia: "Il Napoli si giocherà lo scudetto, domani sarà una festa! Pronta la difesa a 4, su Benitez e Mertens..." [VIDEO]

Le Interviste  
Fabio Pecchia, tecnico del VeronaFabio Pecchia, tecnico del Verona

Gentili lettrici e lettori di CalcioNapoli24, benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa che l'allenatore dell'Hellas Verona, Fabio Pecchia, sosterrà alle ore 15 presso la sala stampa della sede di via Francia. Vi proporremo le sue dichiarazioni integrali in vista di Verona-Napoli.

15.24 - Gettare acqua sulla rivalità sportiva? "E' sotto gli occhi di tutti, il pubblico sarà concentrato nel darci una mano e ci sarà una grande festa di calcio. Spero possa essere anche una grande gara. Terreno di gioco in cattive condizioni? Ci adegueremo, l'ho trovato a metà in perfette condizioni"

15.23 - Mercato? "Degli investimenti parlatene con Fusco e Setti, non mi fascio la testa e lavoro per ottenere il massimo da chi ho in rosa. Pretendo il meglio, il resto non mi interessa"

15.22 - In attacco senza Pazzini sarà rivoluzione? "Vedremo se sarà così, siamo contati ma faremo di necessità virtù"

15.21 - Mosse a centrocampo, Buchel-Fossati-Zuculini? "Buchel l'ho visto in crescita contro l'Avellino, è chiaro che è il reparto più folto. Mi sento tranquillo, qualunque sarà la scelta...sarà quella giusta" 

15.21 - Romulo oppure Ferrari terzino destro? "Lo diciamo già a Sarri (ride, ndr). Il reparto difensivo mi lascia grandi margini di manovra, certi giocatori possono ricoprire più ruoli e mi permettono elasticità nelle scelte"

15.20 - Come fermare Mertens e portare più avanti la partita? "Dobbiamo avere il giusto equilibrio, essere compatti contro una squadra che ha tratto il massimo dal possesso palla l'anno scorso. Dobbiamo provare a giocare, e non fare una sola fase: è evidente, essere coperti e compatti nel coprire gli spazi. Poi palleggiare quando ne avremo la possibilità. Difesa a quattro? Sì, assolutamente"

15.19 - Più facile lo scudetto al Napoli o la salvezza del Verona? "Il Napoli giocherà per lo scudetto e ha le carte in regola per farlo. Noi lo faremo per la salvezza, entrambe possono raggiungere l'obiettivo poi non ho la palla di vetro..."

15.18 - E' la prima panchina da capo allenatore... "Nell'Hellas, sì. L'emozione sarà arrivare a questa partita, lo staff sanitario mi ha aiutato a fare una carriera da calciatore però vorrei arrivare subito alla gara e alle indicazioni da dare ai miei"

15.17 - Formazione come quella che ha giocato in B? "Con quelli che lavorano con me dall'anno scorso ho un vantaggio d'ambientamento che posso sfruttare. Però devo usare anche chi ha esperienza della categoria, che possono aiutare i giovani ad esprimersi. Sarà un mix in questo senso"

15.16 - Cosa è cambiato dall'anno scorso nella preparazione? "L'anno scorso dovevamo vincere senza subire niente, ricordo le critiche dopo certe vittorie per 2-0 perchè giocavamo per vincere. Dobbiamo continuare ad avere voglia di vincere, poi magari ne vinceremo dieci oppure quindici"

15.15 - Le condizioni degli altri calciatori infortunati? "Ne devo tener conto, stanno bene ma non hanno grande ritmo: Buchel è arrivato in ritardo, Caceres ha fatto una settimana di lavoro, Cerci sta seguendo un percorso. Le valutazioni devono tenerne conto, se voglio far giocare una squadra equilibrata"

15.14 - Cosa chiedo al Verona? "Pretendo personalità, insisto: dobbiamo provare a fare le cose che sappiamo, con umiltà e rispetto senza timore. Niente paura, il nostro percorso finisce a maggio. Questa partita contro un Napoli fortissimo deve farci uscire con situazioni positive per affrontare tutte le altre partite".

15.13 - Scudetto al Napoli e domani vince il Verona? "Conoscendo il DS Fusco, è difficile che possa fare pronostici. Non sono parole sue, i pronostici li lascio a tifosi e stampa".

15.12 - Più forte questo Napoli o quello di Maradona che debuttò a Verona? "Io ero bambino, fatico a ricordarlo. Quando in una squadra c'è Maradona si fa fatica a rompere gli equilibri (ride, ndr). Quel Napoli era più grande perchè costruito attorno a Maradona, questo è costruito su una identità e su una struttura di squadra completa".

15.11 - Heurtaux? "E' a disposizione, domani valuteremo con l'ultimo allenamento. E' stato un precampionato tribolato anche per lui, ma negli ultimi dieci giorni ha dato continuità e credo sarà a disposizione".

15.10 - Errori da non fare? "Il Napoli l'anno scorso ha fatto un sacco di record, è una partita da affrontare con grande attenzione perchè in qualsiasi momento possono far male con l'astuzia oppure le ripartenze. Una partita di grande attenzione per tutti"

15.09 - Apprezzati totalmente io e Benitez a Napoli? "Credo di sì, a prescindere da ciò che c'è stato. Credo che Rafa sia stato apprezzato, adesso è stato quasi dimenticato perchè Sarri ha raggiunto risultati e gioca un calcio spettacolare. Però Benitez ha vinto due titoli e fatto un percorso straordinario in Europa: otto giocatori di questo Napoli sono stati voluti da Rafa e dai dirigenti, c'è qualcosa di Benitez in questo Napoli".

15.08 - Mosse anti-Napoli? "Vedremo domani, nel cuore di tanti tifosi veronese c'è l'immagine di Briegel su Maradona ma domani sarà diversa. E' una partita sentita per l'ambiente e per me che ho vissuto sette anni a Napoli"

15.07 - "La mia carriera non inizia oggi, ho avuto tante tappe positive e negative che mi hanno fatto crescere come allenatore. E' una avventura fondamentale la Serie A, l'obiettivo chiaro è la salvezza e raggiungerla con il supporto della società e della tifoseria"

15.06 - "Giocherò come fatto in Serie B? Non so se ci saranno sorprese, dai miei giocatori pretendo che propongano calcio e le loro idee. Chiaramente ci dobbiamo adeguare, gli avversari sono diversi e tante situazioni non dipenderanno da noi bensì dal potenziale dell'avversario. Non posso affrontare il Napoli così come abbiamo affrontato le squadre di Serie B"

15.03 - Ci siamo, ecco Fabio Pecchia: "Cassano? Non posso parlarne ancora, ormai è successo. Gli infortuni ci hanno colpito in difesa, tutti non per colpa nostra: ho affrontato una situazione così lavorando, pur all'interno di tante difficoltà. Sono felice e soddisfatto, il mio obiettivo era superare il turno in Coppa Italia ed ora siamo pronti con chi abbiamo a disposizione. Affrontiamo una macchina che va a trecento all'ora mentre noi siamo un prototipo. Mercato? Mi aspetto il massimo da chi ho a disposizione"

14.55 - Ancora pochi minuti prima dell'inizio della conferenza stampa.

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    19

    7
    6
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    16

    7
    5
    1
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    13

    7
    4
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo VeronaVerona

    9

    7
    2
    3
    2
  • 11º

    logo BolognaBologna

    9

    7
    2
    3
    2
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Edo De Laurentiis emozionante, al fischio finale si precipita dalla tribuna al campo: abbraccio a tutti gli azzurri! [VIDEO CN24]