Bordonaro: "Conte e lo staff richiedono un investimento elevato, ma sono una garanzia"

Le Interviste  
Bordonaro: Conte e lo staff richiedono un investimento elevato, ma sono una garanzia

Il parere di Bordonaro su Conte al Napoli

Notizie Calcio - A “1 Football Club”, programma radiofonico condotto da Luca Cerchione in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Paolo Bordonaro, avvocato e agente Fifa. Di seguito, un estratto dell’intervista.

Si aspettava questo epilogo di Antonio Conte al Napoli? “La situazione del Napoli, quest’anno, è stata davvero difficile. Chi se lo aspettava? Non so se nella storia del nostro campionato ci sia una squadra che, dopo aver vinto uno scudetto, sia arrivata decima e fuori dalle coppe. Una situazione al limite. Quindi, il residente era chiamato a trovare una soluzione forte, molto forte. Chi c’è di più forte di Antonio Conte? È l’unico che può garantire una svolta importante”

Il Napoli ha stravolto il modus operandi di vent’anni di gestione. Mai la società aveva scelto un certo tipo di allenatore e investito così tanto. “Bisogna fare sempre il conto della serva. Nel momento in cui il presidente sceglie di spendere una cifra così elevata, per Conte e lo staff, si assume un rischio ma è un investimento per il futuro e per la crescita del club. Se prendesse un tecnico che non garantisce questo impatto, alla fine della stagione, il business plan potrebbe dirsi altrettanto soddisfacente? Sovvertire la sua filosofia di gestione è anche una esemplificazione delle difficoltà attuali, con gli addi di Giuntoli e Spalletti che hanno lasciato una voragine, mai culminata. De Laurentiis potrebbe aver avvertito la preoccupazione di una squadra che avrebbe anche potuto non riprendersi nel prossimo anno”

Per De Laurentiis, adesso, sarà importante lasciare operatività al mister salentino. “De Laurentiis, che ha svolto sempre un grande lavoro, ha il difetto di essere sempre un po’ troppo presenzialista. Il rispetto dei ruoli è il vero segreto del successo. Qualche problema l’ha avuto anche con Spalletti e Giuntoli, con la capacità del dirigente di resistere alle ingerenze, in alcuni casi. Non ci sono dubbi sul fatto che sappia fare il presidente, ma le difficoltà sopraggiungono quando si invadono le competenze altrui. Conte è una garanzia anche da questo punto di vista. L’intelligenza del patron azzurro, d’altronde, è anche quella di comprendere il momento e di adeguarsi”

Cosa può succedere con il passaggio dell’Inter ad Oaktree? “Ho una mia idea sull’evoluzione che il calcio ha avuto negli ultimi vent’anni. Sarò un tradizionalista, ma a me il calcio piaceva molto più come era prima. Non trovo condivisibile quanto sia accaduto. Si possono richiedere i prestiti, chiaramente, ma il passaggio da una proprietà all’altra, in seguito ai problemi sorti sul prestito di Oaktree, non credo sia accettabile. Il calcio sta sconfinando nella finanza, allontanandosi dalla passione dei tifosi. Siamo in un periodo veramente brutto, e non soltanto per quanto attiene il calcio. Anche Marotta si è affannato nel tranquillizzare tutti, nel dire che tutto andrà addirittura meglio. Chi lo sa cosa succederà... Ho dei dubbi sul fatto che alla nuova dirigenza possa battere il cuore per l’Inter. Al massimo, può battere per i bilanci e l’aspetto economico” 

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    94

    38
    29
    7
    2
  • logo MilanMilanCL

    75

    38
    22
    9
    7
  • logo JuventusJuventusCL

    71

    38
    19
    14
    5
  • logo AtalantaAtalantaCL

    69

    38
    21
    6
    11
  • logo BolognaBolognaEL

    68

    38
    18
    14
    6
  • logo RomaRomaECL

    63

    38
    18
    9
    11
  • logo LazioLazio

    61

    38
    18
    7
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    60

    38
    17
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    38
    13
    14
    11
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    53

    38
    13
    14
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    49

    38
    12
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    38
    11
    12
    15
  • 13º

    logo VeronaVerona

    38

    38
    9
    11
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    38

    38
    8
    14
    16
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    37

    38
    6
    19
    13
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    36

    38
    8
    12
    18
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    36

    38
    9
    9
    20
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    35

    38
    8
    11
    19
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    30

    38
    7
    9
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    17

    38
    2
    11
    25
Back To Top