Cammaroto: "Napoli, da Siqueira a Milic, senza dimenticare Song: i dubbi di Giuntoli"

Editoriale fonte : di Emanuele Cammaroto per Napoli Magazine

NAPOLI - Nessuno ne parla in campagna elettorale ma da qui a maggio l'Italia rischia seriamente un'emergenza sanitaria per carenza di scorte di Maalox. Quando mancano, infatti, 14 settimane al giorno del giudizio, un'onda azzurra inizia a propagarsi e a straripare come un virus inarrestabile a dispetto dell'illusione di una Vecchia Signora che si illude puntualmente di aver trovato l'anticorpo per liberarsi del siero del calcio spettacolo. Il campionato più avvincente degli ultimi 20 anni ha mostrato sabato scorso un Napoli emozionante oltre gli aspetti puramente tecnici e tattici, una squadra più forte della sfortuna e dei gatti neri, a tratti commovente nel suo piglio gladiatorio contro tutto e tutti. Siamo di fronte a una squadra più forte del bombardamento mediatico di chi aspetta e profetizza a ripetizione un passo falso del Napoli per fargli il funerale, nella vergognosa sperequazione di un calendario che costringe la capolista puntualmente a giocare con la pressione della vittoria obbligata. Il resto e' la solita storia di un'antagonista che si aggrappa disperatamente alla ruota, tra morie di cartellini rossi, avversari che fanno allenamenti di famiglia e rigori che spariscono da un momento all'altro. Calma e gesso ma questo Napoli di Sarri può regalarci davvero una primavera vietata ai deboli di cuore a chissà che il Torino di Mazzarri non riesca in quello che stava per fare una Fiorentina mediocre e spuntata in attacco eppure per 60 minuti dominante sabato scorso. Ora tocca a Giuntoli trovare un esterno per sopperire all'ennesimo schiaffo atroce inferto dal destino a Ghoulam. Per il vice di Mario Rui (che intanto cresce e inizia a ricordarci il soldatino di Empoli) si parla con insistenza di Siqueira. L'ex Atletico Madrid sarebbe il nome più valido, almeno sulla carta, ma Sarri non ha fatto salti di gioia nel vederlo al Carnevale in Brasile ed e' molto perplesso su un giocatore che non scende in campo da diversi mesi. Il croato Milic e' un nome più fattibile, non e' un fenomeno e forse neppure il nome più qualitativo nel poco che c'è disponibile, ma fisicamente e' quello che sarebbe già pronto prima degli altri. All'ex terzino della Fiorentina potrebbe essere offerto già nelle prossime ore un contratto di sei mesi. La novità e' che nella lista dei nomi valutati e' finito anche Song, ex Barcellona ed ex Arsenal, vecchia conoscenza dello scout azzurro già ai tempi di Benitez: il camerunese non e' un nome da buttare via ma non e' un esterno sinistro, può giocare difensore centrale (e ha fatto il centrale di metà campo). Insomma non risolverebbe il problema e semmai richiederebbe lo spostamento di qualcun altro quindi sulla fascia. Gli altri profili sono già stati scartati.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

CdM - Addio Sarri, il progetto di ADL non lo convince! Dubbi anche sullo Zenit, relazioni non positive da Spalletti e Mancini