Pelillo... nell'uovo - E Carlo scoprì Ciro...

Rubriche fonte : di Marcello Pelillo
Pelillo... nell'uovo - E Carlo scoprì Ciro...

La cinquina all'Empoli è un risultato che carica l'ambiente in vista di martedì. Il Napoli veniva da due pareggi più o meno amari perché avrebbe meritato il bottino pieno in entrambe le gare. Psg e Roma hanno tenuto a freno l'entusiasmo portando a casa più del dovuto, nonostante due grandi gare disputate dagli uomini di Ancelotti. Sul banco degli imputati era finito un po' l'attacco, specie contro i capitolini. Il pokerissimo all'Empoli sembra poter smontare le critiche. Mertens, autore di una bella tripletta, ha dato segnali di risveglio seri e interessanti. Il folletto belga sta bene e va in rete, ormai, da oltre un mese. Superati in un colpo, nella speciale classifica dei cannonieri in maglia azzurra, due leggende del calcio partenopeo e mondiale come Careca e Altafini. Un tripletta che ha, per certi versi, mascherato la prestazione degli azzurri, in barba al risultato. La squadra, in realtà, ha avuto un atteggiamento superficiale per lunghi tratti della gara, costringendo più volte Koulibaly a fare gli straordinari, accompagnati da giusti rimproveri verso i compagni. Il delizioso gol lampo di Insigne ha indirizzato la partita e l'atteggiamento degli azzurri, che hanno a tratti abbassato la guardia. Il cambio di ben sette elementi ha contribuito alla prestazione tattica, lontana dai livelli abituali. I reparti, infatti, si sono scollegati troppo spesso, facilitando le ottime giocate tra le linee di un Empoli molto napoletano per il modo di giocare. In sintesi, la qualità in prima linea del Napoli ha fatto la differenza penalizzando oltremodo un avversario ben guidato da Andreazzoli. Ancelotti è stato lesto ad inserire Allan e Callejon in un momento in cui la gara era apparentemente chiusa. Da rivedere la prestazione di Diawara, dal quale ci si aspettava maggiore determinazione dinanzi alla possibilità di partire dall'inizio. Probabilmente il ragazzo ha bisogno di giocare di più. Per Ancelotti non è facile gestire una rosa così ampia e tenere tutti al massimo. Il tecnico già da un po' sta indirizzando le sue scelte. Qualcosa cambierà ancora nel turnover azzurro, specie in attacco. Mertens sta dimostrando di avere qualcosa in più rispetto a Milik. Dries sembra essere tornato ai livelli di Ciro... a Parigi sono avvertiti... Vedremo...

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    56

    20
    18
    2
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    47

    20
    15
    2
    3
  • logo InterInterCL

    40

    20
    12
    4
    4
  • logo MilanMilanCL

    34

    20
    9
    7
    4
  • logo RomaRomaEL

    33

    20
    9
    6
    5
  • logo LazioLazioEL

    32

    20
    9
    5
    6
  • logo AtalantaAtalanta

    31

    20
    9
    4
    7
  • logo SampdoriaSampdoria

    30

    20
    8
    6
    6
  • logo ParmaParma

    28

    20
    8
    4
    8
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    27

    20
    6
    9
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    27

    20
    6
    9
    5
  • 12º

    logo SassuoloSassuolo

    26

    20
    6
    8
    6
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    21

    20
    4
    9
    7
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    20

    20
    5
    5
    10
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    18

    20
    4
    6
    10
  • 16º

    logo SpalSpal

    18

    20
    4
    6
    10
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    17

    20
    4
    5
    11
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    14

    20
    2
    8
    10
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    10

    20
    1
    7
    12
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    8

    20
    1
    8
    11
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top