Il Roma - Insigne “oscurato” da Mertens. Ora il capitano rivuole la scena

Rassegna Stampa fonte : Caiazza - Il Roma
Il Roma - Insigne “oscurato” da Mertens. Ora il capitano rivuole la scena

Il Napoli che vince piace a tutti. Anche a chi è abituato ad essere protagonista ed oggi, per vari motivi, non lo è. Lorenzo Insigne ha festeggiato il successo con il Liverpool al pari dei suoi compagni di squadra. Anche se non ha segnato alla fine è andato a festeggiare sotto la curva come ai vecchi tempi. La stella della serata di Champions è stata senza dubbio Dries Mertens. Il belga aveva segnato una doppietta qualche giorno prima con la Sampdoria mentre in Europa ha siglato il rigore che ha sbloccato il risultato con i campioni in carica. Il “Ciro” partenopeo ha oscurato per un attimo il Magnifico in una serata da favola davanti alla propria gente. Un anno fa, invece, fu proprio Lorenzinho a trionfare mettendo il sigillo sulla sfida con i Reds nei minuti finali. Martedì sera l’attaccante di Frattamaggiore è passato inosservato. Ha fatto il suo dovere fino in fondo ma non è stato determinante come solo lui sa fare. E nella ripresa ha lasciato il posto a Zielinski. Poi tutti sanno come è andata a finire. Si sa che ogni calciatore vuole sempre giocare e soprattutto, se è attaccante, segnare. Insigne ha iniziato bene questa stagione firmando una doppietta determinante con la Fiorentina. A Torino con la Juve, purtroppo, ha avuto qualche difficoltà di troppo per un problema fisico ed, infatti, a fine primo tempo è rimasto negli spogliatoi. Ha dovuto saltare la doppia sfida con la Nazionale per riprendersi. Ancelotti lo ha seguito da vicino e adesso sta migliorando. Conoscendo Lorenzinho, però, la voglia di riprendersi la scena è tanta. Come è giusto che sia. Lui si sente parte integrante del progetto e poi da capitano napoletano vorrebbe sempre dare delle soddisfazioni al popolo partenopeo.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    12

    8
    3
    3
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo BolognaBologna

    9

    8
    2
    3
    3
  • 11º

    logo VeronaVerona

    9

    8
    2
    3
    3
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

CorSera, l'editoriale di Sconcerti: "Troppo silenzio sul braccio di De Ligt: è rigore! La leziosità è il pericolo della Juve"