Anellucci: "Manna al Napoli sembra una ripicca di De Laurentiis nei confronti di Giuntoli"

Le Interviste  
Anellucci: Manna al Napoli sembra una ripicca di De Laurentiis nei confronti di Giuntoli

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Claudio Anellucci, procuratore ed ex agente di Edinson Cavani.

La Juventus ha meritato la vittoria contro la Lazio?

“No, assolutamente no. La Juventus ha avuto due episodi fortuiti, un buco enorme in difesa, dovuto a un cambio tra Patric e Casale, e ha giovato di una giocata di Vlahovic. Nel primo tempo, però, se c’era una squadra che doveva passare in vantaggio era la Lazio. La semifinale, tuttavia, è ancora aperta. I biancocelesti hanno pagato anche un calo mentale per quanto accaduto negli ultimi venti giorni. La squadra ha pagato l’assenza anche di Zaccagni così come quella di Patric”

Le sta piacendo il nuovo corso di Tudor?

“Molto, sono un ammiratore di Tudor. Ha le idee giuste, è un tecnico giovane ma vincente. La Lazio che attacca gli avversari nei primi venti metri è un qualcosa che mi è sempre piaciuto. È chiaro che i risultati fanno la differenza, ma sinora ha avuto pochi giorni per lavorare e fare la propria squadra. C’è ancora tanto margine di miglioramento, anche se non ci sono i calciatori adatti al suo sistema di gioco”

È stato un errore non voler affidare il progetto Napoli a Tudor?

“Un traghettatore, in tutte le situazioni, difficilmente può far bene. Credo, però, che in un anno e mezzo Tudor avrebbe potuto fare veramente bene. Un profilo come Italiano, a parer mio, non lo vedo benissimo a Napoli”

Quale calciatore della Fiorentina potrebbe dirsi ideale al Napoli, soprattutto in caso di arrivo di Vincenzo Italiano in azzurro?

“Mi piace molto Barak. Ha giocato poco a Firenze, ma è un calciatore interessante così come Kayode. Per quanto riguarda il resto, ci sono giocatori importanti a Firenze. In passato parlavo di Nico Gonzalez e mi prendevano per pazzo, ma credo sia un profilo interessante e pronto ad una piazza importante come Napoli”

Quale potrebbe essere il nove ideale per il dopo Osimhen?

“Il mio preferito si chiama Edinson Cavani. Rimango legato alle tradizioni. Ciò detto, ci sono tanti profili interessanti, ma il club deve fare ordine, dopo la tanta confusione di questi mesi, nell’assetto societario. Non è stato un mercato esaltante, con calciatori da non prendere e cifre folli. Può accadere che ci sia un passaggio a vuoto nel lavoro di uno scouting, e ciò non toglie meriti a Micheli e al suo staff”

Chi salverebbe degli azzurri dopo questa stagione fallimentare?

“Nessuno poteva pronosticare un calo tanto drastico degli azzurri dopo un successo evidente come quello dello scorso anno. In questa situazione diventa difficile salvare qualcuno. Non capisco perché Simeone non gioca mai. Il Napoli ha molti calciatori che non giocano nel proprio ruolo. Tuttavia, posso dire che ripartirei da Lobotka”

Simeone sarebbe il profilo giusto per la Lazio?

“Potrebbe essere il calciatore giusto per la Lazio. Può dare un cambio generazionale a chi ha fatto benissimo in biancoceleste, come Ciro Immobile. Tutte le storie, però, giungono al termine”

Non terrebbe Immobile nemmeno come punto cardine della squadra, magari in panchina?

“Non è un calciatore che ama molto star seduto a guardare. È una situazione che rischia di divenire logorante anche per lo spogliatoio. Le condizioni ambientali e fisiche non gli hanno consentito di fare la differenza quanto servirebbe. È un emblema, un simbolo, e i simboli devono sempre giocare. Non sarebbe giusto nemmeno per lui. È un ragazzo che ha fatto la storia di questi club, e non sarebbe giusto addossargli le responsabilità dei risultati di questa stagione”

Come commenta la scelta di Giovanni Manna?

“Mi sembra che siano delle ripicche tra il presidente e Giuntoli. Ripicche che non hanno alcun senso. Quello sta alla Juve e lo vado a togliere ai bianconeri… Mi sembra una cosa poco professionale. Se continua questa storia, rischiamo di andare ad analizzare ogni minima esultanza. Manna lavora alla Juventus, è normale. Sono storie che rischiano di condizionare i tifosi e, dunque, anche l’avventura di certi professionisti nel nuovo club. Credo, però, che le dirigenze sappiano quello che devono fare”

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    93

    37
    29
    6
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    63

    37
    18
    9
    10
  • logo LazioLazio

    60

    37
    18
    6
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    54

    36
    15
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    37
    11
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    37
    11
    12
    14
  • 13º

    logo VeronaVerona

    37

    37
    9
    10
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    36

    37
    8
    12
    17
  • 16º

    logo FrosinoneFrosinone

    35

    37
    8
    11
    18
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    34

    37
    5
    19
    13
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    33

    37
    8
    9
    20
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    37
    7
    8
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    37
    2
    10
    25
Back To Top