DIRETTA - Crisi Napoli, gli aggiornamenti: De Laurentiis annulla il volo per gli USA, resterà a Napoli!

Diretta  
DIRETTA - Crisi Napoli, gli aggiornamenti: De Laurentiis annulla il volo per gli USA, resterà a Napoli!

Ultimissime calcio Napoli - I calciatori disertano il ritiro imposto dalla società di De Laurentiis e tornano a casa dopo l'allenamento! Esonero Ancelotti o dimissioni

Napoli calcio news oggi - E' crisi Napoli! Dopo Napoli-Salisburgo il caos negli spogliatoi azzurri. Toni alti tra i calciatori e la società, con i leader del gruppo che si oppongono al ritiro e tornano nelle loro case come il resto della squadra. Solo Carlo Ancelotti e il suo staff rientra al centro di Castel Volturno come imposto dal presidente Aurelio De Laurentiis. Aggiornamenti in diretta riguardo un possibile esonero Ancelotti o dimissioni, sulla 'punizione' di De Laurentiis riguardo la decisione dei calciatori e tanto altro.

Napoli ritiro, aummutinamento dei calciatori. Esonero Ancelotti o dimissioni, le ultime notizie

  • AGGIORNAMENTO 22.42 - Caos Napoli, Il Mattino: ADL annulla il volo per gli USA, vuole seguire da vicino gli sviluppi di questa vicenda
  • AGGIORNAMENTO 19.46 - Ammutinamento Napoli, secondo comunicato del club: "Il ritiro era costruttivo, non punitivo! Serviva a ritrovare concentrazione e motivazioni"
  • AGGIORNAMENTO 18.35 - il Napoli comunica che l'allenamento al San Paolo sarà chiuso alla stampa
  • AGGIORNAMENTO 16.45 -  Negli studi Sky, Gianluca Di Marzio ha rilasciato alcune dichiarazioni: "Ancelotti destinato a lasciare il Napoli, rapporto ai minimi termini con ADL"
  • AGGIORNAMENTO 16.15 - Da Repubblica si preannuncia una inedita battaglia legale di De Laurentiis nei confronti della squadra. Ancelotti resta al Napoli, il patron lo ha rassicurato.
  • AGGIORNAMENTO 15.50 -  Dal portale di Gianluca Di Marzio di Sky si apprende che Carlo Ancelotti è andato da Castel Volturno circa mezz’ora fa, mentre il presidente De Laurentiis ha lasciato l’albergo in cui risiede dopo una telefonata fiume con l'avvocato Grassani, per stabilire le sanzioni ai calciatori. 
  • AGGIORNAMENTO 15.05La SSC Napoli ricorda ai propri tifosi di prendere visione e rispettare, anche in occasione dell’allenamento, il Regolamento d’uso dell’Impianto
  • AGGIORNAMENTO 14.58 - I colleghi di Sport Mediaset annunciano che Carlo Ancelotti e suo figlio Davide hanno lasciato il centro sportivo di Castel Volturno
  • AGGIORNAMENTO  ORE 14.50 - IL COMUNICATO UFFICIALE:

"La Società comunica che, con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede. Si precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa Carlo Ancelotti. Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire".

  • AGGIORNAMENTO ORE 13:35 - Repubblica: "ll Napoli resta nel caos. I giocatori si sono presentati alle 11 al centro tecnico di Castel Volturno per l'allenamento e non è previsto il ritiro al termine della seduta. Alcuni giocatori hanno pranzato all'hotel Golden Tulip come accade di solito dopo il lavoro mattutino. I primi ad andare via sono stati Elmas e Lozano. Al momento il presidente Aurelio De Laurentiis non è in sede. Si attendono le decisioni della società dopo l'ammutinamento di ieri seraNon è esclusa una forte multa tanto che i giocatori hanno già allertato alcuni legali in caso di provvedimenti da parte del club. Resta da capire pure il futuro di Carlo Ancelotti. L'allenatore ieri notte è rientrato a Castel Volturno dopo l'1-1 con il Salisburgo".


 

  • AGGIORNAMENTO ORE 13:35 - Gazzetta: "La maggior parte dei giocatori ha lasciato Castel Volturno, mentre Ancelotti è ancora dentro il suo ufficio insieme allo staff tecnico, mentre De Laurentiis è rintanato nella suite dell’hotel sul lungomare dove sta avendo contatti coi suoi legali per capire quali iniziative intraprendere contro gli ammutinati. Nel pomeriggio potrebbe essere diffusa una nota del presidente.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:30 - L'avvocato Chiariello: “Folle ammutinamento o legittima rivolta? Dinanzi a delle disposizioni di una società che coinvolgono l’aspetto contrattuale, il calciatore in quanto dipendente, è tenuto ad osservarle. Quindi, se la società dispone di andare in ritiro, la squadra è tenuta ad andare in ritiro e se non lo fa, viola il contratto e si espone a delle conseguenze. La società ha la possibilità di azionare le procedura con la multa fino al 5% dello stipendio. Il calciatore può sostituirsi in questo procedimento azionato dalla società ed esporre tutte le sue ragioni, poi ci sarà un contenzioso deciso dal collegio arbitrale. Se la squadra va in ritiro e 2 calciatori si rifiutano, può essere proposta nei loro confronti la sospensione dagli allenamenti, ma la decisione è adottata dal collegio arbitrale e non mi pare sia il caso del Napoli perché la decisione di non andare in ritiro è stata di tutta la squadra. Più che ammutinamento, il Napoli ha disatteso una decisione della società e ci sono stati precedenti, soprattutto in serie B, ma le fratture si sono composte con la mediazione tra calciatori e società e l’intervento dello staff tecnico è determinante. La posizione dei calciatori del Napoli è aggravata dal fatto che staff tecnico e medico ieri sera siano andati a Castelvolturno”.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:20 - Come raccolto dalla redazione di Radio Punto Nuovo, la Società Sportiva Calcio Napoli sta valutando l'ipotesi di intraprendere le vie legali contro la decisione del gruppo di interrompere senza autorizzazione il ritiro.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:10 - Le ultime della redazione di Sky Sport 24 riguardo al ritiro sono chiare: gli azzurri hanno lasciato Castel Volturno dopo l'allenamento mattutino. In questo momento gli azzurri stanno lasciando il centro sportivo con le loro auto. Secondo quanto raccolto da Massimo Ugolini, inviato a Castel Volturno, tra l'altro questa mattina la SSC Napoli ha anche disdetto le prenotazioni per le camere per questa sera e le successive notti, destinate ai calciatori azzurri nell'hotel adiacente il campo sportivo. Presente quest'oggi solo il direttore sportivo Cristiano Giuntoli, al campo d'allenamento: è in corso una riunione telefonica fra la dirigenza partenopea, non sono da escludere quindi multe per i calciatori. Atteso anche il confronto fra Ancelotti e De Laurentiis, secondo le ultime di Sky Sport.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:05 - Valter De Maggio ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Kiss Kiss Napoli: "Tra poco comunicato stampa ufficiale del Napoli in cui, tra le latre cose, ci sarà un riferimento al silenzio stampa".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:00 - Dopo la gara con il Salisburgo, il Napoli ha ripreso questa mattina gli allenamenti al Centro Tecnico. Gli azzurri preparano il match contro il Genoa per l'anticipo della 12esima giornata di Serie A in programma sabato al San Paolo alle ore 20.45. La squadra si è divisa in due gruppi. Coloro che sono andati in campo dall'inizio in Champions League hanno svolto lavoro di scarico. Gli altri uomini della rosa, sul campo 1, hanno iniziato la seduta con una fase di riscaldamento seguita da una serie di torelli. Successivamente esercizi tecnici e allenamento finalizzato al possesso palla. Chiusura con partitina a campo ridotto. Lavoro personalizzato per Allan. Lavoro personalizzato e terapie per Ghoulam.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:00 - Lorenzo Insigne lascia il centro sportivo a bordo della sua Jaguar. Il volto è tirato, così come il motore della sua auto parecchio spinto per evitare i cronisti. Prima di lui è stato Allan ad andare via: loro due fanno parte del gruppetto di senatori che hanno deciso di interrompere il ritiro, rinnegando l’ordine impartito dal presidente".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 13:00 Aurelio De Laurentiis è deluso ed amareggiato dal comportamento della squadra. Non potrebbe essere altrimenti dopo la scelta autonoma della squadra di abbandonare il ritiro ordinato dal club fino alla gara col Genoa. Ora, secondo Sky Sport, il patron azzurro valuta le mosse giuste per il club. Contatti con Giuntoli che è a Castel Volturno mentre il patron per ora resta all'Hotel Vesuvio.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 12:50 - Radio Marte: "I calciatori hanno preallertato l’assocalciatori se la società dovesse prendere provvedimenti. De Laurentiis è a Napoli e non è a Castel Volturno. Al vaglio la posizione di Ancelotti e altri provvedimenti. La squadra di sta allenando e non resterà in ritiro".
  • AGGIORNAMENTO ORE 12:30 - Nelle ultime ore sono circolate voci di un possibile addio di Ancelotti al napoli. L'edizione online del Corriere dello Sport smentisce questa indiscrezione: "E’ però da escludere qualsiasi ipotesi di addio di Carlo Ancelotti che dunque proseguirà la sua esperienza al Napoli. Smentite le voci provenienti dall’Argentina che volevano addirittura Ancelotti sulla panchina del Boca da gennaio, un’ipotesi da scartare nel modo più assoluto".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 12:20 - Carlo Alvino in onda su Kiss Kiss Napoli ha rivelato le ultime sul ritiro di Castel Volturno. Secondo il collega di Tv Luna, infatti, non vi è comunicato ufficiale della SSC Napoli ma il club ha scelto di non proseguire il ritiro di Castel Volturno: i calciatori, dopo l'allenamento, pranzano al Training Center e poi fanno rientro a casa.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 12:20 -  Tuttomercatoweb: "Al termine dell'allenamento in corso, tutti i giocatori del Napoli torneranno a casa stando a quanto da noi raccolto: i calciatori sono arrivati con le proprie auto e non rimarranno a disposizione della società e del tecnico dopo la conclusione della seduta mattutina. Dunque, il ritiro è da considerarsi interrotto. Assente a Castel Volturno Edoardo De Laurentiis, al pari di Aurelio, pur essendo il patron ancora in città: il caos regna sovrano insomma a Castel Volturno. Allan uno dei capirivolta - Sarebbe stato Allan il leader dei rivoltosi ieri sera, anche prima di Insigne, avrebbe affrontato a muso duro Edoardo De Laurentiis".
  • AGGIORNAMENTO ORE 11:40 - Renica a CalcioNapoli24: "Il nostro comunicato del 1988 fu un errore grave, i giocatori devono pensare al campo. Ora si rischia la distruzione"

  • AGGIORNAMENTO ORE 11:20 - Massimo Ugolini ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky: "Ci sono stati attimi di tensione nello spogliatoio. Molti calciatori hanno contattato i loro legali perchè la società li chiamera in causa con multe pesanti. Quello del gruppo è stato un vero e proprio ammutinamento". Dalla redazione di Sky Sport emerge poi un altro retroscena: il primo calciatore a lasciare lo stadio ieri è stato Mertens. A seguire il belga, gli altri azzurri.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 11:00 -  Ultime notizie Ancelotti Napoli. Secondo voci che circolano nelle ultime ore, pare che per fare la voce grossa e rimettere il gruppo ai suoi ordini, il presidente possa esonerare il tecnico Carlo Ancelotti. D’altra parte, se la squadra ha deciso di non rientrare a Castel Volturno ieri sera dopo il pari contro il Salisburgo, è stato anche perché l’allenatore in conferenza stampa ha detto a chiare lettere di non essere d’accordo con De Laurentiis sul ritiro. Ieri il trainer di Reggiolo e i componenti del suo staff sono rientrati in sede proprio per salvare le apparenze, ma il masso aveva già iniziato a rotolare.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 10:50 - Massimo Ugolini ha rilasciato alcune dichiarazioni a Sky: "Le auto dei calciatori sono in arrivo a Castel Votlurno. Dovevano essere in ritiro fino al Genoa, ma c'è stato questo ammutinamento. Ci sono stati attimi di tensione tra i calciatori e dirigenti Napoli nello spogliatoio. C'è da registrare il silenzio di De Laurentiis che si è fermato ieri solo con Lozano per fargli i complimenti. C'è il silenzio di Ancelotti che ha deciso di non parlare dopo il caos ritiro e le frizioni di ieri sera. Tutto lo staff tecnico ha dormiato qui a Castel volturno. Ci sarà da capire quale sarà la posizione della società. Sarà una giornata cruciale per capire come ricomporre gli equilibri all'interno".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 10:15 -  "Intanto i giocatori devono arrivare, allenamento questa mattina per il Napoli di Ancelotti. Ieri ammutinamento dei calciatori, che han deciso di non andare in ritiro. Si è cercato di trovare un punto d'incontro che non c'è stato, con attimi di tensione all'interno dello spogliatoio. Poi via via tutti i giocatori del Napoli han scelto di non andare a Castel Volturno. Ancelotti però è qui al centro sportivo, è andato in ritiro al contrario di quanto fatto dai calciatori. Adesso i giocatori sono arrivati qui al centro sportivo per l'allenamento mattutino, bisogna capire la reazione che avrà adesso De Laurentiis. Post partita decisamente turbolento, tant'è che molti calciatori per prevenire o rispondere alla chiamata in causa della società con multe pesanti han già contattato i loro legali. Il patron del Napoli è in città, vediamo gli sviluppi di una situazione estremamente delicata. Non ci son state comunicazioni da parte del Napoli, il ritiro era fino a domenica mattina".
     
  •  AGGIORNAMENTO ORE 09:20 -  «La società ha preso questa decisione e noi la accettiamo. Però, se mi chiedete se sono d’accordo sul ritiro, dico di no»: dietro la maschera di una serenità apparente, c’è Carlo Ancelotti in totale contrasto con la scelta del presidente De Laurentiis. La scelta, ma soprattutto il modo: l’allenatore aveva saputo che la squadra sarebbe rimasta in ritiro fino a dopo la gara di sabato contro il Genoa, solo attraverso la lettura di un giornale al quale il patron aveva confidato questa sua decisione. Un ritiro a mezzo stampa che ha colto di sorpresa tutti, compreso il ds Giuntoli che si è ritrovato di fronte ad una grana difficile da risolvere. Ancelotti ha preso malissimo questo ritiro non concordato e piovuto dall’alto della presidenza azzurra; idem i calciatori, costretti a restare sottochiave per almeno 5 giorni e additati dal patron come i veri responsabili del periodo-no della squadra. E De Laurentiis? Va avanti con il suo proposito, almeno così ha lasciato intendere, e non è detto che lo stato di clausura della squadra non prosegua addirittura fino a Natale. Dipenderà dal rendimento di tutti i giocatori, a cominciare dalla sfida di ieri contro il Salisburgo. Ma stasera il Napoli sarà di nuovo sotto chiave? Decide il presidente, ormai in chiaro contrasto con squadra e allenatore. Calciatori e tecnico che, di converso, hanno le loro ragioni per avercela con De Laurentiis. E’ bufera.
     
  •  AGGIORNAMENTO ORE 08:30 -  Un vero e proprio schiaffo ad Aurelio De Laurentiis, che aveva invece previsto per la squadra il ritiro punitivo fino a domenica, a prescindere dall'esito dell'attesa sfida internazionale di ieri sera. Il presidente era già andato via ed è stato informato dei clamorosi sviluppi dal figlio Edoardo, affrontato negli spogliatoi con toni aspri dai leader del gruppo, guidati dal capitano Insigne. “Noi torniamo a casa nostra, dillo pure a tuo padre...”.
     
  •  AGGIORNAMENTO ORE 08:20 -  "Di sicuro, il bus è partito vuoto dal San Paolo e solo ben oltre la mezzanotte la società ha fatto sapere, attraverso Sky, che si tratta di una decisione del club di sospendere il ritiro. Solo un modo per gettare acqua sul fuoco, perché ormai è pieno caos almeno per quanto riguarda la comunicazione. È una baraonda di voci, ma l'impressione è che la sospensione del ritiro sia partita inizialmente dai calciatori e poi accettata (costretta ad essere accettata) dal club. Ancelotti, però, ha preso l'auto e si è diretto a Castel Volturno, assieme al resto dello staff, col figlio Davide al suo fianco. Scene incredibili, a dimostrazione di un momento assai delicato che vive il Napoli. Sono stati minuti concitati, ma la squadra alla fine ha preso la via delle rispettive abitazioni. Ancelotti no. Ha passato la notte nel ritiro. Non sono state ore semplici, le sue. Il ritiro lo ha avvicinato alla squadra e gli ha fatto togliere di dosso quell'etichetta di «aziendalista» che lo accompagna dal primo giorno in azzurro. De Laurentiis era sugli spalti, probabilmente oggi sarà a Castel Volturno".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 07:50 -  "Resta da capire che cosa accadrà oggi, quando i giocatori si presenteranno a Castel Volturno per l’allenamento. Improbabile che De Laurentiis possa prendere provvedimenti contro tutta la squadra, allenatore compreso. Quello che è accaduto nelle ultime ore minerà sicuramente il rapporto tra il tecnico e il presidente, c’è il rischio concreto che Ancelotti possa compiere un clamoroso gesto. Ma si tratta di un’ipotesi che l’interessato valuterà a breve. L’imposizione del ritiro, tuttavia, ha creato parecchio malcontento tra i giocatori, soprattutto tra i senatori, tra coloro che hanno alle spalle anni di militanza in maglia azzurri".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 07:45 - L’epilogo della notte di Champions League racconta di un vero e proprio ammutinamento da parte dei giocatori del Napoli. Nei minuti successivi al termine della partita, nello spogliatoio è successo di tutto, la squadra s’è riunita e ha deciso di non rispettare l’ordine del ritiro imposto da Aurelio De Laurentiis. Una decisione a sorpresa, che ha trovato l’assenso di Carlo Ancelotti che per evitare commenti a caldo ha preferito non presentarsi in conferenza stampa, prima di recarsi a Castel Volturno con il suo staff. Una decisione che racconta uno scontro in atto tra allenatore e giocatori contro il presidente. Già alla vigilia della partita, quando De Laurentiis aveva annunciato alla radio ufficiale la decisione di punire la squadra tenendola in ritiro fino a domenica mattina, si era scatenata la reazione dei giocatori più rappresentativi. Da Insigne e Allan, fino a Callejon, Mertens e Koulibaly, tutti contrari all’ordine impartito dal presidente".
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 00:50 - Lo staff tecnico e lo staff medico e Carlo Ancelotti avrebbero fatto rientro a Castel Volturno. I calciatori avrebbero, invece, chiamato i propri avvocati per tutelarsi da eventuali sanzioni del club.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 00:40 - Dall'Argentina Fox Radio riporta: "L'attuale allenatore del Napoli sarebbe in lizza per il nuovo anno al posto di Gustavo Alfaro. Sembrerebbe fantacalcio, ma il recente trasferimento in Argentina e proprio al Boca di Daniele De Rossi rende tutto possibile.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 00:26 - Secondo la redazione di Sky Sport, la squadra del Napoli avrebbe lasciato il ritiro autonomamente senza l'autorizzazione della società.
     
  • AGGIORNAMENTO ORE 00:13 - Da quello che risulta alla redazione di Sky Sport i calciatori sarebbero stati autorizzati dalla società. A dirlo è una fonte attendibile, riportata da Massimo Ugolini.
Ultimissime Notizie
I più letti
  • #1

  • #2

  • #3

  • #4

  • #5

Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • logo InterInterCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • logo LazioLazioCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo RomaRomaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo NapoliNapoli

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • logo FiorentinaFiorentina

    16

    12
    4
    4
    4
  • 10º

    logo VeronaVerona

    15

    12
    4
    3
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    14

    12
    4
    2
    6
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    13

    11
    4
    1
    6
  • 14º

    logo MilanMilan

    13

    12
    4
    1
    7
  • 15º

    logo BolognaBologna

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    logo LecceLecce

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo SpalSpalR

    8

    12
    2
    2
    8
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    7

    11
    2
    1
    8
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare