Simone Pepe: "Chi prende Conte non sbaglia mai: è super motivatore, super preparatore, è innovativo"

Le Interviste  
Simone Pepe: Chi prende Conte non sbaglia mai: è super motivatore, super preparatore, è innovativo

Conte-Napoli, parla l'ex calciatore Simone Pepe

Calciomercato Napoli - A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Simone Pepe, ex calciatore allenato da Conte ed agente sportivo: 

Conte-Napoli, il commento dell'ex Simone Pepe 

“Suggerimenti sul perché sarebbe giusto prendere Conte? Chi prende Conte non sbaglia mai. È un super motivatore, è un super preparatore. È innovativo. Quando gli altri pensavano di prenderci le contromisure, rimanevano spiazzati perché lui leggeva le partite meglio degli altri. Quando Marchisio era squalificato, mi fece fare la mezz’ala contro il Napoli. Io a metà campo con Pirlo e Vidal raddrizzammo una partita che avevamo cominciato male. Conte ha cambiato la carriera a tanti di noi che eravamo buoni giocatori e ci ha dato la possibilità di giocare ad altissimo livello con la Juventus. 

Io non ero un campione, ero un buon giocatore e mi ha dato modo di esprimermi con giocatori più forti di me. Chi prende Conte sa che lui cerca la sintonia con tutti. È giusto che ci siano 1/2 persone che dettino la linea giusta da seguire. Penso ci voglia anche ogni tanto una persona che decide anche per gli altri. Il primo che paga è sempre l’allenatore, non i giocatori. Non conosco De Laurentiis di persona, lo conosco attraverso le interviste. Credo abbia fatto fede della situazione che si è creata quest’anno. 

Poi credo ci abbia parlato, il mister è uno diretto. Se hanno parlato, un’idea se l’è fatta. Conte in questo periodo in cui è stato fermo ha sicuramente aumentato la sua innovazione calcistica, ha studiato. Sono sicuro che ci farà vedere cose ancora più innovative di quelle che ci ha fatto vedere in passato. Perché il secondo anno dopo aver vinto lo scudetto alla Juventus non ci fu il crollo che ha avuto il Napoli? Non me ne voglia nessuno, io nasco a sud a Roma. La mentalità alla Juventus è completamente diversa rispetto a quelle di squadre come Roma, Lazio e Napoli per esempio. 

Non me ne voglia nessuno. Dopo aver vinto il primo scudetto ci disse “vincere una volta capita a tutti, vincere per più anni di seguito no”. Conte è stato fondamentale perché non ci ha mai mollato. Il primo anno ci allenavamo a 200 all’ora, il secondo anno andavamo a 220 all’ora. C’è da lavorare, ma è bello vincere. Un giocatore come me non avrebbe mai vinto quegli scudetti. Quando assaggi una volta la vittoria, è dura staccarti. Se hai chi è lì e ti dice “continuiamo a vincere” sai che è una roba che resta per tutta la vita quella di entrare nella storia di un club come la Juventus. 

Non conosco i calciatori del Napoli, ma vedendo l’annata non credo che i calciatori abbiano dato meno. Ci sono delle situazioni che ti portano a trovarti in una situazione un po’ scomoda. Vincere uno scudetto a Napoli dopo 33 anni è una cosa fantastica. Credo abbiano provato a replicare la sensazione di vittoria, ma non ci sono riusciti. Non credo che i ragazzi abbiano mollato perché non volevano vincere. 

Chi vedrei bene al Napoli nel caso in cui non dovesse arrivare Conte? È difficile, perchè bisognerà vedere le scelte di mercato. Da qui a fine anno possono cambiare le cose. La campagna acquisti va fatta anche in base all’allenatore che si andrà a prendere. È difficile dire quale allenatore prenderei. Per dire queste cose devi vivere l’ambiente”.

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    93

    37
    29
    6
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    67

    36
    18
    13
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    63

    37
    18
    9
    10
  • logo LazioLazio

    60

    37
    18
    6
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    54

    36
    15
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    37
    11
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    37
    11
    12
    14
  • 13º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 14º

    logo CagliariCagliari

    36

    37
    8
    12
    17
  • 15º

    logo FrosinoneFrosinone

    35

    37
    8
    11
    18
  • 16º

    logo VeronaVerona

    34

    36
    8
    10
    18
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    34

    37
    5
    19
    13
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    33

    37
    8
    9
    20
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    37
    7
    8
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    36
    2
    10
    24
Back To Top