Sarri: "La gente di Napoli mi ha aiutato tanto, li amerò per sempre! Sono stato fortunato dal punto di vista umano, in Premier ci sono i migliori. Su Jorginho e Guardiola..." [VIDEO]

Le Interviste  
Maurizio Sarri, allenatore del ChelseaMaurizio Sarri, allenatore del Chelsea

Il nuovo allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri, ha trattato diversi temi in una delle prime interviste rilasciate da quando è a Londra

Maurizio Sarri, neo allenatore del Chelsea, ha rilasciato le prime parole da tecnico dei blues. L'ex Napoli, in un ottimo inglese, è tornato anche sul periodo in azzurro salutando i tifosi partenopei. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24.it

Sarri ringrazia il Napoli

"Per prima cosa devo dire grazie alla gente di Napoli che mi ha aiutato in ogni modo in tre anni. Amo i tifosi azzurri e li amerò per sempre. Sono stato molto fortunato a Napoli di trovare giocatori adatti al mio modo di giocare, soprattutto persone splendide dal punto di vista umano". 

Sarri e l'acquisto di Jorginho

"Ho voluto Jorginho nonostante non sia un giocatore fisico ma dotato tecnicamente. E' straordinaria la sua velocità di pensiero". 

A tutto Chelsea

"Cosa di prova ad allenare il Chelsea? Cinque anni fa ero in Serie B, il Chelsea è uno dei club più importante nel panorama calcistico internazionale. La Premier League? Ci sono i migliori allenatori del mondo, per me sarà molto eccitante giocare contro i vari Mourinho, Klopp, Guardiola e Pochettino".

Sarri e la sua impronta di gioco

Sul Chelsea poi aggiunge: "E' una grande squadra, il problema è che in Inghilterra ci sono altri 4-5 grandi club. Proverò ad importare il mio stile di calcio e spero che i tifosi supportino la squadra in qualunque momento. Allenare il Chelsea è un sogno, così come giocare a Stamford Bridge. Proverò ad importare il mio gioco e, perchè no, provare a vincere qualcosa".

Sul tour che il Chelsea affornterà in Australia: "Dovremo lavorare duramente e per la prima partita non credo che il risultato sarà importante. Dovremo cercare di dare il meglio". 

Tra Guardiola e la banca

Su Guardiola: "E' principalmente un amico per me, è per questo che ha parlato bene di me (ride, ndr). 

Sul lavoro in banca: "Mi ha aiutato per l'organizzazione. Dopo quell'esperienza sono migliorato dal punto di vista lavorativo e organizzativo". 

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • logo InterInterCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • logo LazioLazioCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo RomaRomaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo NapoliNapoli

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • logo FiorentinaFiorentina

    16

    12
    4
    4
    4
  • 10º

    logo VeronaVerona

    15

    12
    4
    3
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    14

    12
    4
    2
    6
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    13

    11
    4
    1
    6
  • 14º

    logo MilanMilan

    13

    12
    4
    1
    7
  • 15º

    logo BolognaBologna

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    logo LecceLecce

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo SpalSpalR

    8

    12
    2
    2
    8
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    7

    11
    2
    1
    8
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Il Mattino annuncia: Younes via a gennaio, sarà ceduto! Frizione con Ancelotti, definita già l'eventuale formula