De Guzman choc: "Giuntoli nello spogliatoio mi chiamò 'pezzo di m**da' e mi colpì! De Nicola non volle curarmi, pensate che Edo De Laurentiis..."

Le Interviste  
De Guzman choc: Giuntoli nello spogliatoio mi chiamò 'pezzo di m**da' e mi colpì! De Nicola non volle curarmi, pensate che Edo De Laurentiis...

Nel corso della lunga intervista rilasciata ai microfoni di Volkskrant.nl, Jonathan De Guzman ha ripercorso il suo burrascoso periodo al Napoli. Oltre al litigio

Nel corso della lunga intervista rilasciata ai microfoni di Volkskrant.nl, Jonathan De Guzman ha ripercorso il suo burrascoso periodo al Napoli. Oltre al litigio con il ds Giuntoli, il centrocampista olandese ha parlato anche del diniego del dottor De Nicola alla sua operazione: 

"Nel marzo 2015, improvvisamente, ho avvertito un gonfiore allo stomaco. Sentivo molto dolore e faticavo ad allenarmi. Ho avvertito il medico del club De Nicola che ha cambiato la mia dieta. Meno carboidrati, ma il dolore persisteva. Cercai anche di avere altri consulti ma De Nicola mi vietò di andare da un altro medico. Sulla panchina poi arrivò Sarri dopo l'addio di Benitez ma i miei problemi avevano ridotto la mia mobilità. Era inevitabile che Sarri non mi inserisse in squadra. Al Napoli non credevano al fatto che io avessi ancora dei dolori e questo mi ha fatto dubitare dei segnali del mio corpo".

De Guzman: la lite con Giuntoli e la mancata operazione

"Giuntoli voleva cedermi, c'era la possibilità di andare al Sunderland o al Bornemouth ma per er me la cosa più importante era essere in forma, non volevo cambiare squadra prima di aver risolto tutti i miei problemi fisici. Un giorno ero nello spogliatoio, Giuntoli mi ha chiamato pezzo di merda e mi ha invitato in un’altra sala. Mi ha detto: ‘tu hai promesso di andar via’, ma non era così. Improvvisamente mi ha colpito in faccia con un pugno, poi è intervenuto Zuniga a separarci dopo che sono volate le sedie".

"Il giorno dopo il preparatore mi ha detto che mi sarei allenato da solo, facendo esclusivamente corsa. Ho parlato con Edoardo De Laurentiis, il figlio del presidente, che mi ha detto: ‘Non andrai da nessuna parte. Tu rimani qui, sei morto qui". Mi sono allenato da solo, gli altri giocatori non mi rivolgevano la parola, nessuno mi ha aiutato. Capisco il loro comportamento, dopo tutto io ero un escluso dalla società. Ho visto un altro dottore italiano, Americo Menghi, che fece la diagnosi corretta del mio problema. De Nicola non volle farmi operare, poi vidi un altro dottore olandese che in soli dieci minuti identificò subito la mia patologia: ernia sportiva. De Nicola non cambiò idea, mi disse che non credeva in un’operazione. Diceva che non voleva distruggere la mia carriera".

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    38

    15
    12
    2
    1
  • logo JuventusJuventusCL

    36

    15
    11
    3
    1
  • logo LazioLazioCL

    33

    15
    10
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo RomaRomaEL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    28

    15
    8
    4
    3
  • logo ParmaParma

    21

    15
    6
    3
    6
  • logo NapoliNapoli

    21

    15
    5
    6
    4
  • logo TorinoTorino

    20

    15
    6
    2
    7
  • 10º

    logo MilanMilan

    20

    15
    6
    2
    7
  • 11º

    logo VeronaVerona

    18

    15
    5
    3
    7
  • 12º

    logo BolognaBologna

    16

    15
    4
    4
    7
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    16

    15
    4
    4
    7
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    15

    14
    4
    3
    7
  • 15º

    logo LecceLecce

    15

    15
    3
    6
    6
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    15

    15
    4
    3
    8
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    12

    15
    3
    3
    9
  • 18º

    logo GenoaGenoaR

    11

    15
    2
    5
    8
  • 19º

    logo BresciaBresciaR

    10

    14
    3
    1
    10
  • 20º

    logo SpalSpalR

    9

    15
    2
    3
    10
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Callejon esce e Ancelotti lo applaude vistosamente e a lungo: poi scatta l'abbraccio caloroso tra i due [FOTO CN24]