CLAMOROSO - de Guzman rivela: "Giuntoli mi diede un pugno in faccia perchè rifiutai l'offerta del Bournemouth. C'era Zuniga a separarci"

Le Interviste  
de guzmande guzman

Lite De Guzman-Giuntoli: arriva la versione del calciatore olandese che racconta l'accaduto

Come riporta sigonfialarete.com, una strana esperienza quella dell’ex centrocampista azzurro  Jonathan De Guzman. Sì, proprio quello che nella sua esperienza al Chievo Verona indossava una stranissima maglia numero 1, pur essendo un calciatore di movimento. L’olandese è attualmente in forza all’Eintracht Francoforte. Un calciatore eclettico, che poteva giocare in diversi ruoli, ma che con la maglia azzurra ha visto troppo poco il campo. Ciò che però ha rivelato lo stesso ex azzurro è sconvolgente.

LITE DE GUZMAN-GIUNTOLI

Nel 2015 si era parlato di una lite furiosa tra il calciatore e il DS partenopeo Giuntoli e l’olandese fa luce in pieno su quanto accaduto. Il giocatore ha un’offerta dal Bournemouth, ma non vuole accettare perchè è alle prese con un infortunio e vuole pensare al recupero. “Giuntoli si è davvero arrabbiato. Il suo assistente mi ha detto: ‘ascolta, se non firmi si arrabbierà molto, se non firmi sarai morto per il Napoli, non giocherai mai più’”.

“Improvvisamente mi ha dato un pugno in faccia e a quel punto sono impazzito. Abbiamo iniziato a litigare furiosamente, volavano sedie. C’era il mio compagno di squadra Zuniga che cercava di separarci. Mi diceva ‘dai, prendi le tue cose e vai a casa’”.

DE GUZMAN DOPO LA LITE

E in effetti, dopo quella lite, De Guzman non vide più il campo, se non per sedersi in panchina in un match contro l’Udinese. Poi andrà a Carpi e l’anno successivo a Verona, prima del tanto agognato addio al Napoli. Ora c’è l’Eintracht. E l’olandese dice di essere finalmente di nuovo felice. “Sento che sto giocando il mio miglior calcio, e ne sono molto orgoglioso. Soprattutto dopo tutto quello che mi è successo…”.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • logo InterInterCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • logo LazioLazioCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo RomaRomaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo NapoliNapoli

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • logo FiorentinaFiorentina

    16

    12
    4
    4
    4
  • 10º

    logo VeronaVerona

    15

    12
    4
    3
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    14

    12
    4
    2
    6
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    13

    11
    4
    1
    6
  • 14º

    logo MilanMilan

    13

    12
    4
    1
    7
  • 15º

    logo BolognaBologna

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    logo LecceLecce

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo SpalSpalR

    8

    12
    2
    2
    8
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    7

    11
    2
    1
    8
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

UFFICIALE - Scandalo lega Serie A, Micciché si dimette da presidente dopo l'inchiesta de Il Fatto Quotidiano