92 minuti di applausi per il restauratore Luciano

Editoriale  
92 minuti di applausi per il <i>restauratore</i> Luciano

Mastro Luciano e le sue frasi apparentemente banali

Napoli calcio - Luciano Spalletti ha sicuramente il compito più difficile sotto tutti i punti di vista rispetto ai suoi recenti predecessori. Ha davanti una situazione per certi versi ingarbugliata stando anche alle parole di De Laurentiis sullo stato di salute delle casse societarie. In più, come se non bastasse, deve fronteggiare la vicenda Insigne e gli infortuni di Mertens e Lozano. Mica roba da ridere. L'allenatore di Certaldo, con il suo apparente aplomb, sta iniziando a dare degli input importanti ad un ambiente legato a quel famoso Napoli-Verona. La risposta di Spalletti, su precisa domanda da parte di un tifoso ieri sera, è parsa un po' come quando ti danno due ceffoni per riprenderti dal torpore: "Ora precisiamo una cosa, dobbiamo farla finita con questa partita col Verona. Abbiamo già dato come rabbia e delusione, andare a portarsela dietro significa dargli ulteriore forza. Le partite passano per non ripassare più, dobbiamo averlo chiaro, se una la perdiamo non si deve stare lì. Andiamo a quella successiva, non si può cambiare più il risultato".

Luciano a 62 anni non ha bisogno di portare sul suo carro nessuno ed è capace anche di andare controcorrente pur di far raggiungere l'obiettivo alla sua squadra. Già in queste prime uscite in pubblico ha dimostrato di essere uno non illude nessuno e ti dice, utilizzando talvolta discorsi piuttosto lunghi dove spesso ti perdi, con schiettezza come stanno davvero le cose. La scritta "Sarò con te e tu non devi mollare" sulle maglie ha fatto storcere il naso agli esteti ma racchiude l'essenza del pensiero spallettiano che sarà un mix di senso d'appartenenza, rigore e perchè no anche cazzeggio perchè in fondo l'allenatore del Napoli è uno a cui piace la battuta detta al momento giusto.

Questi due anni di riposo forzato gli hanno permesso di guardarsi dentro anche per fare autocritica e migliorarsi sempre. Spalletti con la sua esperienza sta vestendo i panni del restauratore. Giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, conferenza dopo conferenza, sta provando a rimettere a nuovo un pezzo di inestimabile valore che nell'ultimo biennio non ha avuto la necessaria manutenzione ordinaria e straordinaria finendo fuori dalla vetrina internazionale. Mastro Luciano sa che dovrà lavorare anche di gomito per ripristinare il reale valore delle cose ma nel frattempo in Piazza Madonna della Pace si è guadagnato senza dubbio, scherzandoci su, 92 minuti di applausi.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo AtalantaAtalantaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo CagliariCagliariCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo EmpoliEmpoliCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentinaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo GenoaGenoaEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo VeronaVerona

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInter

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo JuventusJuventus

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo LazioLazio

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo MilanMilan

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo NapoliNapoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo RomaRoma

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo SalernitanaSalernitana

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SpeziaSpezia

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo UdineseUdineseR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo VeneziaVeneziaR

    0

    0
    0
    0
    0
Back To Top