Gattuso: "Petagna lo valuteremo domani, Mertens ha ancora dolore. Vietato pensare che la Juve sia in difficoltà, non dovranno sentire il sangue"

Diretta  
Gattuso e Insigne conferenza Juve NapoliGattuso e Insigne conferenza Juve Napoli

Gattuso e Insigne in conferenza stampa pre Juve-Napoli. Alla vigilia della Finale di Supercoppa Italiana Juve Napoli hanno parlato il tecnico e Lorenzo Insigne

Juve-Napoli Supercoppa Italiana. Domani è il giorno del grande match valido per il primo trofeo di stagione. Juventus-Napoli si sfidano al Mapei Stadium per la finale di Supercoppa Italia, alla viglia del match ha parlato Gennaro Gattuso in conferenza stampa con Lorenzo Insigne, capitano del Napoli calcio. La diretta su CalcioNapoli24.it della conferenza di Gattuso e Insigne alla vigilia di Juve-Napoli.

Conferenza Juve Napoli Gattuso

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juve-Napoli: Supercoppa Italiana dove vederla

Juve-Napoli, Gattuso e Insigne in conferenza

  • Segui qui la diretta

18.50 - Finisce qui la conferenza stampa di Gattuso ed Insigne.

18.47 - Squadra favorita? "La partita si prepara parlando poco, è una gara che si prepara da sola. Il 6-0 contro la Fiorentina non cambia nulla. Venivamo da un periodo non brillantissimo e la gara con la Viola ci è anche andata bene, poteva cambiare con le occasioni della Fiorentina. Bisogna farci trovar pronti senza farci sorprendere. Vediamo alla fine come andrà".

18.45 - Cosa può dare una vittoria? "Dal punto di vista mentale una vittoria può esaltarti, mentre in caso di sconfitta dovremo saper reagire subito visto che si gioca ogni tre giorni. Questo è un altro sport perché c'è poco tempo, la Juventus ha riposato anche meno di noi. C'è un'aria strana nello spogliatoio ed anche in casa per questo dannato Covid. Non c'è tranquillità: ci sono tantissimi infortuni, hai sempre paura di perdere qualcuno per  ilCoronavirus. Siamo privilegiati ma è difficile. I valori reali delle squadre non emergono, manca qualcosa".

18.44 - Giocare adesso la Supercoppa? "Il presidente ha chiarito cosa è successo. Non devo aggiungere altro. Sono passati sei mesi dall'ultima finale, arriviamo a questa partita con una identità diversa, idem la Juventus che ha cambiato qualcosina. Sono due squadre che hanno cambiato tanto".

18.43 - Scherzo a Pirlo? "Delle idee ci sono, ma vediamo. Spero che la squadra non cada nella trappola di pensare che la Juve sia in difficoltà. Non sbagliano mai due partite di fila. Dobbiamo fare attenzione, tenendo bene il campo e facendo bene le cose che ci riescono bene, prestando più attenzione alle cose che ci vengono meno bene. La Juventus ha una rosa incredibile, non dobbiamo pensare che la Juve sia in crisi. Le mancano dei giocatori ma può sempre metterti in difficoltà".

18.41 - Arbitraggio? "Valeri è un ottimo arbitro. A Doha era proprio lui l'arbitro mi pare nell'ultima finale di Supercoppa vinta dal Napoli. E' un professionista e un arbitro internazionale, c'è grande rispetto da parte mia. Ha la giusta esperienza per arbitrare la partita facendo rispettare tutte le regole".

18.40 - Sfidare Pirlo? "Abbiamo iniziato a giocare presto insieme nelle giovanili delle Nazionali, è stato molto importante per me. L'ho aiutato anch'io. Lui nasce numero 10 e poi è diventato un vertice basso. C'è grande amicizia tra di noi, abbiamo condiviso tanto in campo ed abbiamo fatto anche qualche danno fuori dal campo. Spero di dargli un dispiacere. Vinca il migliore, resterà sempre un grande amico. Degli scherzi lo sapete, siamo come Bud Spencer e Terence Hill: ha preso più schiaffi da me che da suo padre!".

18.39 - Momento della Juventus? "Non devono sentire l'odore del sangue perché altrimenti ci fanno male. Dobbiamo rispettarli perché hanno una grande mentalità, dobbiamo fare la nostra partita. In questo modo avremo delle chance, ma dobbiamo essere consapevoli che non sarà facile".

18.37 - E' il momento di Gattuso. Petagna? "Domani abbiamo ancora una seduta per preparare al meglio la partita. Oggi ha fatto cosa gli abbiamo chiesto e domani lo valutiamo. Mertens? Sta stringendo i denti e gli vanno fatti i complimenti per questo. Si sta allenando ore in più rispetto agli altri con degli anti infiammatori perché sente ancora dolore. Non è al 100% ma se servirà potrà darci una mano".

18.37 - Messaggi con i compagni di Nazionale della Juventus? "No, ci siamo sentiti sul gruppo WhatsApp ma non abbiamo parlato della partita".

18.36 - Come sono cambiate Juventus e Napoli dall'ultima finale? "Sono cambiate tante cose. Spero che faremo una grande gara, nella partita secca ce la giochiamo alla pari. Spero che come squadra riusciremo ad arrivare preparati mentalmente a questa gara".

18.35 - C'è la giusta concentrazione? "Vedo i miei compagni concentrati dopo la sfida con la Fiorentina. Sia ieri che oggi ci siamo allenati tutti al massimo, dobbiamo giocare senza timore e paura e fare una grande prestazione".

18.34 - Importanza della Supercoppa? "Arriviamo bene, domenica abbiamo fatto una grande prestazione. Dobbiamo continuare così. Sappiamo che la finale sarà difficile contro grandi campioni, l'abbiamo preparata bene e dobbiamo dare tutto in campo. Per tutti ha un grande significato questa coppa, scenderemo in campo per dare una gioia ai nostri tifosi".

18.33 - Le parole di Mancini? "Fanno piacere. Lavoro tanto per migliorare i difetti, ci sto riuscendo grazie al mister che mi spinge sempre a dare il 100%. Spero di migliorare ogni giorno".

18.33 - Domande per Insigne. "Il sogno è vincere la Supercoppa al di là del traguardo dei 100 gol. I successi sono sempre più importanti dei gol".

Insigne conferenza Juve Napoli
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    59

    25
    18
    5
    2
  • logo MilanMilanCL

    53

    25
    16
    5
    4
  • logo JuventusJuventusCL

    49

    24
    14
    7
    3
  • logo AtalantaAtalantaCL

    49

    25
    14
    7
    4
  • logo RomaRomaEL

    47

    25
    14
    5
    6
  • logo NapoliNapoliEL

    44

    24
    14
    2
    8
  • logo LazioLazio

    43

    24
    13
    4
    7
  • logo VeronaVerona

    38

    25
    10
    8
    7
  • logo SassuoloSassuolo

    36

    24
    9
    9
    6
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    31

    25
    9
    4
    12
  • 11º

    logo UdineseUdinese

    29

    25
    7
    8
    10
  • 12º

    logo BolognaBologna

    28

    25
    7
    7
    11
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    27

    25
    6
    9
    10
  • 14º

    logo FiorentinaFiorentina

    25

    25
    6
    7
    12
  • 15º

    logo SpeziaSpezia

    25

    25
    6
    7
    12
  • 16º

    logo BeneventoBenevento

    25

    25
    6
    7
    12
  • 17º

    logo CagliariCagliari

    21

    25
    5
    6
    14
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    20

    23
    3
    11
    9
  • 19º

    logo ParmaParmaR

    15

    25
    2
    9
    14
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    12

    25
    3
    3
    19
Back To Top