Il Roma - Mertens vuole staccare Cavani nella classifica cannonieri, ma il futuro è in bilico: non c'è ancora accordo per il rinnovo

Rassegna Stampa fonte : FT - Il Roma
Dries Mertens, attaccante del NapoliDries Mertens, attaccante del Napoli

Con l’Arsenal è rimasto a guardare nel primo tempo: Ancelotti ha scelto Dries Mertens come arma da sfruttare a gara in corso per dare una svolta alla partita. Era questa la sua intenzione, stravolta dopo la mezzora dalla punizione di Lacazette che ha, di fatto, chiuso i giochi per la qualificazione. Contro l'Atalanta, l'attaccante belga tornerà in campo quasi certamente dal primo minuto, voglioso di far bene, di riprendere confidenza con la rete, sfruttando un momento personale particolarmente positivo.

DIMENTICARE L'ARSENAL

L'obiettivo comune è quello di resettare, ripartire, dimenticando il doppio confronto con l'Arsenal. Due partite complicate per tutti, anche per Mertens, che a Londra è partito da titolare al fianco di Insigne e al ritorno, giovedì scorso, è subentrato nel secondo tempo quando il Napoli avrebbe avuto bisogno di quattro gol per superare il turno, impresa impossibile che il campo ha confermato. Ci ha provato, Mertens, che ha ravvivato l'attacco azzurro, ha creato qualche potenziale pericolo ma non è riuscito ad incidere, vittima delle circostanze, di una gara ormai compromessa.

LA SUA STAGIONE

In questa stagione Mertens ha segnato quattordici gol realizzando dodici assist, numeri importanti per un attaccante rinato con Sarri, trasformato in prima punta e diventato, ad un tratto, centravanti letale, capace di segnare tantissimo, in ogni modo, con qualsiasi avversario, sfruttando forza fisica, cinismo ed esplosività. Quest'anno, nonostante l'exploit di Milik, il belga è riuscito a ritagliarsi il suo spazio e, dopo un periodo di difficoltà e insolita astinenza, è tornato a segnare con una certa continuità. Nelle ultime cinque partite di campionato ha segnato tre gol, l'ultimo al San Paolo col Genoa con un bel destro a giro, imparabile per Radu.

NELLA STORIA

Proprio quella rete ha permesso a Mertens di portarsi a quota 104 gol con la maglia del Napoli raggiungendo al quarto posto della classifica di tutti i tempi Edinson Cavani. L'obiettivo, ora, è staccarlo definitivamente. Basta un gol per sistemarsi da solo alle spalle di Sallustro, che di reti ne ha realizzate 110. Volendo, mancano sei gol a Mertens per raggiungere il podio. Ce la farà quest'anno? Difficile, ma non impossibile. Eventualmente, dovrà riprovarci il prossimo anno. Ma il suo futuro è in bilico: il contratto scade nel 2020 e non c'è ancora accordo per il rinnovo. Ma oggi la priorità è al campo, all'Atalanta, al suo ritorno e alla voglia d'imporsi, com’è nel suo stile.

Ultimissime Notizie
I più letti
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare