Kalidou Koulibaly

Napoli  
Kalidou KoulibalyKalidou Koulibaly

Kalidou Koulibaly è un difensore della SSC Napoli e della Nazionale senegalese.


KOULIBALY, LA BIOGRAFIA E LE CURIOSITA'

Kalidou Koulibaly è un calciatore francese naturalizzato senegalese, difensore del Napoli e della nazionale senegalese. 

Dov'è nato Koulibaly

Kalidou Koulibaly è nato a Saint-Dié-des-Vosges in Francia

Quanti anni ha Koulibaly

Koulibaly è nato il 20 giugno 1991, quest'anno quindi ha compito 27 anni.

Chi è la fidanzata di Koulibaly

Charline Oudenot è la compagna di Koulibaly. I due sono stati fidanzati diversi anni prima di sposarsi e diventare marito e moglie. Charline è la giovanissima moglie del difensore del Napoli. Il caso ha voluto che entrambi nascessero lo stesso giorno e nello stesso ospedale in Francia!

Figlio di Koulibaly

Koulibaly e Charline hanno anche avuto un figlio, il 16 gennaio 2016 è infatti nato il loro primo erede, il piccolo Seni.

Altezza Koulibaly

Koulibaly è alto 1,95 cm e pesa 89 Kg.

Contratto Koulibaly

Koulibaly ha un contratto con il Napoli fino al 2023.

Stipendio Koulibaly, ecco quanto guadagna Koulibaly

Koulibaly ha rinnovato con il Napoli i primi giorni di settembre 2018. Il difensore ad oggi guadagna 3,5 milioni di euro fino al 2023.

Clausola rescissoria Koulibaly

Koulibaly ha una clausola rescissoria di 200 milioni di euro valida soltanto per l'estero dal 2020.

Numero maglia Koulibaly

Koulibaly indossa il numero di maglia 26, mentre con la Nazionale senegalese indossa il numero di maglia 3.

Soprannome Koulibaly

Sono diversi i soprannomi di Koulibaly, tra i più frequenti ci sono 'K2' e 'The Wall'.

Koulibaly Transfermarkt 

Il valore Transfermarkt di Kalidou Koulibaly è di 60 milioni di euro.

Agente Koulibaly

L'agente di Koulibaly è Fali Ramadani.

KOULIBALY, LE CARATTERISTICHE TECNICHE

È un difensore senegalese Napoli dalle spiccate doti fisiche, abile nel gioco aereo, elegante nei movimenti e in grado di far ripartire l'azione. Può rivestire il ruolo di terzino destro di una difesa a quattro o, all'occorrenza, di centrocampista, sebbene esprima il meglio del suo potenziale come difensore centrale. Dopo alcune difficoltà tecnico-tattiche all'inizio in Serie A, il suo rendimento è migliorato considerevolmente agli ordini dell'ex tecnico del Napoli Maurizio Sarri, ponendolo tra i punti fermi della rosa partenopea nonché tra i migliori difensori del campionato italiano e d'Europa: tra gli altri, Lilian Thuram ha dichiarato che Koulibaly potrebbe persino superarlo.

KOULIBALY: LA CARRIERA

  • Saint-Dié 1999-2004: comincia la carriera nel Saint-Dié, giocando nel Championnat de France amateur 2, quinta serie del calcio francese. 
  • Metz 2009-2012: nel luglio del 2009 si trasferisce al Metz, dove viene aggregato alle giovanili e vince un trofeo di categoria, la Coppa Gambardella. Passa in prima squadra nella stagione seguente, dove fa il suo esordio in Ligue 2 il 20 agosto 2010 entrando al 69' nella gara contro il Vannes. Il 15 aprile 2011 mette a segno la prima rete in campionato contro il Clermont.
  • Genk 2012-2014: nel luglio 2012 viene acquistato dai belgi del Genk per 1,2 milioni di euro. Esordisce nella Pro League, massima serie del campionato belga, il 26 agosto 2012 nella partita contro lo Zulte Waregem. Il 23 dicembre dello stesso anno realizza la prima rete in massima serie nella sconfitta interna contro l'Anderlecht (2-4). Nella stessa stagione debutta nelle coppe europee, esordendo nell'andata dei play-off di Europa League contro il Lucerna, entrando ad inizio ripresa; nell'intera manifestazione totalizza nove presenze. Vince inoltre il primo trofeo in carriera, la Coppa del Belgio, disputando da titolare la vittoriosa finale contro il Cercle Brugge. Nella seconda stagione con la squadra belga, grazie alle sue prestazioni, attira le attenzioni di club come Manchester United e AS Monaco.

KOULIBALY AL NAPOLI

  • Napoli 2014-oggi: il 19 maggio 2014 il difensore approda alla società italiana SSC Napoli, che lo acquista per circa 8 milioni di euro. Esordisce in competizioni ufficiali due mesi dopo, il 19 agosto, nella gara di andata del turno preliminare di UEFA Champions League, giocata a Napoli contro l'Athletic Bilbao e pareggiata 1-1. L'esordio in campionato arriva dodici giorni dopo, il 31 agosto, nella trasferta vinta contro il Genoa, mentre il 24 settembre successivo realizza il suo primo gol in assoluto con la maglia del Napoli, e il primo in Serie A, aprendo le marcature dell'incontro casalingo contro il Palermo (3-3). Il 22 dicembre vince la Supercoppa Italiana contro la Juventus, incontro in cui segna il rigore reso decisivo dall'errore del tiratore successivo Padoin. In azzurro va ad agire come centrale di difesa in coppia con Albiol, ma nella seconda parte della stagione, complici alcuni errori di troppo, viene relegato in panchina dal tecnico Benítez che inizia a preferirgli Britos. Una situazione che si ribalta nella stagione 2015-16, quando alla guida dei partenopei arriva Maurizio Sarri. Grazie alla fiducia del tecnico, Koulibaly è artefice di una costante crescita sul piano tecnico e soprattutto mentale e diventa uno degli elementi inamovibili dell'undici titolare del Napoli; viene inoltre inserito nella squadra dell'anno eletta dall'AIC sia nel 2016 che nel 2017. Veste la maglia con numero 26.

I RINNOVI DI KOULIBALY AL NAPOLI

Napoli Koulibaly , i rinnovi. Sono due i rinnovi di Kalidou Koulibaly da quando è arrivato a Napoli. Il primo arrivato il 19 settembre 2016, quando il presidente De Laurentiis ha portato il suo ingaggio da 900mila euro a 2 milioni di euro l'anno, prolungando il contratto fino al 2021. Il secondo, invece, arrivato il 1 settembre 2018, con il Napoli che ha prolungato fino al 2023 il contratto del difensore senegalese che percepirà 3,5 milioni di euro d'ingaggio l'anno. Inoltre è stata inserita sul contratto di Koulibaly una clausola di 200 milioni di euro valida dal 2020. Durante la stagione 2018/2019 si susseguono voci di mercato su di lui, addirittura di un interesse da parte del Barcellona.

KOULIBALY IN NAZIONALE

Nel 2011 viene convocato sia da Abdoulaye Sarr, allenatore del Senegal, per le qualificazioni alle Olimpiadi 2012, sia da Erick Mombaerts per disputare il Torneo di Tolone 2011 con la Francia Under-20. Il giocatore alla fine opta per la nazionale francese con cui arriva fino alla finale disputando 3 delle 5 partite del torneo da titolare, compresa la finale persa contro la Colombia. Nell'estate del 2011 partecipa anche al Mondiale Under-20, giocando titolare sei delle sette partite disputate dai transalpini (saltando solo la gara degli ottavi di finale per squalifica), eliminati in semifinale dal Portogallo e sconfitti anche nella finale per il 3º posto dal Messico. Nel settembre del 2015 risponde alla convocazione della Nazionale maggiore del Senegal per la sfida di qualificazione della Coppa d'Africa contro la Namibia. Viene convocato per la Coppa d’Africa 2017. Viene convocato per i Mondiali del 2018, dove viene eliminato nella fase a Gironi. Nel 2017 viene eletto calciatore senegalese dell'anno. Il 10 ottobre 2018 è costretto a rientrare a Napoli per un affaticamento muscolare, dopo la chiamta della Nazionale senegalese per il doppio impegno contro il Sudan valevole per la qualificazione alla Coppa d'Africa.

STAGIONE SQUADRA NAZIONE SERIE PRESENZE RETI PRESENZE COPPA ITALIA RETI  PRESENZE CHAMPIONS LEAGUE ED EUROPA LEAGUE RETI
2018/2019 NAPOLI ITALIA    A        11    0           0    0           4    0
2017/2018 NAPOLI ITALIA    A        35    5           2    0           8    0
2016/2017 NAPOLI ITALIA    A              28    2           2    0           8    0
2015/2016 NAPOLI ITALIA    A        33    0           2    0           7    0
2014/2015 NAPOLI ITALIA    A        27    1           3    0           9    0
2013/2014 GENK BELGIO    PL        33    2           3    0           9    0
2012/2013 GENK BELGIO    PL        31    1           6    0           9    0
2011/2012 METZ FRANCIA    L2        22    0           2    0           0    0
2010/2011 METZ FRANCIA    L2        19    1           1    0           0    0
FOTO ALLEGATE
  • Kalidou Koulibaly
  • Kalidou Koulibaly e Aurelio De Laurentiis
  • Kalidou Koulibaly e Carlo Ancelotti
  • Kalidou Koulibaly e Marek Hamsik
  • Kalidou Koulibaly
  • Dries Mertens e Kalidou Koulibaly
  • Lorenzo Insigne e Kalidou Koulibaly a Dublino
  • Kalidou Koulibaly a Dimaro
  • Faouzi Ghoulam e Kalidou Koulibaly
VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    46

    16
    15
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    38

    16
    12
    2
    2
  • logo InterInterCL

    32

    16
    10
    2
    4
  • logo MilanMilanCL

    27

    16
    7
    6
    3
  • logo LazioLazioEL

    25

    16
    7
    4
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    24

    16
    7
    3
    6
  • logo RomaRoma

    24

    16
    6
    6
    4
  • logo SassuoloSassuolo

    24

    16
    6
    6
    4
  • logo SampdoriaSampdoria

    23

    16
    6
    5
    5
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    22

    16
    5
    7
    4
  • 11º

    logo TorinoTorino

    22

    16
    5
    7
    4
  • 12º

    logo ParmaParma

    21

    16
    6
    3
    7
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    17

    16
    3
    8
    5
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    16

    16
    4
    4
    8
  • 15º

    logo EmpoliEmpoli

    16

    16
    4
    4
    8
  • 16º

    logo SpalSpal

    16

    16
    4
    4
    8
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    13

    16
    3
    4
    9
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    12

    16
    2
    6
    8
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    8

    16
    1
    5
    10
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    4

    16
    0
    7
    9
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top