ESCLUSIVA - Chiriches-Galatasaray, i turchi vorrebbero chiudere quanto prima: il difensore non rifiuta la destinazione

Esclusive  
ESCLUSIVA - Chiriches-Galatasaray, i turchi vorrebbero chiudere quanto prima: il difensore non rifiuta la destinazione

Il reparto difensivo del Napoli conta ben cinque elementi, in questo momento: Raul Albiol, Kalidou Koulibaly, Nikola Maksimovic, Lorenzo Tonelli e Vlad Chiriches. Un po' troppi, per affrontare un'intera stagione: qualcuno rischia di giocare troppo poco, a meno di infortuni di lungo corso. Uno di questi, effettivamente, potrebbe andare via e risponde proprio al nome di Vlad Chiriches. Sul difensore rumeno, negli ultimi giorni, è piombato il club turco del Galatasaray: l'interesse dei Leoni di Istanbul è legato all'allenatore croato, ex Juventus, Igor Tudor che avrebbe mirato il difensore azzurro per rinforzare la retroguardia in vista della prossima stagione agonistica.

DEADLINE IN VISTA?

Secondo quanto raccolto da CalcioNapoli24, il Galatasaray sta provando a chiudere quanto prima l'affare con il Napoli: una ideale deadline porta come termine ultimo le partite che verranno giocate dalle nazionali europee entro dieci giorni, e che vedrà peraltro Chiriches affrontare i suoi compagni di squadra Milik e Zielinski a Varsavia, il 10 giugno, in Polonia-Romania.

VLAD NON DIREBBE NO

Inoltre, il calciatore non sarebbe propenso a rifiutare un trasferimento: Vlad con Sarri si trova molto bene e da parte del calciatore c'è rispetto nei confronti dell'allenatore (certamente non avrebbe parole negative nei suoi confronti, in caso di addio), ma lui stesso si rende conto che le chance di giocare non sono tantissime - 16 presenze e 1304 minuti giocati nel 2016-2017. Non direbbe di no ad un trasferimento, che sia al Galatasaray oppure ad un'altra squadra che gli permetterebbe di giocare maggiormente.

AL LAVORO SULLE CIFRE

In Turchia, nella giornata di ieri, hanno parlato di un accordo già trovato tra Napoli e Galatasaray per il cartellino di Chiriches - fissato a 2,5 milioni di euro - e tra il club turco ed il difensore rumeno per uno stipendio di 2,5 milioni di euro all'anno (cifra fuori budget per il Napoli, che ha un tetto fissato a due milioni per i difensori): secondo quanto raccolto, le discussioni tra le società ed il calciatore sono ancora in atto, e non sono escluse novità nei prossimi giorni. Dovessero aumentare le cifre offerte, allora l'affare sarebbe indirizzato più facilmente verso la conclusione.

RIPRODUZIONE RISERVATA

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    19

    7
    6
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    16

    7
    5
    1
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    13

    7
    4
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo VeronaVerona

    9

    7
    2
    3
    2
  • 11º

    logo BolognaBologna

    9

    7
    2
    3
    2
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Caso Insigne? Gazzetta: il Napoli non vuole aumentargli lo stipendio, chissà con Raiola non si sia parlato di un addio a fine anno