De Giovanni: "Sarà difficile rivedere il gioco di Sarri, diamo fiducia ad Ancelotti. Scudetto? Si può! Per ora il Napoli è un cantiere aperto"

Le Interviste  
De Giovanni: Sarà difficile rivedere il gioco di Sarri, diamo fiducia ad Ancelotti. Scudetto? Si può! Per ora il Napoli è un cantiere aperto

Maurizio de Giovanni ha parlato ai microfoni de Il Mattino:

Soddisfatto dei primi risultati del nuovo Napoli targato Carlo Ancelotti?
«A prescindere dallo scivolone di Genova, i primi risultati mi sembrano ottimi».

Anche il pari di Champions a Belgrado?
«Siamo sinceri: prima di vedere i valori tecnici della Stella Rossa, tutti noi temevamo la trasferta di Belgrado perché ci aspettavamo un clima rovente e temevamo che l'aspetto ambientale potesse pesare di più. E poi penso che anche per le altre sarà una partita difficile su quel campo».

Quindi i tifosi napoletani sbagliano ad essere insoddisfatti fino ad ora?
«La verità è che negli ultimi anni i napoletani avevano fatto la bocca a un tipo di gioco molto spettacolare e ora non lo sta vedendo più. Ma è normale. Il tifoso napoletano è un tifoso competente e non può farsi influenzare dalla mancanza di risultati».

Conferma la fiducia ad Ancelotti?
«Il sistema giusto lo potrà trovare solo attraverso la sperimentazione sul campo. Sperare di vedere lo stesso gioco di Sarri è impossibile. Ancelotti non ha mai proposto nulla di analogo. Ma ciò non vuol dire che non si possa vincere lo stesso: la Juve lo fa da anni».

Insomma, lei ci crede?
«Assolutamente. Credo nel progetto ed in Ancelotti. Ma ad ogni nuovo progetto si deve dare tempo. Insomma: bisogna aspettare».

Che impressione ha avuto del Napoli in queste prime partite?
«Di un cantiere aperto. Ho visto 3 moduli diversi in 5 gare».

Ma anche a lei manca Sarri?
«Credevo nel suo progetto, quello che ci ha portato a fare 91 punti con una squadra inferiore tecnicamente anche a quella di oggi. Non mi sarebbe dispiaciuto dare la possibilità a Sarri di avere a disposizione la rosa attuale per provare a proseguire con il progetto che era partito un anno fa. Detto questo, però, a noi mancano parecchi elementi sulle trattative, quindi è solo dall'esterno che dico che si poteva dare un po' di fiducia in più a un allenatore che ci ha fatto vedere delle cose bellissime».

Cosa le piace di Ancelotti?
«L'alternanza della rosa che prima non c'era. Ora vediamo in campo gli Ounas, i Luperto, i Verdi e altri che non avremmo mai visto. Addirittura si alternano anche i portieri».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    18

    8
    6
    0
    2
  • logo InterInterCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo LazioLazioCL

    15

    8
    5
    0
    3
  • logo SampdoriaSampdoriaEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo RomaRomaEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    13

    8
    4
    1
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    13

    8
    4
    1
    3
  • logo ParmaParma

    13

    8
    4
    1
    3
  • 10º

    logo MilanMilan

    12

    7
    3
    3
    1
  • 11º

    logo TorinoTorino

    12

    8
    3
    3
    2
  • 12º

    logo GenoaGenoa

    12

    7
    4
    0
    3
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    9

    8
    2
    3
    3
  • 14º

    logo SpalSpal

    9

    8
    3
    0
    5
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    8

    8
    2
    2
    4
  • 16º

    logo BolognaBologna

    7

    8
    2
    1
    5
  • 17º

    logo AtalantaAtalanta

    6

    8
    1
    3
    4
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    1

    8
    0
    1
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    -1

    8
    0
    2
    6
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Bucchioni: "Higuain dà il via libera per Ibra al Milan, c'è l'accordo tra la società e Raiola"