Il vero mercato di Meluso non lo vedremo adesso

Primo Piano  
Il vero mercato di Meluso non lo vedremo adesso

Il nuovo Ds è arrivato in corsa e ha potuto incidere poco sulle strategie di mercato. Il suo lavoro si vedrà più avanti.

Calcio Napoli - Mauro Meluso è uno che viene dalla gavetta. Come dicono quelli bravi, è uno che ha studiato la marciapiedologia del calcio avendo fatto praticamente tutte le categorie fino ad approdare in un top club come quello di Aurelio De Laurentiis. A 58 anni non deve dimostrare più niente a nessuno, ci mancherebbe. Anzi, l'esperienza e l'umiltà di calarsi in un mondo nuovo e collaudato, come quello dello scouting partenopeo, può aprirgli nuovi orizzonti calcistici. In questa sessione di calciomercato, stiamo leggendo da più parti che molti dei nomi arrivati, o quantomeno trattati, siano frutto della prosecuzione del lavoro svolto da Cristiano Giuntoli.

Non potrebbe essere altrimenti perchè una società che si rispetti pianifica molto tempo prima gli obiettivi e soprattutto il budget da investire per la campagna acquisti. Chiaro, il mercato è imprevedibile, possono nascere imprevisti così come delle occasioni, ma il Napoli non si discosta mai dalla linea guida tracciata mesi prima. La strategia 'conservativa' nasce dal fatto che l'area tecnica lavora su quanto è stato raccolto in precedenza, non attende l'arrivo del nuovo Direttore Sportivo per iniziare ricerche o fare valutazioni. Meluso è arrivato in corsa, ha fatto e sta facendo una full immersion nel mondo Napoli. Come logico che fosse, il suo lavoro non è al momento giudicabile. Non si può incidere in maniera forte in così poco tempo. Nessuno vi riuscirebbe. Il discorso sarebbe diverso se Meluso fosse arrivato a giugno.

Chi etichetta come vedovelle o nostalgici coloro che ricordano come questo mercato sia in parte una prosecuzione del lavoro di Giuntoli commettono un grosso errore. Lo scouting del Napoli non improvvisa niente, lavora in silenzio e, mentre i tifosi si dividono sui social, trova il calciatore che fa al caso del club. Con buona pace di chi vorrebbe prendere il posto di Micheli e Mantovani in virtù dell'elevato numero di followers oppure della famosa spunta blu. Meluso sa bene che ha inciso poco o nulla, ma è uno a cui va data piena fiducia. Se De Laurentiis lo ha scelto non è certamente per fargli scaldare la sedia.

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    82

    31
    26
    4
    1
  • logo MilanMilanCL

    68

    31
    21
    5
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    62

    31
    18
    8
    5
  • logo BolognaBolognaCL

    58

    31
    16
    10
    5
  • logo RomaRomaEL

    55

    31
    16
    7
    8
  • logo AtalantaAtalantaECL

    50

    30
    15
    5
    10
  • logo NapoliNapoli

    48

    31
    13
    9
    9
  • logo LazioLazio

    46

    31
    14
    4
    13
  • logo TorinoTorino

    44

    31
    11
    11
    9
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    43

    30
    12
    7
    11
  • 11º

    logo MonzaMonza

    42

    31
    11
    9
    11
  • 12º

    logo GenoaGenoa

    38

    31
    9
    11
    11
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    30

    31
    7
    9
    15
  • 14º

    logo LecceLecce

    29

    31
    6
    11
    14
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    28

    31
    4
    16
    11
  • 16º

    logo EmpoliEmpoli

    28

    31
    7
    7
    17
  • 17º

    logo VeronaVerona

    27

    31
    6
    9
    16
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    26

    31
    6
    8
    17
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    25

    31
    6
    7
    18
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    15

    31
    2
    9
    20
Back To Top