Il Napoli fattura meno del 2013: il divario dalla Juve è cresciuto di sei volte. Agnelli investì in stadio e centro sportivo già nel 2011

Primo Piano  
Andrea Agnelli e Aurelio De LaurentiisAndrea Agnelli e Aurelio De Laurentiis

Differenza fatturato tra Napoli e Juventus. I dati a partire dal 2011 fino ad oggi, il divario è aumentato di sei volte tra De Laurentiis ed Agnelli.

"Sento parlare di fatturati. Dieci anni fa chiudevamo a 200 mln", ha ragione Fabio Paratici in occasione della festa scudetto della Juventus ai microfoni di DAZN. Spulciando i dati di Calcio & Finanza emerge proprio che la società bianconera nell'anno in cui ha vinto il primo scudetto chiuse con un fatturato di 164 milioni, mentre il Napoli si attestava sui 117. Quella del dirigente bianconero è sembrata tanto una risposta ad Aurelio De Laurentiis che a Sky ribadì: "Se avessi il fatturato di qualche altro club vincerei ogni anno".
(vedi tabella fatturati dal 2011 ad oggi Napoli-Juve)
 
Cosa è cambiato da allora? E' cruciale sottolineare che i risultati finanziari di una squadra di calcio dipendono da una infinità di fattori, anche sportivi. Ecco perché ricondurre tutto ad un'unica causa sarebbe riduttivo. 
 
E' ovvio che tra le decine di fattori il punto di partenza incida e come. In soldoni: il più ricco è avvantaggiato (anche nelle difficoltà). 
"Il bilancio 2010-2011 è il peggiore della storia della Juventus, un bilancio che accoglie l'investimento virtuoso per lo stadio, ma anche quattro anni di incapacità di rinnovamento della società sulla parte sportiva che ha ingolfato il motore". 
Così Andrea Agnelli aprì l'assemblea degli azionisti della Juventus, chiamati a sottoscrivere una ricapitalizzazione da 120 milioni di euro, 80 dei quali in capo alla Exor, la scatola attraverso la quale la famiglia controlla il club. E' abbastanza scontato intuire che senza una potenza economica così forte in pochi si sarebbero potuti permettere una ricapitalizzazione del genere.
Stabilito questo, poi, si passa alla gestione pluriennale delle due aziende. Associata (è sempre bene ricordarlo) a dei risultati sportivi che ne condizionano l'andamento. 
 
Il Napoli ha avuto una crescita sul piano del fatturato, non verticale ma sostanziosa. Il primo picco lo ha raggiunto nel 2013/13 con 234 milioni (plusvalenza Cavani), per poi riattestarsi su quota 143 milioni l'anno successivo. Nel 2017 l'apice con i 308 milioni di fatturato e poi un crollo di circa 90 milioni con il totale del volume d'affari che si è attestato a quota 215
Il dato rilevante è la differenza nel gap tra Napoli e Juventus nel 2011 e quello attuale. Nel primo scudetto i bianconeri avevano un fatturato che superava di 47 milioni circa quello del club di De Laurentiis. Oggi Agnelli fa registrare un distacco di 289 milioni: un buco nero. 
 
Cosa significa? La Juventus è sicuramente avvantaggiata per avere alle spalle un mostro di nome Exor. Ma è anche vero che proprio nell'anno di peggior gestione la società, come ribadito in assemblea da Agnelli, decise di puntare sull'allora Juventus Stadium (oggi Allianz). Questo, insieme alla costruzione di altre infrastrutture come centri sportivi all'avanguardia, scuole per le giovanili e quant'altro, ha permesso alla Juve di diversificare i propri ricavi. E non dipendere, quindi, unicamente dal risultato sportivo. 
 
Con una politica di marketing e merchandising ad ampio raggio, inoltre, Agnelli ha bucato mercati esteri facendo crescere la popolarità del brand Juventus. Questo ha garantito l'approccio con sponsor di caratura internazionale. La cessione dei diritti dello Stadium al gruppo Allianz vale per le casse del club bianconero 75 milioni di euro complessivi, 6,25 milioni annui [fonte Il Sole 24 Ore]. Il nome dello sponsor campeggerà all'ingresso dell’impianto torinese fino al 30 giugno 2023. 
 
Il significato di "investimento" può tramutarsi in "costo" forse unicamente per il calciomercato. L'ampliamento dello staff dirigenziale, una rete di manager per nuovi sponsor, la vendita dei prodotti a marchio del club, stadio di proprietà, musei, centro sportivo, strutture per le giovanili, partnership con scuole calcio del territorio: questi non sono soldi buttati. 
 
Il Napoli avrebbe potuto vincere uno scudetto con un'altra gestione aziendale? Questo nessuno può dirlo. Ma di sicuro si trova almeno di otto anni dietro i bianconeri (non calcisticamente parlando). Avesse cominciato all'epoca a mettere le basi per nuove infrastrutture e quant'altro oggi sarebbe già ad ottimo punto: con stadio e centro sportivo di proprietà, sponsor più ricchi e sicuramente fatturati più ampi. 
 

Fatturati dal 2011 ad oggi, confronto tra Napoli e Juventus

 
Stagione Napoli Juventus
2010/11  117,6 MLN 164,7 MLN
2011/12 141,1 213,7
2012/13  144,9
283,8
2013/14 234,4
315,7
2014/15 143,1 348,1
2015/16  155,3 387,9
2016/17  308 562,7
2017/18  215,5 504

Twitter: @LeonardoVivard

©Riproduzione riservata

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • logo InterInterCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • logo LazioLazioCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo RomaRomaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo NapoliNapoli

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • logo FiorentinaFiorentina

    16

    12
    4
    4
    4
  • 10º

    logo VeronaVerona

    15

    12
    4
    3
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    14

    12
    4
    2
    6
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    13

    11
    4
    1
    6
  • 14º

    logo MilanMilan

    13

    12
    4
    1
    7
  • 15º

    logo BolognaBologna

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    logo LecceLecce

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo SpalSpalR

    8

    12
    2
    2
    8
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    7

    11
    2
    1
    8
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare