Stellone: "Non capisco lo scarso feeling tra società e tifosi. Llorente? Non è un bomber da 30 gol ma di raccordo"

Le Interviste  
Stellone: Non capisco lo scarso feeling tra società e tifosi. Llorente? Non è un bomber da 30 gol ma di raccordo

Ultime calcio Napoli. Roberto Stellone, ex attaccante degli azzurri, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Punto Nuovo Sport Show.

Ultime calcio Napoli. In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Roberto Stellone, allenatore:

“Nel 2000, il mio periodo, lo stadio era sempre pieno. Non ricordo il numero di abbonati, ma in qualsiasi momento della stagione, il pubblico era sempre presente. Lo stadio è sempre pieno, nei match che contano, il problema è proprio degli abbonamenti. Il San Paolo è capiente, quindi qualcuno pensa di andare soltanto nelle partite importanti, tanto i biglietti si trovano. Non sto nell'ambiente societario o quello dei tifosi, non conosco le cause del vuoto. Nelle partite il pubblico che c'è si fa comunque sentire, se fate un sondaggio tra tifosi, qual è la risposta sui mancati abbonamenti? Penso che De Laurentiis abbia fatto grandi cose, non capisco questo scarso feeling. Ha portato il Napoli in Champions, ad essere diretta concorrente della Juventus, ha comprato e trattenuto importanti giocatori. E' l'unica che sta tenendo testa alla Juventus nonostante il budget. Fernando Llorente? E' uno di quei giocatori che magari non è un bomber da 30 gol all'anno, ma di raccordo. Nei momenti dove non si riesce a giocare palla a terra, ti da quella soluzione per far salire la squadra, da cross. Alla fine dell'anno non devi stare a guardare quanti gol fa, ma la sua utilità nell'arco di 90'. Come Milik ti da quella soluzione diversa, è stato un acquisto importante anche per lo spogliatoio. Milik più tranquillo? Penso sempre che le partite durante l'anno sono tante e ravvicinate: campionato, Coppa Italia e Champions. E' la giusta competizione che non fa rilassare il giocatore, quindi allenamenti più intensi, più concentrazione e danno tutti il massimo per farsi trovare pronti. Va a riempire un parco attaccanti già importante, quando staranno tutti bene, sarà difficile per Ancelotti. Ma chi meglio di lui ed il suo staff può fare delle scelte? Saprà benissimo chi scegliere in base al tipo di partita da affrontare.".

Roberto Stellone
Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    10

    4
    3
    1
    0
  • logo InterInterCL

    9

    3
    3
    0
    0
  • logo BolognaBolognaCL

    7

    3
    2
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo CagliariCagliariEL

    6

    4
    2
    0
    2
  • logo TorinoTorinoEL

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo AtalantaAtalanta

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo MilanMilan

    6

    3
    2
    0
    1
  • logo BresciaBrescia

    6

    4
    2
    0
    2
  • 10º

    logo RomaRoma

    5

    3
    1
    2
    0
  • 11º

    logo LazioLazio

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo VeronaVerona

    4

    4
    1
    1
    2
  • 13º

    logo GenoaGenoa

    4

    4
    1
    1
    2
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    3

    3
    1
    0
    2
  • 15º

    logo ParmaParma

    3

    3
    1
    0
    2
  • 16º

    logo SpalSpal

    3

    3
    1
    0
    2
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    4
    1
    0
    3
  • 18º

    logo LecceLecceR

    3

    3
    1
    0
    2
  • 19º

    logo FiorentinaFiorentinaR

    1

    3
    0
    1
    2
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    0

    3
    0
    0
    3
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare