Koulibaly: "Razzismo? Va combattuto, amo Napoli e i napoletani per questo: adorano gli stranieri, mai avuto problemi"

Le Interviste  
Koulibaly: Razzismo? Va combattuto, amo Napoli e i napoletani per questo: adorano gli stranieri, mai avuto problemi

Ecco l'intervista sul Napoli e sul razzismo di Kalidou Koulibaly a Onze Mondial: le dichiarazioni

Ultime calcio Napoli - In occasione del nuovo numero di Onze Mondial, in edicola da oggi, il difensore del Napoli e del Senegal, Kalidou Koulibaly ha rilasciato una lunga intervista. Con temi forti, come il razzismo. Ma ha trattato davvero tanti temi. Ecco una anticipazione.

Koulibaly, intervista a Onze Mondial su razzismo e Napoli

Queste le parole di Kalidou KoulibalyOnze Mondial:

"La mia reazione a una persona razzista? Se sei razzista, hai una motivazione, non puoi odiare una persona per niente. Allora proverò a ragionare con lui. Dopo, se vedo che è una causa persa, gli dirò: “Vai per la tua strada, io vado per la mia strada”. La mia idea principale è cercare di capire prima le persone. Io, cerco costantemente di portare amore nelle persone. La mia educazione è così, io sono così. Amo tutti, sono tollerante con tutti. Alla fine ognuno fa quello che vuole. Il razzismo è un flagello, è qualcosa che dobbiamo combattere! E oggi sta diventando un tabù, è questo che mi infastidisce di più! (…) Siamo nel 2022 e c'è ancora molto razzismo. Voglio chiarire che il razzismo è multiplo. C'è razzismo contro il colore della pelle, ma c'è anche il razzismo contro la terra, per esempio. (...) Le persone devono capire che siamo tutti uguali, siamo tutti esseri umani. Sono solo la personalità e il carattere delle persone che cambiano. Sai perché mi piace il Napoli, è perché la gente è tollerante. Amano davvero gli stranieri. Sono arrivato come una persona di colore tra virgolette, ma non ho avuto problemi, la gente mi ammira, sono molto popolare qui. E li amo anche io".

Koulibaly a Onze Mondial

Su Marine Le Pen alle elezioni presidenziali:

"È preoccupante perché è estremo, lei rappresenta l'estrema destra. Per me, qualsiasi cosa estrema è pericolosa. L'estrema destra dà voce e parola al razzismo. Quando vedi così tante persone votare per lei, mi rattrista. Dopo, ognuno ha le proprie idee. Ha anche altre idee anche se penso che il suo partito politico sia essenzialmente basato sul razzismo. E fa male vedere tutte queste persone che la supportano. anch'io sono francese. E fa male che persone così non accettino che sono francese. Fa male vedere così tante persone votare per lei, ma penso che così tante persone votino per lei perché vogliono il cambiamento. Ma non è questo cambiamento che porterà soluzioni alla Francia".

Sulla vittoria col Senegal:

"Vincere un titolo con il tuo Paese, la tua patria, per milioni di persone che ti seguono, è indescrivibile. Durante il nostro viaggio, il paese si è fermato per noi. È difficile fermare un intero paese. Quando l'intero Paese si ferma a guardare la finale, ea fine partita, vede i colori della bandiera sul tetto del continente africano, è qualcosa di eccezionale. Edou (Mendy) ha ragione. Vinci qualcosa in club, puoi farlo con più club, d'altra parte, vinci un trofeo con la tua nazionale, puoi farlo solo con la tua selezione. Sentire la forza e il fervore del Paese quando siamo tornati in Senegal è stato magico. Non l'avevo mai sperimentato. A volte chiudo gli occhi e ripenso a quelle migliaia di persone che erano lì, correndo dietro al nostro autobus, perdo le parole".

Secondo Milik sei il miglior difensore:

"Non sono d'accordo con nessuno su questo. Le persone danno la loro opinione e io cerco di dare il meglio di me in campo. Cerco di fare il mio lavoro al meglio, cerco di essere uno dei migliori difensori del mondo. (…) Ascoltare le parole di Arek su di me mi ha reso felice. È un attaccante di qualità, sapevo che avrebbe fatto le belle giornate del Marsiglia. Ho avuto la possibilità di giocare con lui, è un grande marcatore. Sapevo che avrebbe segnato i suoi gol a Marsiglia, alcune persone sono rimaste sorprese. Ma sapevo che avrebbe fatto il lavoro. È un grande attaccante, con un grande sinistro, un profilo alto, completo. Sa attaccare, difendere, segna da destra, da sinistra, di testa. È un attaccante molto importante. Quando era qui ad allenarsi, ci sfidavamo continuamente per galvanizzarci a vicenda".

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo InterInterCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo JuventusJuventusCL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo LazioLazioEL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo RomaRomaECL

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo FiorentinaFiorentina

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo AtalantaAtalanta

    0

    0
    0
    0
    0
  • logo VeronaVerona

    0

    0
    0
    0
    0
  • 10º

    logo TorinoTorino

    0

    0
    0
    0
    0
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    0

    0
    0
    0
    0
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    0

    0
    0
    0
    0
  • 13º

    logo BolognaBologna

    0

    0
    0
    0
    0
  • 14º

    logo EmpoliEmpoli

    0

    0
    0
    0
    0
  • 15º

    logo SampdoriaSampdoria

    0

    0
    0
    0
    0
  • 16º

    logo SpeziaSpezia

    0

    0
    0
    0
    0
  • 17º

    logo SalernitanaSalernitana

    0

    0
    0
    0
    0
  • 18º

    logo CremoneseCremoneseR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 19º

    logo LecceLecceR

    0

    0
    0
    0
    0
  • 20º

    logo MonzaMonzaR

    0

    0
    0
    0
    0
Back To Top