De Laurentiis: "Stadio Maradona? Si può fare tutto a Bagnoli, a meno che non vogliano penalizzare Napoli ed i napoletani! Al sindaco dico una cosa. Su Afragola e Maradona..."

Le Interviste  
De Laurentiis: Stadio Maradona? Si può fare tutto a Bagnoli, a meno che non vogliano penalizzare Napoli ed i napoletani! Al sindaco dico una cosa. Su Afragola e Maradona...

Nuovo stadio Napoli, parla il presidente De Laurentiis

Ultime notizie Napoli - A Radio Napoli Centrale, nel corso di Un Calcio alla Radio con Umberto Chiariello, è intervenuto il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiisrilasciando alcune dichiarazioni.

Intervista De Laurentiis: il punto sul nuovo stadio Napoli 

“Mi sembra molto strano che il sindaco continui a parlare del Maradona ed aspetti una mia proposta, l’ho avvisato che il Maradona non potrà essere oggetto del Napoli perchè con l’architetto Zavanella abbiamo fatto un approfondimento totale con dei sopralluoghi, per le modifiche dovremmo costruire uno stadio nello stadio, ed il Napoli dovrebbe giocare alcuni anni fuori. Con tutto il rispetto per Avellino, Benevento, con stadi molto belli ma inferiori alle necessità numeriche del Napoli, e col fatto che giocheremo mi auguro in futuro le coppe europee, il problema non si pone. Noi non possiamo perdere tre anni e cento milioni di incassi in un altro stadio.

Fare lo stadio settore per settore? Il cantiere aperto non darebbe segni di tranquillità dal punto di vista della sicurezza, non potremmo lasciare un cantiere semi aperto: con l’architetto Zavanella abbiamo verificato la mancanza di visibilità nello stadio attuale, il sindaco non viene non perchè juventino ma perchè impegnato su altri fronti. Viene sempre in Tribuna Autorità dove abbiamo difficoltà a capire cosa succeda, se dovessimo pensare alle curve e alla distanza che c’è tra il sediolino e la porta sotto l’altra curva…bisognerebbe avvicinare le curve, verticalizzare i quattro settori, e costruire uno stadio nuovo nello stadio vecchio con tutte le problematiche architetturali per l’utilizzo dei settori.

Non sono interessato al Maradona? Capiamoci, vuole la città di Napoli partecipare agli Europei? Il sindaco di Napoli deve immaginare questo, oppure vogliamo penalizzare i napoletani portando a 30-50km lo stadio? Mi sembra una follia, dal momento in cui Bagnoli ha avuto un trattamento ridicolo per 45 anni, e lo Stato solo ora si è interessato con Invitalia, il cui amministratore delegato è il nipote del presidente della Repubblica Mattarella, e dove il ministro Fitto ha preso in prima persona la responsabilità del progetto, affidandolo ad un commissario come il sindaco di Napoli quale garante di tutto. 

Come vice commissario c’è Auricchio che ha iniziato ad ottobre la bonifica: ci sono oltre 200 ettari, circa 250 divisi in cinque lotti. Dove mi vorrebbe mandare il sindaco ci vogliono cinque anni di bonifica, mentre il parco dello sport è un’altra parcella: ce n’è una da 35 ettari e una da 30, quella da 35 ha iniziato la bonifica assieme a quella da 30. Quella da 35 terminerà la bonifica, da come mi hanno assicurato, a maggio 2025. Quella da 30 dovrebbe terminare a giugno 2026. Su questi due lotti da 65 ettari uno potrebbe fare il tennis, lo stadio del Napoli, il centro sportivo come quello del Manchester City, e farla finita. Io sono un imprenditore puro, non ho bisogno di finanziamenti altrui: nel Napoli i soldi chi li ha messi? 

E nei film? Ma perchè, il Comune in 20 anni al Maradona ha fatto lavori? Li ha fatti la Regione perchè ho grandi rapporti con il presidente De Luca. Purtroppo il sindaco è straordinariamente capace, ma ha trovato un bilancio sottozero di parecchi miliardi: con un dissesto finanziario così non puoi pensare al Maradona, devi dare corso a delle priorità. Il sindaco di Napoli o di Roma ha 3000 investiture e difficoltà create precedentemente o con incapacità di risanare i bilanci.

Con 65 ettari a disposizione ci vorrebbero tanti parcheggi, uno stadio da 50-60mila posti che possa fare concorrenza agli altri stadi del mondo. I trasporti sono un falso problema, che differenza c’è tra piazzale Tecchio e Bagnoli? Anche sul piano del bradisismo, con quello ed il Vesuvio siamo nelle mani del Signore altrimenti non faremmo nulla a Napoli.

Ho un appuntamento con il ministro Fitto che convocherà Invitalia ed il sindaco: se tutti quanti si son messi in testa di penalizzare il Napoli e di spedirlo lontano dalla città, me ne farò una ragione.

Afragola piano B? La legge per poter ottemperare alle mancanze bilancistiche di un club ha fatto una mossa intelligente: al di là della proibizione di poter costruire a uso abitativo dei metri quadri, lascia costruire per uso commerciale per abbattere i costi di gestione di un impianto sportivo. Se uno vuole uno stadio con centro commerciale e negozi, che lavori sette giorni su sette, se uno lo sposta lontano dalla zona urbanistica più importante non potrebbe avere garanzia di utilizzo sette giorni su sette. Se uno non se ne rende conto e si fa solo casino, ci si tira indietro e si dice ‘se volete che oltre i 20 anni in cui ho seminato a Napoli…’ ma se vogliamo continuare a piangerci addosso nella città più bella del mondo, e ci sono ostacoli punitivi, me ne faccio una ragione.

Fuori da Castel Volturno? Le vie del Signore sono infinite.

Andiamo in Europa? Non mi va di parlare di calcio, dobbiamo essere signorilmente capaci di non penalizzare gli altri colleghi. Quando sarà il momento di parlare di calcio, lo faremo”

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    93

    37
    29
    6
    2
  • logo MilanMilanCL

    74

    37
    22
    8
    7
  • logo BolognaBolognaCL

    68

    37
    18
    14
    5
  • logo JuventusJuventusCL

    68

    37
    18
    14
    5
  • logo AtalantaAtalantaEL

    66

    36
    20
    6
    10
  • logo RomaRomaECL

    63

    37
    18
    9
    10
  • logo LazioLazio

    60

    37
    18
    6
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    57

    37
    16
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    37
    13
    14
    10
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    52

    37
    13
    13
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    46

    37
    11
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    37
    11
    12
    14
  • 13º

    logo VeronaVerona

    37

    37
    9
    10
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    37

    37
    8
    13
    16
  • 15º

    logo CagliariCagliari

    36

    38
    8
    12
    18
  • 16º

    logo FrosinoneFrosinone

    35

    37
    8
    11
    18
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    34

    37
    5
    19
    13
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    33

    37
    8
    9
    20
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    29

    37
    7
    8
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    16

    37
    2
    10
    25
Back To Top