I 5 motivi per comprare... Grandsir: il talentuoso esterno francese del Troyes [VIDEO]

Rubriche  
Grandsir TroyesGrandsir Troyes

Lettori di Calcionapoli24.it, benvenuti nel nuovo episodio della nostra rubrica  "I 5 motivi per comprare...". Oggi anticipiamo il nostro appuntamento, che di solito cade il giovedì, per l'impegno europeo del Napoli. disegneremo il profilo di un giocatore che potrebbe decisamente contribuire alla causa azzurra, rientrando nei parametri economici e tecnici del club partenopeo.

Le alternative non sono mai state così poche e la necessità di fare un mercato di altissimo livello, in estate, non è un'opzione ma una necessità. Se è vero che difficilmente gli undici titolari possono essere sostituiti con giocatori più forti, quantomeno senza spendere cifre proibitive, è quasi impossibile. Tutt'altro discorso per la panchina, che può essere facilmente allungata. Il protagonista dell'episodio odierno della nostra rubrica, Samuel Grandsir, sarebbe un'ottima seconda linea, un jolly offensivo interessante.   

ECCO I 5 MOTIVI PER COMPRARE GRANDSIR

1) Esperienza. Malgrado compirà 22 anni solo il prossimo agosto, questo giovane esterno è titolarissimo nel Troyes da due anni. Nelle ultime due stagioni ha collezionato ben 60 presenze, condite da 5 gol ed 8 assist. Numeri assolutamente rispettabili, considerando che il Troyes non è una grande realtà.

2) Costo. Proprio la dimensione del club, nonché la sua posizione in classifica, potrebbero facilitare eventuali compratori. Il Troyes è penultimo in classifica e, con questo andamento, rischia di andare in Ligue 2 a fine stagione. Non solo: il giocatore ha un contratto in scadenza nel 2019.

3) Velocità. Incredibile la capacità con la quale riparte, palla a piede, e si inserisce per sfruttare le verticalizzazioni dei compagni. Esterno destro nel 4-2-3-1 o ala nel 4-3-3 di Jean-Louis Garcia, è notevole l'esplosività con la quale percorre la fascia e si lancia nell'area avversaria.

4) Agilità. Un vero e proprio funambolo in campo, in grado di recuperare palla e giocarla verso i compagni nei modi più disparati e spettacolari. Elastico e sempre attento alla propria posizione, con un baricentro relativamente basso dati i 168 centimetri della sua altezza, il suo modo di stare in campo è contraddistinto da un lodevole estetismo.

5) Dribbling. Ambidestro, usa perfettamente entrambi i piedi per esibirsi in dribbling spettacolari che ubriacano i marcatori avversari. Sombreri, tunnel e doppi passi sono all'ordine del giorno per questo ragazzo originario di Evbreux.

di Antonio Anacleria - Twitter: @NinoAnacleria

VIDEO ALLEGATI
Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    18

    8
    6
    0
    2
  • logo InterInterCL

    16

    8
    5
    1
    2
  • logo LazioLazioCL

    15

    8
    5
    0
    3
  • logo SampdoriaSampdoriaEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo RomaRomaEL

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    13

    8
    4
    1
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    13

    8
    4
    1
    3
  • logo ParmaParma

    13

    8
    4
    1
    3
  • 10º

    logo MilanMilan

    12

    7
    3
    3
    1
  • 11º

    logo TorinoTorino

    12

    8
    3
    3
    2
  • 12º

    logo GenoaGenoa

    12

    7
    4
    0
    3
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    9

    8
    2
    3
    3
  • 14º

    logo SpalSpal

    9

    8
    3
    0
    5
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    8

    8
    2
    2
    4
  • 16º

    logo BolognaBologna

    7

    8
    2
    1
    5
  • 17º

    logo AtalantaAtalanta

    6

    8
    1
    3
    4
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    1

    8
    0
    1
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    -1

    8
    0
    2
    6
Dapa Trasporti
Giuseppe Annone
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Higuain attacca De Laurentiis: "Tutti hanno problemi con lui: vedete pure Lavezzi, Cavani e Sarri! A Napoli tre anni bellissimi, un giorno parlerò..."