Martedi 21 Aprile 2015, 13:44

Le altre di A | pubblicato da il

VIDEO - Zeman - De Laurentiis, scambio di cagnolini. 'Bau bau' Matador, se ne va in capitale

Cavani è diventato il cagnolino Matador, nei cartoni animati de "La Tribù del calcio"

stampa l'articolo riduci la dimensione del testo ingrandisci la dimensione del testo
Cavani è diventato il cagnolino Matador, nei cartoni animati de "La Tribù del calcio"

Cavani è diventato il cagnolino Matador, nei cartoni animati de "La Tribù del calcio", in onda venerdì notte su Mediaset Premium calcio e in replica su Italia2, sempre in chiaro, ieri e pure domani, alle 23,30. Anche il secondo cartoon della serata è disegnato dal milanese Riccardo Mazzoli, 43 anni: "È cliccatissimo – racconta l'allievo di Bruno Bozzetto, re della matita - "anche sul sito Mediasetvideo, con il triplo di visualizzazioni rispetto a Zelig e Colorado Cafè insieme".

Debutta la maschera di Zeman, avvolta da una nuvola di fumo. Dialoga con Totti, che al guinzaglio ha Luis Enrique, lo spagnolo ex allenatore della Roma. "Prove di divorzio" è titolata la puntata ideata da Paolo Ziliani, le voci sono di Enzo Savi, comasco di 45 anni con genitori campani, e Antonio Montieri, 42enne napoletano: per 6 stagioni il duo comico in Guida al Campionato, su Italia1, imitava molti personaggi sportivi. Mentre Luis Enrique si agita, arriva De Laurentiis (Montieri) con Cavani versione quadrupede. "Buongiorno lorsignori. Disturbo se mi siedo un minutino?", dice il patron.

E Totti (Savi), in romanesco: "Stai a scherzà? Comodo... Ehi... che ber cagnolino!". "Grazie. Si chiama Matadòr!". "Ma allora è un labradòr!", osserva il capitano della Roma, accentando la o.

E Zeman (Savi): "Buono Francesco: lui De Laurentiis". "Davvero? Ammazza, er cinepanettàro! Se lo vede la Finanza cor guinzaglio d'oro, mi sa che lo ingabbia. Eppure sto cane me pare de conoscerlo". De Laurentiis: "Gliel'ho detto, è Matadòr, il capocannoniere del campionato con 6 gol. Mi costa un'occhio della testa, ma qualche gioia me la dà".

Zeman ha un'idea: "Senti, presidente, ti propongo affare: se tu dai Matadòr a me, io dò Totti a te. Lui campione del mondo a Germania...".

E il presidente del Napoli: "Mmm... Totti eh? Quello che ha sposato quel bocconcino di Ilary Blasi... Ci potrei fare un film: la Pupa e il Pupone". Zeman gli porge il guinzaglio di Luis Enrique (Montieri), che abbaia felice: "Se vuoi puoi prenderti anche cane Enrichetto..." "E va bene, affare fatto – accetta il presidente - Ciao Matadòr, in culo alla balena!"

Cavani (Montieri) abbaia sconsolato, Totti se ne va con De Laurentiis, portandosi via Luis Enrique abbaiante. "Annamo! Vieni Enrichino che a Napoli se corre de meno". Poi le carezze di Zeman al cucciolo triplettista: "Matadòr, ti vedo grasso. Andiamo a fare 30 volte giro di giardinetti". Il boemo estrae il cronometro: "Devi battere record di resistenza di Rambaudi. Forza: op, op, più veloce". È uno dei dialoghi più esilaranti.

Diventa subito fan di CalcioNapoli24 e seguici su Facebook!

 » Classifiche
  • Juventus

    73

  • Lazio

    58

  • Roma

    58

  • Napoli

    53

  • Sampdoria

    50

  • Fiorentina

    49

  • Genoa

    44

  • Torino

    44

  • Milan

    43

  • Inter

    42

  • Palermo

    41

  • Sassuolo

    36

  • Chievo

    36

  • H.Verona

    36

  • Udinese

    35

  • Empoli

    34

  • Atalanta

    30

  • Cesena

    23

  • Cagliari

    21

  • Parma (-8)

    0

*PARMA -58 pt di penalizzazione
  • Carlos Tévez

    17

  • Jérémy Menez

    16

  • Mauro Icardi

    15

  • Luca Toni

    15

  • Gonzalo Higuaín

    13

  • Paulo Dybala

    13

  • Fabio Quagliarella

    11

  • Antonio Di Natale

    10

  • Manolo Gabbiadini

    10

  • José Callejón

    9

  • Cyril Théréau

    9

  • Miroslav Klose

    9

  • Éder

    9

  • Domenico Berardi

    9

  • Felipe Anderson

    9

  • Adem Ljajic

    8

  • Stefano Mauri

    8

  • Simone Zaza

    8

  • Filip Djordjevic

    7

  • Franco Vazquez

    7