CorSport - Dietro i gesti di Insigne potrebbe esserci un mal di pancia e...Mino Raiola!

Rassegna Stampa  
CorSport - Dietro i gesti di Insigne potrebbe esserci un <i>mal di pancia</i> e...Mino Raiola!

Come riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport, «W hy always me?» avrebbe scritto Mario Balotelli, sistemando il proprio torace

Come riporta l'edizione odierna del Corriere dello Sport, «W hy always me?» avrebbe scritto Mario Balotelli, sistemando il proprio torace scultoreo in mezzo al campo, tirandosi su la maglietta e ponendosi ad uso e consumo di fotografi e telecamere, perché con un clic e uno zoom lo lasciassero al centro dell’universo. E mentre ora sui social si scatenano le interpretazioni più ampie, più vaghe, anche più sconcertanti su un labiale e una mimica assai chiara, a Lorenzino Insigne, lo scugnizzo di Frattamaggiore, dev’essere semplicemente passato per la testa lo stesso, identico concetto: «Ma ce l’avete ancora con me?»

GIRO DI NERVI.

E’ intanto però è stato come lanciare un fiammifero (acceso) nella tanica di benzina e ciò che rimane del san Paolo, di quel pomeriggio (apparente) d’un giorno da cani, è l’eco distinta di uno schiamazzo a cielo aperto: sono volati di nuovo gli stracci, ed era già successo, il 14 aprile del 2014, nel momento in cui s’ebbe percezione che lo spareggio di Champions stesse per indirizzarsi verso Bilbao. Fu pure quella volta tutta colpa di una parabola, il classico tiro che diventa l’estasi (spesso) e talvolta si trasforma in tormento popolare, inducendo uno stadio (anzi parte di uno stadio) a sfogare la propria insofferenza, ignorando che là in mezzo c’è anche altro, per esempio adrenalina e acido lattico che, mischiandosi, creano una esplosione fragorosa. 
 
IN MINO VERITAS

 Ma stavolta nell’«insalatiera» ci finisce il timore, il sospetto, il retropensiero che stia per arrivare un mal di pancia: e la storia del calcio ne è piena. E’ successo, eccome, a Zlatan Ibrahimovic e poi è capitato a Paul Pogba e recentemente a Gigio Donnarumma, esponenti di un «casato», la Raiola dinasty, nel quale Lorenzo Insigne, a meno di «giuridiche» sorprese, entrerà nella primavera del 2019, il 14 aprile per l’esattezza, quando scadrà il mandato dei suoi agenti d’infanzia - Antonio Ottaviano, Fabio Andreotti e Franco Della Monica, la Doa management - altrimenti da liquidare in anticipo e dietro una penale che più robusta non si può. 

VIDEO ALLEGATI
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    19

    7
    6
    1
    0
  • logo InterInterCL

    18

    7
    6
    0
    1
  • logo AtalantaAtalantaCL

    16

    7
    5
    1
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    13

    7
    4
    1
    2
  • logo RomaRomaEL

    12

    7
    3
    3
    1
  • logo LazioLazioEL

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo CagliariCagliari

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo FiorentinaFiorentina

    11

    7
    3
    2
    2
  • logo TorinoTorino

    10

    7
    3
    1
    3
  • 10º

    logo VeronaVerona

    9

    7
    2
    3
    2
  • 11º

    logo BolognaBologna

    9

    7
    2
    3
    2
  • 12º

    logo ParmaParma

    9

    7
    3
    0
    4
  • 13º

    logo MilanMilan

    9

    7
    3
    0
    4
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    7

    7
    2
    1
    4
  • 15º

    logo SassuoloSassuolo

    6

    6
    2
    0
    4
  • 16º

    logo BresciaBrescia

    6

    6
    2
    0
    4
  • 17º

    logo SpalSpal

    6

    7
    2
    0
    5
  • 18º

    logo LecceLecceR

    6

    7
    2
    0
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    7
    1
    2
    4
  • 20º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    3

    7
    1
    0
    6
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

De Laurentiis: "Stadio di proprietà? Meglio andar via da Napoli! Koulibaly? Prima o poi dovrò venderlo, non sono disposto a far sacrifici per Mertens e Callejon" [VIDEO CN24]