Napoli-Inter, le pagelle: Zielinski ammaliante, Reina dice no! Hamsik come il Matador, ottimo Hysaj. Rog come se avesse segnato

Le Pagelle fonte : dal nostro inviato al San Paolo, Claudio Russo
Napoli-Inter, le pagelle: Zielinski <i>ammaliante</i>, Reina <i>dice no!</i> Hamsik come il Matador, ottimo Hysaj. Rog <i>come se avesse segnato</i>

Reina 7,5 - Completino arancione fosforescente, per mettersi in vista. Bene in uscita su Icardi al 21' e al 34', guarda scorrere a lato il destro di Perisic in avvio di ripresa. Clamoroso su Candreva al 69', cla-mo-ro-so. E si ripete subito dopo, nonchè a cinque minuti dalla fine. Salva due gol che, forse, qualche tempo fa avrebbe subito.

Hysaj 7 - In dubbio fino all'ultimo per una condizione fisica non eccelsa, mette in mostra una gran gamba quando Callejon gli apre enormi spazi sulla fascia. Nel recupero del primo tempo si esibisce in un dribbling clamoroso - quattro in tutto - poi esce anticipatamente per evitare problemi in vista di Lisbona. (Dal 62' Maggio 6 - Una mezz'oretta ordinata)

Koulibaly 6,5 - Premiato prima del match per le 100 presenze in azzurro, Kalidou viene premiato con un match senza sbavature: a metà ripresa si concede anche una sgroppata offensiva con tanto di conclusione

Albiol 7 - Gran chiusura su Icardi dopo un quarto d'ora, quando sembrava che stesse per essere scavalcato dal pallone. Uno dei pochi errori della serata è un passaggio rischioso che può mandare Icardi in porta, si riscatta in occasione del 3-0 fornendo l'assist ad Insigne

Ghoulam 6 - Sostiene l'azione quando se ne presenta il bisogno, Handanovic gli manda in angolo un tentativo da fuori area al 50'. Forse è quello che si mette meno in luce, è comunque positivo.

Zielinski 7,5 - Primo tocco di palla, primo gol con la maglia del Napoli. Il secondo tocco è un assist per Hamsik. Dopo cinque minuti potrebbe dire basta come Rosberg ed uscire da vincitore, ma il cambio di passo e successivo passaggio filtrante al 28' è ammaliante. Respinto sul finire del primo tempo, si fa stupidamente ammonire subito dopo.

Diawara 6,5 - Quarta presenza dall'inizio nelle ultime cinque: concretezza, semplicità ed un buon numero di palloni recuperati - si fa sentire anche in fase di interdizione con ben nove recuperi.

Hamsik 7 - Dal suo piede parte il pallone che poi finirà in porta dopo nemmeno due minuti. E dopo cinque minuti il suo sinistro è quello del 2-0, con un grande inserimento nell'half space tra Miranda e D'Ambrosio. Gestisce male al 22' il contropiede che potrebbe portare al 3-0, che sfiora sul finire del primo tempo. Sfiora altre volte la porta, si congeda col terzo posto tra i marcatori all-time: come Cavani. Sette recuperi e soli cinque passaggi sbagliati su 69 tentati. (Dal 76' Rog SV - Accolto con un'ovazione, come se avesse segnato)

Callejon 6,5 - Non ne salta una da tempo immemore, perchè il suo contributo è sempre di qualità: altro assist, stavolta per Zielinski. Preso sistematicamente a calci dagli avversari, rimane a terra più volte. Nella ripresa si fa vedere con un destro che finisce in corner e la solita quantità di corsa.

Gabbiadini 6,5 - Il tempismo con cui l'agente ha annunciato l'addio al Napoli è quantomeno dubbio, ma nei primi minuti sembra un Manolo diverso: più grintoso, soprattutto quando sovrasta Miranda al 19' di testa. Molto più all'interno del gioco: al 36' scaglia un dardo respinto da Handanovic, al 43' serve Hamsik di tacco (!). Nella ripresa continua a cercare la via della porta, stranamente - eufemismo - resta in campo fino alla fine. E meritava il gol.

Insigne 6,5 - Dopo il gol al Sassuolo un inizio molto promettente, è lui a dare il via all'azione dell'1-0. Svaria un po' sul fronte offensivo (prova 21 passaggi nella trequarti Inter), è attivo fin quando non trova il gol: il quarto in tre partite, dopo averne fatti due nelle ultime ventotto. (Dal 58' Giaccherini 6 - Trotterella e vivacchia sul terreno di gioco)

Sarri 7 - In una delle ultime partite contro l'Inter, disse di esser stato chiamato 'vecchio cazzone'. Stavolta le cose si mettono subito per il verso giusto, con un'azione pregevole che porta al vantaggio...ma perchè non raddoppiare nel giro di tre minuti? L'Inter in fase difensiva non scende in campo e subisce un uno-due tremendo. La squadra sembra scendere in campo con una bella dose di grinta, non è esente da piccoli errori (il passaggio sbagliato da Albiol alla metà del primo tempo è indicativo, lo stesso Icardi si rende troppo pericoloso) ma gioca veramente bene in fase offensiva. Il gol del 3-0 è la tranquillità totale: risparmia minuti e fatica ad Hysaj e regala spazio a Giaccherini. La chicca finale di una partita dominata? L'ingresso di Marko Rog. E adesso testa a Lisbona, dopo aver mantenuto la porta inviolata per la seconda volta nelle ultime nove partite: si facesse tre nelle ultime dieci, sarebbe perfetto. Possesso palla: 54-46. Passaggi completati: 528-417.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimissime Notizie
Guarda la diretta su YouTube
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    38

    15
    12
    2
    1
  • logo JuventusJuventusCL

    36

    15
    11
    3
    1
  • logo LazioLazioCL

    33

    15
    10
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo RomaRomaEL

    29

    15
    8
    5
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    28

    15
    8
    4
    3
  • logo ParmaParma

    21

    15
    6
    3
    6
  • logo NapoliNapoli

    21

    15
    5
    6
    4
  • logo TorinoTorino

    20

    15
    6
    2
    7
  • 10º

    logo MilanMilan

    20

    15
    6
    2
    7
  • 11º

    logo VeronaVerona

    18

    15
    5
    3
    7
  • 12º

    logo BolognaBologna

    16

    15
    4
    4
    7
  • 13º

    logo FiorentinaFiorentina

    16

    15
    4
    4
    7
  • 14º

    logo SassuoloSassuolo

    15

    14
    4
    3
    7
  • 15º

    logo LecceLecce

    15

    15
    3
    6
    6
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    15

    15
    4
    3
    8
  • 17º

    logo SampdoriaSampdoria

    12

    15
    3
    3
    9
  • 18º

    logo GenoaGenoaR

    11

    15
    2
    5
    8
  • 19º

    logo BresciaBresciaR

    10

    14
    3
    1
    10
  • 20º

    logo SpalSpalR

    9

    15
    2
    3
    10
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Ancelotti-Napoli, è finita! Repubblica: ribaltone Gattuso deciso, mister amareggiato per la mossa del patron