Mazzarri, l'ex collaboratore al Napoli: "Sto sentendo il suo staff, ecco cosa mi dicono del mister! Meret tra i più forti in A"

Le Interviste  
Mazzarri, l'ex collaboratore al Napoli: Sto sentendo il suo staff, ecco cosa mi dicono del mister! Meret tra i più forti in A

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” è intervenuto Nuccio Papale, ex preparatore dei portieri del Napoli e collaboratore storico di Mazzarri.

“Juventus-Napoli quando c’ero io? Il Napoli è nato lì. Fu decisivo Datolo quella sera. De Sanctis lo sento tutt’ora, abbiamo passato anni bellissimi a Napoli. Era un maniaco del lavoro. Voleva sempre migliorarsi, provare lanci lunghi e sulle fasce.

Mazzarri ha ripreso in mano la squadra dopo più di dieci anni, quindi credo che riesca a tirare fuori da questa squadra il meglio. 

Un calo fisiologico dopo aver vinto un campionato c’è sempre, Mazzarri è la persona giusta per rimettere a posto la squadra. Mi sento col suo staff, con Pondrelli, non voglio disturbare Mazzarri in questo momento perché è molto impegnato e lavora h24. 

Mazzarri lavora molto sulla testa dei giocatori, poi in campo lavora molto bene e i giocatori sanno sempre cosa devono fare. È molto bravo a lavorare mentalmente nel gruppo, quando hai giocatori che hanno fiducia nell’allenatore, sei già avanti col lavoro. Credo che prendere Mazzarri sia stata la scelta più giusta. Ha iniziato benissimo a Bergamo, poi c’è stata la partita con l’Inter in casa che si è messa come si è messa. Ora vediamo venerdì sera che succede. 

Meret? In questo momento è uno dei portieri più forti che abbiamo nel nostro campionato. Ha 26 anni e ha vinto un campionato. Ci deve essere il portiere titolare e non va messo in discussione per una partita, una parata o un gol preso per un’indecisione. Poi se capita un periodo nero, ci sta far riposare un portiere per una partita. Non credo che sia il momento di fare valutazioni, Meret sta facendo il suo. Non ha influito sul risultato con l’Inter. 

A cosa può aspirare il Napoli di Mazzarri quest’anno? La squadra è forte, il mister è venuto con più voglia ancora della prima volta. Magari si può rimanere in Champions League e arrivare tra le prime quattro. Se vincesse anche un trofeo sarebbe il massimo.

Il trio formato da Hamsik, Lavezzi e Cavani? È difficile riproporre un trio del genere. Anche come si è formato, è difficile trovare tre giocatori che arrivano e portano punti e gol. Quel trio lì non credo che ce l’abbiano molti o lo abbiano avuto molti”

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    63

    24
    20
    3
    1
  • logo JuventusJuventusCL

    54

    25
    16
    6
    3
  • logo MilanMilanCL

    52

    25
    16
    4
    5
  • logo AtalantaAtalantaCL

    45

    24
    14
    3
    7
  • logo BolognaBolognaEL

    45

    25
    12
    9
    4
  • logo RomaRomaECL

    41

    25
    12
    5
    8
  • logo LazioLazio

    40

    25
    12
    4
    9
  • logo FiorentinaFiorentina

    38

    25
    11
    5
    9
  • logo NapoliNapoli

    36

    24
    10
    6
    8
  • 10º

    logo TorinoTorino

    36

    25
    9
    9
    7
  • 11º

    logo MonzaMonza

    33

    25
    8
    9
    8
  • 12º

    logo GenoaGenoa

    30

    25
    7
    9
    9
  • 13º

    logo LecceLecce

    24

    25
    5
    9
    11
  • 14º

    logo UdineseUdinese

    23

    25
    3
    14
    8
  • 15º

    logo FrosinoneFrosinone

    23

    25
    6
    5
    14
  • 16º

    logo EmpoliEmpoli

    22

    25
    5
    7
    13
  • 17º

    logo SassuoloSassuolo

    20

    24
    5
    5
    14
  • 18º

    logo VeronaVeronaR

    20

    25
    4
    8
    13
  • 19º

    logo CagliariCagliariR

    19

    25
    4
    7
    14
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    13

    25
    2
    7
    16
Back To Top