Insigne, l’agente a Radio Marte: "Penso sia uno stiramento, dovrà stare a riposo per 20-25 giorni"

Le Interviste  
Lorenzo Insigne, attaccante e capitano del NapoliLorenzo Insigne, attaccante e capitano del Napoli

Infortunio Insigne, l'agente del calciatore parla delle condizioni del capitano del Napoli. Pare si tratti di stiramento, dovrà restare fuori per circa un mese

Napoli - A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo Pisacane, agente tra gli altri di Lorenzo Insigne.

“Infortunio? L’ho sentito e ovviamente era abbastanza giù di morale. Non so se è la stessa gamba di Barcellona-Napoli ma ha sentito tirare quindi penso sia uno stiramento, credo che per 20-25 giorni debba stare a riposo e non ci voleva, anche perché ora c’è la Juventus. Lui è molto contento per il risultato di ieri, gli girano le scatole per l’infortunio ma è contento per la gara. Il gruppo è coeso e compatto. Lui per un po’ di tempo dovrà guardare i compagni.

Domani ha degli esami strumentali e si vedrà l’entità dell’infortunio, ci auguriamo tutti che sia un piccolo stiramento o una contrattura. Domani sapremo. Riesce a camminare ma ogni tanto sente dolore e ha un po’ di fastidio. Ero spaventato anche io da quello che ho visto in televisione e dalla sua faccia, che era più da rabbia che da dolore. Lui avrebbe voluto giocare contro la Juventus e in Nazionale.

Credo che in realtà l’allenatore ponga sempre obiettivi, il Napoli ha un tecnico estremamente esigente e i ragazzi stanno sempre sul pezzo. Dico anche che da parte di tutti c’è voglia matta di allenarsi, corrono tanto e lo fanno con piacere. Credo sia un buon momento per tutti, non bisogna porsi limiti. Juventus? Il Napoli deve temere sé stesso, il gruppo è molto giovane e spensierato. Possono rompere le scatole un po’ a tutti.

Organico forte che l’allenatore sta valorizzando? Si parlava di Gattuso solo come motivatore, poi però si è dimostrato anche altro. Il Napoli è camaleontico, fa 2-3 moduli durante una partita. Credo che sia veramente un grande tecnico. Ha dato autostima, cattiveria, forza. Quello che mancava nell’ultimo anno. La vittoria di ieri è merito suo, il Genoa era una squadra forte e organizzata.

Osimhen? Lorenzo non mi ha raccontato nulla ma dal campo si vede che è giovane ma con la testa sulle spalle. Non ha avuto una vita facile prima del calcio e questo tempra, si vede che è molto caratteriale e un trascinatore. A me fa piacere che si sia calato subito nel calcio italiano, cosa non semplice. Si è calato negli schemi e nel modo di giocare. Più passerà tempo e più lo apprezzeremo”.

Ultimissime Notizie
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    13

    5
    4
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    11

    5
    4
    0
    1
  • logo SassuoloSassuoloCL

    11

    5
    3
    2
    0
  • logo InterInterCL

    10

    5
    3
    1
    1
  • logo JuventusJuventusEL

    9

    5
    2
    3
    0
  • logo AtalantaAtalantaEL

    9

    5
    3
    0
    2
  • logo SampdoriaSampdoria

    9

    5
    3
    0
    2
  • logo VeronaVerona

    8

    5
    2
    2
    1
  • logo RomaRoma

    8

    5
    2
    2
    1
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    7

    5
    2
    1
    2
  • 11º

    logo CagliariCagliari

    7

    5
    2
    1
    2
  • 12º

    logo LazioLazio

    7

    5
    2
    1
    2
  • 13º

    logo BeneventoBenevento

    6

    5
    2
    0
    3
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    5

    5
    1
    2
    2
  • 15º

    logo GenoaGenoa

    4

    4
    1
    1
    2
  • 16º

    logo ParmaParma

    4

    5
    1
    1
    3
  • 17º

    logo BolognaBologna

    3

    5
    1
    0
    4
  • 18º

    logo UdineseUdineseR

    3

    5
    1
    0
    4
  • 19º

    logo TorinoTorinoR

    1

    4
    0
    1
    3
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    1

    5
    0
    1
    4
Back To Top