Gattuso a Sky: "Voglio rinnovare sentendomi libero, faccio fatica con le clausole! Chiedo sempre il furore ai miei, non ci sono titolari e riserve. Su Juve ed Europa League..."

Le Interviste  
Gattuso a Sky: Voglio rinnovare sentendomi libero, faccio fatica con le clausole! Chiedo sempre il furore ai miei, non ci sono titolari e riserve. Su Juve ed Europa League...

Benevento-Napoli 1-2, il commento di Gattuso sul match e sul rinnovo con gli azzurri

Notizie Napoli calcio. Gennaro Gattuso, tecnico del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport al termine del successo in rimonta contro il Benevento

"Questa vittoria ha la stessa importanza dell’Atalanta, del Parma. E’ un derby. Giovedì abbiamo speso tanto. abbiamo perso partita che non meritavamo. Sapevamo che sarebbe stato difficile e dovevamo giocare il primo tempo in maniera diversa, con fraseggio molto sterile, palleggi, non venivamo mai dentro, siamo stati molto prevedibili. Nel secondo tempo è venuta fuori la qualità della squadra e siamo riusciti a ribaltarla. artita difficile, sono contento, per noi era fondamentale".

Su Petagna e i cambi dalla panchina: "Penso che i miei giocatori devono capire che giochiamo ogni tre giorni. C’è un’unica strada, quella del lavoro, impegno, professionalità. Con i 5 cambi il calcio è cambiato, gli ultimi 30 minuti quando i calciatori si allenano nel modo giusto possono fare la differenza. Oggi non si cono più titolari e riserve. Ad esempio Politano ha fatto due partite molto interessanti, oggi è stato in panchina ma poi è entrato con veemenza. Bisogna far parlare il rettangolo verde, non aprire solo la bocca”.

Sulla differenza di furore tra oggi e giovedì: "Io lo vorrei vedere sempre. non sempre quando prendi cazzotti nel muso ti va bene e si gonfia, a volte serve mettere i punti. Noi ce li siamo messi giovedì. Oggi nel primo tempo la stessa cosa, non si può regalare un tempo. Dobbiamo essere bravi a capire che Osimhen è diventato un giocatore importante e le squadre si preparano. Dobbiamo essere bravi a far capire ai giocatori che bisogna trovare altre soluzioni. Dobbiamo dare continuità di mentalità e prestazioni. Non sono contento per l’interpretazione, sanno che a me linea linea non piace, è troppo facile per gli avversari, bisogna scivolare, ci vogliono giocatori pensanti, il calcio è cambiato. Questo chiedo ai miei giocatori”.

Sul match non giocato con la Juve: "Non siamo stati noi a decidere. Mughini dice che ho fatto lo sborone, io non faccio lo sborone, ho solo detto che in quel momento per noi era meglio andarcela a giocare. Non siamo stati noi a decidere, però, ci hanno detto di non partire quando eravamo sul pullman. Spero di giocarla, spero di vedere la classifica reale per quello che abbiamo sudato per farla nei terreni di gioco, poi se arriveranno altre decisioni pazienza. La mia squadra non ha 11 punti, in questo momento ne ha 12 in quattro partite, poi vediamo”.

Sul rinnovo e la clausola: "Sono contento di lavorare a Napoli e di avere a che fare con la società e di allenare i giocatori. Ho un problema, non credo tanto ai contratti, un giorno mi si chiude la vena, prendo e me ne vado a casa. Sapete il presidente come è fatto, ama tutelarsi con le clausole, io faccio fatica. La clausola non la devo togliere io. Amo questa squadra, ci sto benissimo, lavoro con persone eccezionali, con il presidente vado molto d’accordo, anche con Giuntoli, con giocatori. La voglia è quella di rimanere, ma sono uno fatto all’antica, voglio essere libero, lavorare con tranquillità. Se bisogna firmare un contratto di sei mesi lo firmo subito, ma mi devo sentire libero”.

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    20

    8
    6
    2
    0
  • logo SassuoloSassuoloCL

    18

    8
    5
    3
    0
  • logo RomaRomaCL

    17

    8
    5
    2
    1
  • logo JuventusJuventusCL

    16

    8
    4
    4
    0
  • logo InterInterEL

    15

    8
    4
    3
    1
  • logo NapoliNapoliEL

    14

    8
    5
    0
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo LazioLazio

    14

    8
    4
    2
    2
  • logo VeronaVerona

    12

    8
    3
    3
    2
  • 10º

    logo SampdoriaSampdoria

    10

    8
    3
    1
    4
  • 11º

    logo CagliariCagliari

    10

    8
    3
    1
    4
  • 12º

    logo BolognaBologna

    9

    8
    3
    0
    5
  • 13º

    logo SpeziaSpezia

    9

    8
    2
    3
    3
  • 14º

    logo BeneventoBenevento

    9

    8
    3
    0
    5
  • 15º

    logo FiorentinaFiorentina

    8

    8
    2
    2
    4
  • 16º

    logo UdineseUdinese

    7

    8
    2
    1
    5
  • 17º

    logo ParmaParma

    6

    8
    1
    3
    4
  • 18º

    logo TorinoTorinoR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    logo GenoaGenoaR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 20º

    logo CrotoneCrotoneR

    2

    8
    0
    2
    6
Back To Top