Costi racconta: "Seguivo Kim e Kvaratskhelia quando giocavano in Cina e Georgia..."

Le Interviste  
Costi racconta: Seguivo Kim e Kvaratskhelia quando giocavano in Cina e Georgia...

Il racconto di Giandomenico Costi

A Radio Crc nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giandomenico Costi, dirigente sportivo.

"Conte al Napoli vuol dire riportare un entusiasmo incredibile e allo stesso tempo il tecnico darebbe valore alla società e alla città. Se Conte accetta Napoli è perchè crede nel progetto e vuole portare valore e smalto al lavoro fatto negli ultimi anni. Conte avrà l’assicurazione da parte della società: potrà lui stesso fare mercato. Conte è perfetto per ripartire e vincere nel minor tempo possibile.

Manna non lo conosco, ma è anche vero che in pochi pensavano che Giuntoli potesse essere un uomo da Napoli prima che arrivasse. Certo, un conto è fare il vice e un altro è fare il direttore sportivo, però il presidente De Laurentiis, nonostante qualche errore, ha fatto più cose giuste che errori e anche la scelta Manna magari si rivelerà una valida scoperta. Il Napoli va ricostruito sotto tanti punti di vista, ma chi si sente appagato dallo scudetto vinto è giusto che vada via.

La vittoria è stata bella e meritatissima, ma quest’anno sono mancati tanti giocatori, è mancato l’entusiasmo e in una squadra questo non deve mai mancare. I campioni sono quelli che vincono e hanno ancora fame. Il Napoli anche quest’anno è una squadra forte e competitiva e pure senza scudetto, non si può arrivare a questa distanza dall’Inter. Se Conte viene chiamato dal Genoa non va al Genoa per cui se accetta Napoli è perchè ritiene Napoli all’altezza delle grandi squadre Europee e capace di vincere nell’immediato.

Io alla Juve? Non ho sentito nessuno, non so nulla. Conosco Giuntoli da tempo, dai tempi del Carpi. Sono contento di essere associato alla Juventus, ma non so nulla. E’ una speranza e basta. Sarei contento di lavorare nuovamente con Giuntoli, a Napoli ho fatto lo scouting, ho fatto cose buone e altre meno, ma di errori ne commettono tutti, è bravo chi ne commette meno.

Kim? Il primo che me ne parlò fu Maddaloni, l’ho visto milioni di volte perchè sembrava forte, ma giocava in Cina. Reggeva il campo, ma con attaccanti che erano alti 1.12 metri! L’ho seguito per molto tempo, il problema era immaginario contro avversari forti e molto più importanti. Stesso discorso per Kvara: l’avrò visto mille volte, era forte, dribblava tutti, ma lo faceva in Georgia!”.

CalcioNapoli24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News
Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    94

    38
    29
    7
    2
  • logo MilanMilanCL

    75

    38
    22
    9
    7
  • logo JuventusJuventusCL

    71

    38
    19
    14
    5
  • logo AtalantaAtalantaCL

    69

    37
    21
    6
    10
  • logo BolognaBolognaEL

    68

    38
    18
    14
    6
  • logo RomaRomaECL

    63

    38
    18
    9
    11
  • logo LazioLazio

    61

    38
    18
    7
    13
  • logo FiorentinaFiorentina

    57

    37
    16
    9
    12
  • logo TorinoTorino

    53

    38
    13
    14
    11
  • 10º

    logo NapoliNapoli

    53

    38
    13
    14
    11
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    49

    38
    12
    13
    13
  • 12º

    logo MonzaMonza

    45

    38
    11
    12
    15
  • 13º

    logo VeronaVerona

    38

    38
    9
    11
    18
  • 14º

    logo LecceLecce

    38

    38
    8
    14
    16
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    37

    38
    6
    19
    13
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    36

    38
    8
    12
    18
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    36

    38
    9
    9
    20
  • 18º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    35

    38
    8
    11
    19
  • 19º

    logo SassuoloSassuoloR

    30

    38
    7
    9
    22
  • 20º

    logo SalernitanaSalernitanaR

    17

    38
    2
    11
    25
Back To Top