Callejon: "Venni al Napoli per Benitez, mi scrisse un sms e mi promise un progetto importante. Higuain? Prima che andasse via i rapporti erano buoni. I napoletani sono caldi, amano i calciatori onesti"

In Evidenza  
Callejon: Venni al Napoli per Benitez, mi scrisse un sms e mi promise un progetto importante. Higuain? Prima che andasse via i rapporti erano buoni. I napoletani sono caldi, amano i calciatori onesti

Josè Maria Callejon, attaccante del Napoli, è intervenuto ai microfoni di El Transistor, radio spagnola, ecco quanto tradotto da CalcioNapoli24: "Sono molto felice per il mio momento sia personale che professionale, spero di continuare così.Mi rivedo in Lucas Vazquez.  La decisione di lasciare Madrid non è stata facile ma ho voglia di giocare, e penso che fosse arrivato il momento di cambiare. Sono venuto al Napoli perchè volevo giocare con continuità, volevo essere più importante per una squadra. Non ho avuto modo di parlare con Ancelotti. Sono venuto al Napoli perchè mi chiamò Benitez e nel Napoli sono migliorato come calciatore. Avevo deciso di lasciare il Real Madrid prima che arrivasse la chiamata del Napoli.

Non fu Ancelotti a dirmi che il Real non mi voleva più, ma semplicemente ero in vacanza e mi arrivò un messaggio di Benitez. Mi disse che a breve sarebbe diventato il nuovo allenatore del Napoli e che mi avrebbe voluto con lui. Gli risposi che se fosse arrivato alla guida degli azzurri l'avrei seguito perchè mi aveva parlato di un grande progetto insieme. Qui mi trovo benissimo, a Madrid ho lasciato il cuore, ma la continuità che ho trovato nel Napoli è importantissima. Mi ha permesso di crescere tantissimo. 

Mi siedo al tavolo dei madridisti con la Spagna. In Nazionale esiste il tavolo del Real Madrid e quello del Barcellona. Ma sempre accanto a Pepe Reina, siamo inseparabili. 

Higuain? L'ambiente si è scaldato un po' per l'addio di Higuain, la sua partenza non è stata accettata. La gente a Napoli è molto calda, ci tiene tanto alla maglia e ama i calciatori onesti, nobili. I miei rapporti con lui? Prima che se ne andasse bene. I tifosi a Napoli tengono alla coerenza.  Sul calcio italiano: mi ha cambiato molto, è più tattico, si fa attenzione alla fase difensiva, sono migliorato molto. Sono in una fase della mia carriera importante. A Napoli ho trovato continuità, che non avevo a Madrid.

Nazionale? Sono molto amico di Pepe Reina. Nella selezione non mi sono tolto il mio amico ma vado molto d'accordo anche con Juan Mata e Ander Herrera. In Nazionale vengo con tutto l'entusiasmo del mondo e ringrazio il Signore per questo. Giocare Granada sarebbe molto speciale, è la mia terra, la mia casa, sono i miei amici, come una famiglia". 

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo InterInterCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • logo MilanMilanCL

    79

    38
    24
    7
    7
  • logo AtalantaAtalantaCL

    78

    38
    23
    9
    6
  • logo JuventusJuventusCL

    78

    38
    23
    9
    6
  • logo NapoliNapoliEL

    77

    38
    24
    5
    9
  • logo LazioLazioEL

    68

    38
    21
    5
    12
  • logo RomaRoma

    62

    38
    18
    8
    12
  • logo SassuoloSassuolo

    62

    38
    17
    11
    10
  • logo SampdoriaSampdoria

    52

    38
    15
    7
    16
  • 10º

    logo VeronaVerona

    45

    38
    11
    12
    15
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    42

    38
    10
    12
    16
  • 12º

    logo BolognaBologna

    41

    38
    10
    11
    17
  • 13º

    logo UdineseUdinese

    40

    38
    10
    10
    18
  • 14º

    logo FiorentinaFiorentina

    40

    38
    9
    13
    16
  • 15º

    logo SpeziaSpezia

    39

    38
    9
    12
    17
  • 16º

    logo CagliariCagliari

    37

    38
    9
    10
    19
  • 17º

    logo TorinoTorino

    37

    38
    7
    16
    15
  • 18º

    logo BeneventoBeneventoR

    33

    38
    7
    12
    19
  • 19º

    logo CrotoneCrotoneR

    23

    38
    6
    5
    27
  • 20º

    logo ParmaParmaR

    20

    38
    3
    11
    24
Back To Top