Dazn non funziona a tutti, tifosi Napoli furiosi: le possibili soluzioni, da Sky Q con App all'upgrade tecnologico

Editoriale  
Dazn non funziona a tutti, tifosi Napoli furiosi: le possibili soluzioni, da Sky Q con App all'upgrade tecnologico

Dopo più di venti giornate di campionato persistono i problemi: la novità Dazn si sta trasformando in un incubo per gli abbonati

Tutto sommato il Milan-Napoli di ieri sera è stata una partita bruttina sotto il profilo delle emozioni, gioco espresso e delle occasioni da rete. Non è una novità ma pare non essere un problema. Sono state disattese le premesse di un match che ha richiamato 60 mila tifosi allo stadio e tanti altri davanti allo schermo di casa. Proprio davanti alla tv le lamentele si sono triplicate perchè alcuni lo spettacolo, per così dire, non sono riusciti a goderselo a causa del cattivo servizio offerto dall'emittete Dazn che trasmetteva i novanta minuti di San Siro. In buona sostanza le istituzioni che governano il calcio in Italia hanno difficoltà a migliorare la qualità del prodotto e allo stesso tempo anche a trasmetterlo in maniera fruibile per tutti.

DAZN NON FUNZIONA

In questi casi si scrive: 'il web insorge' oppure 'rabbia sui social'. Le innumerevoli interruzioni hanno creato un notevole disagio a chi voleva giustamente usufruire di un servizio a pagamento. Un problema che il sistema calcio in Italia si trascina da questa estate, sin dalle prime partite trasmesse: strano per un paese progredito ed evoluto come il nostro. Una partita che si vede a scatti, la stessa azione che viene mandata in onda per due volte a causa di problemi di connessione, sono ottimi motivi per scendere in piazza, pardon: per far insorgere il popolo di internet. 

All'inizio dell'annata Dazn dal canto suo ribadì che si trattavano di problemi messi in conto per una novità tecnologica agli esordi e che sarebbero volati via col prosieguo dellla stagione. Bene ma non benissimo. Perchè sono trascorse circa venti giornate di campionato e i problemi persistono. E allora spazio all'ironia degli utenti, unica arma (alquanto inefficace) rimasta tra le mani dei consumatori, abbonati ed abbandonati al loro destino. 

Il gruppo Perform è presente in 30 paesi, trasmette tramite Dazn nella maggior parte di questi e lo fa con una fibra ottica a 1000 mega. In Italia solo a Bologna, Torino e Milano è presente questo servizio. Napoli è coperta solo per meno della metà dalla velocità a 50 mega. Siamo sicuri che il problema sia DAZN e non i canali su cui esso viaggia? 

C'è da aggiungere che potendo disporre di Sky Q con app interna Dazn, un android box esterno o una connessione internet decente però il servizio è quasi perfetto e senza interruzioni. Pertanto la soluzione potrebbe essere proprio quella di adeguare la tecnologia a disposizione o la rete di casa.

Intanto la questione inizia a stufare, come le stesse battute che si ripetono ad ogni match trasmesso da Dazn: quasi come se i problemi tecnici della pay tv si riflettessero sugli aspiranti comici. Nel frattempo la Lega Serie A non prende posizione o almeno non sembra aver trovato la soluzione al problema a danno dello spettacolo. All'orizzonte dunque, la prospettiva per il resto della stagione non solo di una convinvenza con i disagi di Dazn ma anche il rischio di continuare a rileggere sempre le stesse freddure. Intanto il prodotto si impoverisce e c'è poco da ridere.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

DAZN

Ultimissime Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    32

    12
    10
    2
    0
  • logo InterInterCL

    31

    12
    10
    1
    1
  • logo LazioLazioCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo CagliariCagliariCL

    24

    12
    7
    3
    2
  • logo AtalantaAtalantaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo RomaRomaEL

    22

    12
    6
    4
    2
  • logo NapoliNapoli

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • logo FiorentinaFiorentina

    16

    12
    4
    4
    4
  • 10º

    logo VeronaVerona

    15

    12
    4
    3
    5
  • 11º

    logo TorinoTorino

    14

    12
    4
    2
    6
  • 12º

    logo UdineseUdinese

    14

    12
    4
    2
    6
  • 13º

    logo SassuoloSassuolo

    13

    11
    4
    1
    6
  • 14º

    logo MilanMilan

    13

    12
    4
    1
    7
  • 15º

    logo BolognaBologna

    12

    12
    3
    3
    6
  • 16º

    logo LecceLecce

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo GenoaGenoa

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo SampdoriaSampdoriaR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo SpalSpalR

    8

    12
    2
    2
    8
  • 20º

    logo BresciaBresciaR

    7

    11
    2
    1
    8
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Fantacalcio - Solo il meglio del calcio
M.A.R.A.T. Football management
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

La bomba dopo mesi è esplosa, tutti hanno sbagliato e tutti pagheranno: multe per i calciatori e svalutazione dei cartellini per la società