Youth League, le pagelle di Napoli-Stella Rossa 5-3: il trascinatore Gaetano, la prima di Saporetti e la sorpresa D'Alessandro

Calcio giovanile  
Youth League, le pagelle di Napoli-Stella Rossa 5-3: il trascinatore Gaetano, la prima di Saporetti e la sorpresa D'Alessandro

Vittoria di grinta e cuore per la Primavera del Napoli che non ha mai mollato. Partita spettacolare allo Ianniello, rimonta mozzafiato degli azzurri. Protagonista assoluto è Gianluca Gaetano, il talento azzurro è entrato nella ripresa e con tre gol che possono anche esser chiamati perle, trascina la squadra alla vittoria. Ora il destino è tra le mani del Liverpool che dovrebbe battere il PSG per far sì che gli azzurri possano ancora sperare nella qualificazione.

Le pagelle di Napoli-Stella Rossa 5-3

D'Andrea 6.5 - Non può nulla sul rigore battuto da Jocic, è riuscito a indovinare il lato ma la conclusione è troppo prescia. Rischia sulla pressione di Brumaz, riesce all'ultimo secondo a spazzar via il pallone. Trasmette sicurezza e fiducia alla retroguardia azzurra.

Esposito sv - L'infortunio lo costringe ad uscire al minuto 13, si è sentito tirare il quadricipite sinistro (dal 13'pt Casella 6 - Salvataggio tempestivo su Terzic che era diretto in rete. Perde completamente la marcatura su Dedijer in occasione del gol del 2-3).

Senese 7 - Riceve la fascia di capitano da Esposito, uscito per infortunio, e si impone sugli attaccanti della Stella Rossa.

Perini 6.5 - Zampata vincente al 13' che consente al Napoli di segnare l'1-1. Il gol galvanizza il difensore, ottima prestazione la sua.

Mezzoni 7 - La sua partita inizia in salita, commette fallo su Terzic e l'arbitro assegna il rigore. Reazione da grande calciatore, affondi offensivi e ottima copertura difensiva per il resto della partita. Perfetto il cross che permette a Saporetti di segnare il 2-2 (dal 36'st Gaeta sv).

Micillo 5.5 - Timido approccio alla partita, prova più volte la conclusione dal limite dell'area di rigore ma sono imprecise. La sua prestazione cambia nella ripresa con grinta e caparbietà. Colpisce una traversa con un colpo di testa (dal 15'st Illuminato 5.5 - Il suo apporto alla partita è davvero minimo, prestazione in chiaroscuro). 

D'Alessandro 6.5 - Ha il difficile compito di gestire il possesso palla azzurro, con grintà e carattere gioca una buona partita. Il suo piede sinistro effettua cross e tiri molto precisi. 

Marino 5.5 - Ottimo approccio alla partita, bravo a far girare il pallone. In fase difensiva, invece, ha molto da migliorare (dal 17' st Gaetano 9 - Appena entrato dribbla due difensori, facendo capire alla Stella Rossa il suo talento. La sua presenza in campo cambia l'atteggiamento offensivo azzurro, segna tre reti e permette al Napoli di conquistare tre punti importanti. Il gioiello azzurro dimostra il suo talento, sono tre le perle che lo Ianniello ha potuto apprezzare. Oltre a essere il migliore in campo, ha dimostrato di essere la forza trainante di questa squadra).

Calvano 6 - Instancabile l'esterno azzurro, propone la stessa qualità di gioco sia in fase difensiva che offensiva. Nella ripresa sfiora il gol con una conclusione da posizione defilata.

Saporetti 6.5 - Si fa vedere poco e soffre la fisicità dei difensore della Stella Rossa. Nel primo tempo nessuna conclusione per l'ex Carpi. Inizia la ripresa decisamente meglio, segna il gol del pareggio al secondo minuto. Una rete da bomber di razza e la prima con la maglia del Napoli (dal 36'st Guadagni sv).

Sgarbi 5.5 - Tanto movimento per il classe 2001, prova più volte a staccarsi dalla linea difensiva avversaria. Il suo rinvio sbagliato in area di rigore permette a Burmaz di realizzare il vantaggio.

All.: Baronio 7 - Cambia 9/11 rispetto alla partita di campionato persa contro il Torino. Lancia dal primo minuto una coppia d'attacco inedita: Sgarbi con Saporetti. Il tecnico lascia in panchina Gianluca Gaetano, talento della Primavera azzurra. Tornano titolare Perini e Calvano, chance concessa da Baronio. Nella ripresa decide di schierare Gaetano, infatti si rivela una scelta super azzeccata. Consiglia proprio al numero dieci azzurro di battere il calcio di punizione in un determinato modo, il calciatore segue il suo consiglio e la palla finisce in rete. Inoltre è stato in grado di perfezionare l'aspetto mentale di questa squadra, il Napoli non molla mai.

di Simone Scala (Twitter: @SaymonLeboon)

RIPRODUZIONE RISERVATA 

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    43

    15
    14
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    35

    15
    11
    2
    2
  • logo InterInterCL

    32

    16
    10
    2
    4
  • logo MilanMilanCL

    26

    15
    7
    5
    3
  • logo LazioLazioEL

    25

    15
    7
    4
    4
  • logo TorinoTorinoEL

    22

    15
    5
    7
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    21

    15
    6
    3
    6
  • logo RomaRoma

    21

    15
    5
    6
    4
  • logo SassuoloSassuolo

    21

    15
    5
    6
    4
  • 10º

    logo ParmaParma

    21

    15
    6
    3
    6
  • 11º

    logo SampdoriaSampdoria

    20

    15
    5
    5
    5
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    19

    15
    4
    7
    4
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    17

    15
    3
    8
    4
  • 14º

    logo EmpoliEmpoli

    16

    15
    4
    4
    7
  • 15º

    logo GenoaGenoa

    16

    15
    4
    4
    7
  • 16º

    logo SpalSpal

    15

    15
    4
    3
    8
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    13

    16
    3
    4
    9
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    11

    15
    2
    5
    8
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    8

    15
    1
    5
    9
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    3

    15
    0
    6
    9
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top