"Tranquilli, questi prima o poi crollano": Allegri rassicura sul Napoli, la soffiata dallo spogliatoio della Juve

Le Interviste  

Ecco l'editoriale di Emmanuele Cammaroto su NapoliMagazine sul calciomercato azzurro: 

"La telenovela Sarri è appena iniziata e, d'altronde, con il Napoli in testa al campionato come potrebbe non esserci la disperata ricerca di telenovele di mercato e il tentativo illusorio di spaccare lo spogliatoio della squadra più forte? La verità è che la stagione è solo all'inizio e c'è un Napoli concentrato per andare a prendersi quello scudetto che poteva vincere già l'anno scorso. Forse stavolta per vincere a questo Napoli basterebbe appendere nello spogliatoio la foto di Allegri e fissarla ogni domenica, anche perchè mi raccontano che il tecnico della Juventus avrebbe rassicurato i suoi dicendo: "Tranquilli, questi prima o poi crollano". 

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • InterCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • JuventusCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • LazioCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • RomaEL

    15

    7
    5
    0
    2
  • SampdoriaEL

    14

    7
    4
    2
    1
  • Bologna

    14

    8
    4
    2
    2
  • Torino

    13

    8
    3
    4
    1
  • Chievo

    12

    8
    3
    3
    2
  • 10º

    Milan

    12

    8
    4
    0
    4
  • 11º

    Fiorentina

    10

    8
    3
    1
    4
  • 12º

    Atalanta

    9

    8
    2
    3
    3
  • 13º

    Udinese

    6

    8
    2
    0
    6
  • 14º

    Cagliari

    6

    8
    2
    0
    6
  • 15º

    Crotone

    6

    8
    1
    3
    4
  • 16º

    Verona

    6

    8
    1
    3
    4
  • 17º

    Genoa

    5

    8
    1
    2
    5
  • 18º

    SpalR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    SassuoloR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 20º

    BeneventoR

    0

    8
    0
    0
    8
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Rai - Rinnovo Ghoulam, Giuntoli e Mendes fanno da mediatori: già individuate due possibili alternative