Adani: "Napoli meno preciso del solito, Juve padrona del destino. Milik? Non ci sarà tempo per rimetterlo dentro. Reina, fatto curioso..."

Le Interviste  

Daniele Adani ha parlato a Il Mattino. Ecco quanto evidenziato da CalcioNapoli24:

Un’altra battuta d’arresto per gli azzurri dopo il ko con la Roma: come se la spiega? «Ho visto un Napoli meno preciso del solito. La squadra non e' riuscita a raggiungere la sua solita perfezione, quella della quale necessita per portare a casa il risultato con bellezza ed efficacia. Domenica e' stato bello ma non bellissimo. Credo che il Napoli abbia risentito della sconfitta con la Roma».

Ma ora vede il Napoli fuori dalla lotta per lo scudetto? «Assolutamente no. Nel Dna della squadra non ha limiti, ma la massima espressione calcistica. E non solo. Gioca praticamente allo stesso modo sia in casa che fuori: sempre nella meta' campo avversaria e non riesce a prescindere dalla ricerca della vittoria e non aspetta di essere attaccata. Deve continuare a pensare al massimo».

Ok, ma ora c’e' la Juventus a fare da lepre: quanto pesera' psicologicamente? «I bianconeri sono padroni del loro destino, ma il Napoli non deve affatto disperare perche' da qui alla fine puo' vincerle tutte».

Meglio stare avanti o dietro in classifica? «Per arrivare a vincere devi abituarti a stare davanti. La crescita non si vede quando rincorri ma quando stai davanti e soprattutto ci rimani».

Ma la Juve può perdere qualcosa per strada distraendosi con la Champions? «Non credo proprio, anzi. Con la Champions ci guadagna».

In che senso? «Una squadra che vince lo fa sempre».

E' una frecciatina al Napoli che è uscito malamente dall’Europa League? «Si. Dovevano andare avanti con il Lipsia, approcciare meglio la gara di andata ma anche i giorni precedenti alla partita. Vincere aiuta a vincere».

Sarri ne ha fatto una questione di rosa corta. «Non ci sono scelte o priorita' e non puoi preparare una partita diversamente dall’altra, anche se la rosa e' ristretta».

A proposito di rosa: quanto può essere utile il rientro di Milik? «Puo' diventare un’alternativa, certo, ma non so se ci sara' tempo per rimetterlo dentro».

Quindi l’inserimento di Milik e' bocciato? «Magari cambiando sistema e se la partita la richiede ci puo' stare».

Cosa pensa della vicenda Reina? «E' una cosa curiosa che nel mezzo di una corsa scudetto sia uscita in maniera palese questa operazione praticamente gia' conclusa».

Il giocatore come potrebbe reagire? «Reina ha la maturita' giusta per non darci peso e sapra' gestire emozione e sensazioni».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Carmignani: “Ancelotti un vero uomo, il più pronto di sempre. Donnarumma? Da prendere subito!”