Mario Balotelli

Serie A  
Mario BalotelliMario Balotelli

Mario Balotelli Brescia: carriera, biografia, figli e curiosità dell'attaccante italiano famoso per le sue balotellate tra campo e vita privata. Ad oggi è in Serie A con il Brescia

Mario Balotelli è un attaccante del Brescia e della Nazionale italiana.

Mario Balotelli, biografia e curiosità 

Mario Balotelli è un calciatore italiano, di ruolo attaccante. Ad oggi gioca in Serie Adove veste la maglia del Brescia. Nato a Palermo il 12 agosto del 1990 da genitori ghanesi Thomas e Rose Barwuah, poi si trasferisce subito dopo a Brescia con i suoi. A tre anni soffre di gravi problemi intestinali, per cui è stato costretto ad interventi chirurgici. I gentitori chiedono aiuto ai servizi sociali per i problemi economici e arriva l'affido familiare. Cresce con la famiglia Balotelli di Brescia e tre fratelli: Giovanni e Corrado, che diventano i suoi procuratori, mentre la sorella, Cristina Balotelli, è giornalista per Il Sole 24 Ore e inviata di Guerra per Radio24. Gli altri suoi fratelli naturali sono Enock, Abigail e Angel. Ha dovuto attendere solo i 18 anni per ricevere la cittadinanza italiana. Inizia con il Karate, poi atletica, nuoto, judo e basket, fino a seguire la carriera da calciatore. Si diploma il 2010 con 60/100 in ragioneria. Nel luglio 2012 dalla modella napoletana Raffaella Fico nasce sua figlia Pia, riconosciuta soltanto nel 2014. Nel 2017 a seguito di un'altra relazione nasce il suo secondo figlio, Lion.  Sul campo e fuori è noto per le balotellate, ironico neologismo inserito anche nel vocabolario Treccani. 

Balotelli e Pia

Mario Balotelli età

Ha 29 anni, essendo nato il 12 agosto 1990

Dove è nato Balotelli?

Balotelli è nato a Palermo in Italia.

Balotelli fratelli

Ha tre fratelli da parte della Famiglia BalotelliGiovanniCorrado e Cristina, ed altri tre dalla famiglia naturale: EnockAbigail Angel.

Balotelli Figli

Balotelli ha una figlia, Pia, nata dalla relazione avuta con Raffaella Fico nel 2012. Lion il suo secondo figlio nato nel 2017 dalla relazione con la francese Clelia.

Balotelli altezza

E' alto 1.90 cm.

Balotelli stipendio

Dopo aver guadagnato stipendi importanti, Mario ha deciso di tornare nella sua Brescia in Serie A e ridursi l'ingaggio: ad oggi è di 1,5 milioni di euro a stagione.

Balotelli Instagram

Il suo account ufficiale Instagram è @mb459.

Mario Balotelli

Mario Balotelli, la carriera

  • Lumezzane 2001-2006: inizia dal Lumezzane, dove si trasferisce per 1.000.000 lire in attrezzature sportive. Esordisce nel 2006 a 15 anni con la prima squadra in Serie C1. Viene poi chiamato dal Barcellona per sostenere un provino, dove fu scartato per motivi economici. 
     
  • Inter 2006-2010: saltò un accord tra Lumezzane e Fiorentinaper alcuni dettagli, questo permise al calciatore di passare all'Inter, dove al primo anno vinse il campionato Primavera segnando un calcio di rigore in finale contro la Sampdoria. Successivamente fu decisivo nel Torneo di Viareggio, con la doppietta in finale contro l'Empoli. Grazie a Roberto Mancini nella stagione 2007-2008 viene aggregato alla prima squadra e a 17 anni a dicembre fa il suo esordio in Serie A. I suoi primi gol arrivano contro la Reggina in Coppa Italia, dove firma una doppietta nell'1-4. Si ripete poi ai quarti di finale contro la Juventus con un'altra doppietta decisiva per il 2-3 finale. Vince il suo primo scudetto e diventa capocannoiniere della Coppa Italia però persa in finale contro la Roma. Con l'arrivo di Mourinho parte dalla panchina in Supercoppa italiana, ma entrando diventa decisivo per la vittoria finale con un gol e il rigore trasforrmato ai calci di rigore. In merito ai cori razzisti ricevuti dagli ultras della Juventus nel 2009, arrriva la modifica di una parte del regolamento della FIGC, dove un direttore di gara ha la possibilità di sospendere una partita qualora si verifichino atteggiamenti razzisti da parte del pubblico presente. Conquista poi il suo secondo scudetto. Dopo una lite con Mourinho e con la tifoseria interista chiude la sua esperienza passando al City di Mancini.
     
  • Manchester City: 2010-2013: viene acquistato il 13 agosto 2010 dal Manchester City per 28 milioni di euro. Va subito a segno nella sua prima presenza. Nel 2011 vince la FA CUP dove in finale contro lo Stoke City viene eletto Man of the Match. Nella Community Shield, segna una doppietta nel derby con il Manchester United. Vince il campionato di Premier League all'ultimo secondo con il City, nella storica rimonta da 1-2 a 3-2 contro il QPR, dove fornisce l'assist decisivo per Aguero. Nel 2012 Balotelli denuncia il suo club per una multa da 340.000 sterline (408.000 euro circa) per motivi disciplinari. Ritirerà poi la denuncia accettando una multa didue settimane di stipendio.
     
  • Milan 2013-2014: passa poi al Milan 31 gennaio 2013 per 20 milioni di euro. Fa il suo esordio contro l'Udinesedove segna una doppietta decisiva per il 2-1 finale. Al ritorno in Serie A riceva una squalifica per offese all'arbitro Daniele Doveri. In merito ai cori razzisti, contro la Roma, l'arbitro Gianluca Rocchi sospende la partita per un minuto e mezzo. Chiude la stagione con 12 reti in 13 presenze. L'anno successivo mette a segno 14 gol in 30 presenze.
     
  • Liverpool 2014-2015: torna in Premier League dove viene acquistato dal Liverpool. Breve parentesi di un anno con poche gioie personali, primo e unico gol in campionato in Liverpool-Tottenham 3-2.
     
  • Milan 2015-2016: torna così al Milan ma in prestito nell'agosto 2015. Ancora anno poco fortunato, colpito da pubalgia è costretto ad operarsi.
     
  • Nizza 2016-2019: dopo il ritorno al Liverpool viene ceduto al Nizza a costo zero. Si riprende con ottime prestazioni sul campo e chiude la sua avventura con 33 reti in 61 presenze.
     
  • Marsiglia 2019: passa nel gennaio 2019 al Marsiglia dove segna 8 gol in 15 partite per poi svincolarsi.

     
  • Brescia 2019-oggi: il 18 agosto 2019 viene acquisto dal Brescia di Cellino, squadra neo-promossa in Serie A. Stagione altalenante e complicata la sua anche al ritorno a casa a Brescia. 
     
Insigne, Balotelli e Donnarumma in Nazionale

Balotelli, la carriera in Nazionale

Balotelli esordisce con la nazionale maggiore dell'Italia il 10 agosto 2010, sotto la gestione di Cesare Prandelli, nell'amichevole Italia-Costa d'Avorio. Realizza poi la sua prima rete l'11 novembre 2011, nella partita amichevole Polonia-Italia. Diventa protagonista nell'Europeo 2012, dove porta l'Italia in finale con una prestazione perfetta e una doppietta in semifinale contro la Germania. Finale poi persa contro la Spagna.

Balotelli-Cellino, guerra a Brescia

Il calciatore entra in forti discussioni con il Presidente del Brescia Cellino che afferma di aver 'perso la scommessa Balotelli' nella pausa del campionato a causa dell'emergenza Coronavirus. Il calciatore è accusato di scarso impegno e di non presenziare agli allenamenti, ma il calciatore non ci sta e attacca la società chiedendo un grosso risarcimento. L'attaccante potrebbe rescindere il proprio contratto e andare in tribunale con il club lombardo.

Balotelli-Chiellini Libro

Il 12 maggio 2020 Giorgio Chiellini pubblica il suo primo libro 'Io, Giorgio'. Il difensore svela dei retroscena che riguardano Balotelli ai tempi della Nazionale, tra i due c'è stato una forte lite via social e interviste.

Ultimissime Notizie
I più letti
  • #1

  • #2

  • #3

  • #4

  • #5

Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo MilanMilanCL

    12

    4
    4
    0
    0
  • logo SassuoloSassuoloCL

    10

    4
    3
    1
    0
  • logo AtalantaAtalantaCL

    9

    4
    3
    0
    1
  • logo NapoliNapoliCL

    8

    4
    3
    0
    1
  • logo JuventusJuventusEL

    8

    4
    2
    2
    0
  • logo InterInterEL

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo VeronaVerona

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo RomaRoma

    7

    4
    2
    1
    1
  • logo SampdoriaSampdoria

    6

    4
    2
    0
    2
  • 10º

    logo BeneventoBenevento

    6

    4
    2
    0
    2
  • 11º

    logo GenoaGenoa

    4

    3
    1
    1
    1
  • 12º

    logo FiorentinaFiorentina

    4

    4
    1
    1
    2
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    4

    4
    1
    1
    2
  • 14º

    logo SpeziaSpezia

    4

    4
    1
    1
    2
  • 15º

    logo LazioLazio

    4

    4
    1
    1
    2
  • 16º

    logo BolognaBologna

    3

    2
    1
    0
    1
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    3

    4
    1
    0
    3
  • 18º

    logo ParmaParmaR

    3

    4
    1
    0
    3
  • 19º

    logo CrotoneCrotoneR

    1

    4
    0
    1
    3
  • 20º

    logo TorinoTorinoR

    0

    3
    0
    0
    3
Back To Top