Empoli-Napoli, le pagelle: Insigne enorme, Mertens toglie le ragnatele! Chiriches e Ghoulam, che brividi

Le Pagelle  

Reina 6 - Contro il Crotone non si era sporcato i guanti e si era adagiato al palo, stavolta dopo due minuti interviene su El Kaddouri dopo un retropassaggio avventato di Hamsik. Inattivo fino alla respinta di pugno...un tempo dopo, in uscita su Bellusci e poi sul destro di Thiam sotto porta. Bucato dalla punizione di El Kaddouri, non avrebbe potuto far molto ma parte con un minimo di ritardo. Spiazzato da Maccarone sul 2-3.

Hysaj 6 - Torna lì dove Sarri gli ha fatto spiccare il volo, abbastanza attento in difesa dove mantiene la posizione ed 'ammira' le sgroppate di Ghoulam. Ammonito, non era diffidato. 13 palloni recuperati lo salvano dall'insufficienza.

Albiol 6 - Comanda la difesa con la solita calma, tenendo a bada Pucciarelli e Thiam quando si aggirano dalle sue parti. Meglio del suo compagno di reparto, ma nella ripresa cala pure lui.

Chiriches 5 - Scelto per sostituire Koulibaly, buona lettura su Pucciarelli al 5'. Fa sportellate con il fisico di Thiam, soprattutto al 18' in accelerazione, fino a lasciargli lo spazio per il tiro al 39'. Discreto fino al rigore del 2-3, quando si fa saltare e costringe Ghoulam al fallo.

Ghoulam 5 - Si parla molto di lui in prospettiva mercato, nel frattempo Faouzi gioca ed entra nell'azione del vantaggio: gioca praticamente sulla linea laterale, accelerando sempre. Rovina la prestazione col fallo da rigore.

Allan 6 - Pronto a sradicare palloni dai piedi dei toscani, quando gli capita, e a far ripartire l'azione azzurra: sono dieci i possessi recuperati, con cinque tackle e cinque passaggi sbagliati in tutto.

Jorginho 6 - Coccolato in conferenza stampa da Sarri, ancora fiducia dopo Crotone: ammonito stupidamente per un contrasto tentato, poi lascia un po' troppo spazio ad un affondo - senza danni - di El Kaddouri. Così come accade col Crotone, avrebbe voluto battere un rigore ma non accade nemmeno oggi. (Dal 62' Diawara 5,5 - Dentro per dare fisicità ed aiutare il centrocampo, lascia un buco enorme al 69' dando tantissimo spazio ad El Kaddouri: da questa disattenzione arriva l'1-3)

Hamsik 5,5 - Erroraccio dopo due minuti, quando serve El Kaddouri: Marek, Omar non è più tuo compagno di squadra. Al 12' incespica in Insigne, poco più tardi prova la giocata spettacolare in rovesciata. Sostiene la manovra, dà una mano e si fa trovare. Solo nel primo tempo, però: nella ripresa c'era?

Callejon 6,5 - Mette dentro un bel traversone al 12', ma nessuno impatta. Dà il via allo 0-2, guadagnandosi il fallo da cui scaturisce la punizione di Mertens, e si prende anche il rigore. Gli manca il gol, però: lo prova in avvio di ripresa con un destro al volo, poi il pallone di Insigne è un filino più alto del dovuto. SI fa ammonire quando deve mettere una toppa al buco centrale aperto da Diawara.

Mertens 7 - Ancora una panchina per Milik e Pavoletti, ancora un altro buon impatto: si guadagna un rigore grazie al pressing, ma lo sbaglia con una conclusione inguardabile. Si rifà subito al 24', con una punizione maestosa che toglie la ragnatela dall'incrocio di Skorupski. Cerca la doppietta in avvio di ripresa, non ci riesce. (Dall'83' Milik SV)

Insigne 7 - E chi lo schioda più da quella fascia? Ormai è titolare dalla notte dei tempi, e si fa trovare pronto quando un rimpallo favorisce la sua battuta a rete. Poi confeziona da solo lo 0-3: prima con il lancio che porta Callejon ad essere steso in area, poi batte il rigore della tranquillità. Due doppiette consecutive, ancora un'altra prova molto buona: è in uno stato di forma enorme. (Dal 77' Giaccherini SV)

Sarri 6 - Punta ancora sul tridente dei piccolini e saggiamente rinuncia al diffidato Koulibaly, ma nonostante i quattro cambi la squadra non è che inizi benissimo: il rigore sbagliato è la summa di un brevissimo periodo di rottura, mettiamola così. Per fortuna dura poco: i meccanismi di squadra portano allo 0-1 sul triangolo Mertens-Ghoulam-Insigne, la giocata del singolo Mertens vale lo 0-2 subito dopo. Ottimo pressing, favorito dal vantaggio, nella trequarti avversaria: la libertà concessa ad Insigne porta allo 0-3, col quarto rigore in due partite, quando mancano ancora sette minuti all'intervallo...netta superiorità, ma visto il divario tecnico c'era anche da aspettarselo. I primi minuti della ripresa ricopiano l'inizio di gara, ma la squadra non cala a livello di concentrazione sebbene si sgoli molto per tenere sulla corda i suoi: inevitabilmente nell'ultima mezz'ora si registra qualche pallone perso di troppo, e si imbestialisce fino al gol dell'1-3. Sbaglia i cambi, visti gli apporti nulli di Diawara e Giaccherini La squadra però continua a non reagire, mentalmente muore e prende anche il secondo gol: è mai possibile soffrire con una squadra che aveva 38 punti di distacco? E' inaccettabile. 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • NapoliCL

    24

    8
    8
    0
    0
  • InterCL

    22

    8
    7
    1
    0
  • JuventusCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • LazioCL

    19

    8
    6
    1
    1
  • RomaEL

    15

    7
    5
    0
    2
  • SampdoriaEL

    14

    7
    4
    2
    1
  • Bologna

    14

    8
    4
    2
    2
  • Torino

    13

    8
    3
    4
    1
  • Chievo

    12

    8
    3
    3
    2
  • 10º

    Milan

    12

    8
    4
    0
    4
  • 11º

    Fiorentina

    10

    8
    3
    1
    4
  • 12º

    Atalanta

    9

    8
    2
    3
    3
  • 13º

    Udinese

    6

    8
    2
    0
    6
  • 14º

    Cagliari

    6

    8
    2
    0
    6
  • 15º

    Crotone

    6

    8
    1
    3
    4
  • 16º

    Genoa

    5

    8
    1
    2
    5
  • 17º

    Spal

    5

    8
    1
    2
    5
  • 18º

    SassuoloR

    5

    8
    1
    2
    5
  • 19º

    VeronaR

    3

    7
    0
    3
    4
  • 20º

    BeneventoR

    0

    7
    0
    0
    7
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Mughini approva il 'metodo' Sarri: "Quel facce di cazzo è perfetto per comunicare il concetto" [VIDEO]