Graziani: "Approccio negativo del Napoli ad Anfield, Milik e Callejon non possono sciupare quelle occasioni. Europa League? Livello altissimo"

Le Interviste  
Graziani: Approccio negativo del Napoli ad Anfield, Milik e Callejon non possono sciupare quelle occasioni. Europa League? Livello altissimo

Ciccio Graziani, ex calciatore, ha rilasciato un'intervista al quotidiano "Il Mattino".

Insomma, questo Liverpool è una vera maledizione.

«Sembrerebbe proprio di sì. Ogni volta che ci giochiamo contro le prendiamo».

Ad Ancelotti, però, qualche volta è andata bene.

«Beato lui. Però questi risultati sono la dimostrazione che il calcio inglese ha una qualità superiore rispetto a noi». 

Ancelotti avrà ripensato alle due finali perse contro i Reds da giocatore e da allenatore al momento del sorteggio?

«Forse inconsciamente qualche fantasma ti viene: già sei capitato in un girone difficile, poi devi andarti a giocare il passaggio del turno all'ultima ad Anfield: un pensierino ce lo fai».

Quindi cosa non è piaciuto della gara di martedì sera?

«Nel primo tempo l'approccio del Napoli non è stato buono. Poi è andato a migliorare e ha trovato più sicurezza. Il Liverpool è una squadra che ti pressa alto e i suoi giocatori non buttano mai la palla».

Ma come si torna a lavoro dopo una sconfitta del genere?

«Psicologicamente è una cosa che senti. Ma a giudicare le parole di Ancelotti e dei giocatori mi sembra che tutti abbiano capito che il Napoli esce a testa alta. Ha fatto il massimo, anche se non è bastato».

Qualche demerito c'è?

«Negli ultimi 15 minuti dovevi fare di più. Milik ha avuto una grande occasione e doveva buttarla dentro. In partite del genere le occasioni vanno concretizzate. Anche Callejon ha sbagliato una palla gol clamorosa. Il calcio è fatto di momenti e opportunità».

Pensa che oltre agli attaccanti abbia fallito in generale la vecchia guardia del Napoli?

«Mi aspettavo qualche giocata in più da parte da Insigne, Callejon, Hamsik e Mertens. Sono loro i giocatori che devono mettere in difficoltà il Liverpool».

Ora però si pensa già all'Europa League.

«Innanzitutto bisogna chiamarla Champions 2, perché il livello delle squadre è altissimo. Ma il Napoli può vincerla. Fa bene Ancelotti a dire di volerci puntare forte. In Europa League puoi prendere belle soddisfazioni, mentre il rischio di andare a casa dopo uno o due turni di Champions sarebbe stato alto».

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    53

    19
    17
    2
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    44

    19
    14
    2
    3
  • logo InterInterCL

    39

    19
    12
    3
    4
  • logo LazioLazioCL

    32

    19
    9
    5
    5
  • logo MilanMilanEL

    31

    19
    8
    7
    4
  • logo RomaRomaEL

    30

    19
    8
    6
    5
  • logo SampdoriaSampdoria

    29

    19
    8
    5
    6
  • logo AtalantaAtalanta

    28

    19
    8
    4
    7
  • logo TorinoTorino

    27

    19
    6
    9
    4
  • 10º

    logo FiorentinaFiorentina

    26

    19
    6
    8
    5
  • 11º

    logo SassuoloSassuolo

    25

    19
    6
    7
    6
  • 12º

    logo ParmaParma

    25

    19
    7
    4
    8
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    20

    19
    4
    8
    7
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    20

    19
    5
    5
    9
  • 15º

    logo UdineseUdinese

    18

    19
    4
    6
    9
  • 16º

    logo SpalSpal

    17

    19
    4
    5
    10
  • 17º

    logo EmpoliEmpoli

    16

    19
    4
    4
    11
  • 18º

    logo BolognaBolognaR

    13

    19
    2
    7
    10
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    10

    19
    1
    7
    11
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    8

    19
    1
    8
    10
Dapa Trasporti
Futura Soccer
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Real Casarea
Back To Top