Napoli-Chievo, top & flop: Hamsik goniometro, Verdi coordinato! Ounas con fiducia, Rog nervoso. Milik ancora non al top

In Ritiro fonte : dal nostro inviato a Trento, Claudio Russo
Napoli-Chievo, top & flop: Hamsik <i>goniometro</i>, Verdi <i>coordinato</i>! Ounas <i>con fiducia</i>, Rog <i>nervoso</i>. Milik ancora non al top

Napoli-Chievo, la terza partita di Carlo Ancelotti sulla panchina del club azzurro, ha messo in mostra qualche calciatore più di altri. Non ha molto senso fare delle vere e proprie pagelle in occasione dei primi match stagionali (le pagelle vere e proprie torneranno dalla partita contro il Liverpool), tuttavia è giusto provare ad analizzare quale prestazione singola ha convinto di più…e di meno.

TOP

Marek Hamsik - Nel giro dei primi minuti, tre spingardate molto lunghe e precise. Tutto lascia pensare che la sua trasformazione in regista, con i compiti chiesti da Ancelotti, non possa che fargli più che bene. Suggerimenti, idee, originalità: stasera aveva un goniometro tra i piedi, ed anche tanto spazio concesso dal Chievo.

Simone Verdi - Non scomodiamo paragoni esagerati, ma che gol ha fatto? Il lancio di Insigne è al bacio, la coordinazione che lo porta a battere al volo è ottima. Sorrentino non è esente da colpe, ma la rete è fantastica. Poi tanto altro movimento, svaria su gran parte del fronte offensivo.

Adam Ounas - Ancelotti punta molto su di lui, è convinto che possa mostrare le sue qualità con molta più continuità rispetto ai singhiozzi della scorsa stagione. Il franco-algerino ha fiducia, e si vede: tenta la giocata ed il dribbling che spesso gli riesce. Poi a metà ripresa, dopo una serpentina in area, lo stendono. Cerca anche la conclusione, forse avrebbe meritato anche il gol.

FLOP

Marko Rog - Un po’ troppo nervoso? Chissà, certamente è irruento e lo ha confermato più volte in prima persona. Sta di fatto che contro il Chievo non brilla, a maggior ragione se i compagni di reparto - Hamsik e Fabian - si mantengono su standard qualitativi più alti.

Lorenzo Insigne - Tanasijevic lo prende di mira, lo punta e nel giro di mezz’ora lo mette fuori gioco. Nel frattempo Lorenzo, pur mettendo sul piede di Verdi il pallone dell’1-0, si divora più di una buona chance davanti a Sorrentino. Flop giusto perché un po’ più impreciso del solito, piccolo spavento in occasione dell’uscita dal campo zoppicante.

Arkadiusz Milik - Non è ancora al top fisicamente, almeno stasera lo si nota un po’ di più. Gli manca esplosività, Tomovic e Bani gli si attaccano alle caviglie e non gli permettono di giocare tantissimi palloni. Finisce quasi per isolarsi, mettiamola così.

di Claudio Russo - Twitter @claudioruss

RIPRODUZIONE RISERVATA

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • logo JuventusJuventusCL

    34

    12
    11
    1
    0
  • logo NapoliNapoliCL

    28

    12
    9
    1
    2
  • logo InterInterCL

    25

    12
    8
    1
    3
  • logo LazioLazioCL

    22

    12
    7
    1
    4
  • logo MilanMilanEL

    21

    12
    6
    3
    3
  • logo RomaRomaEL

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo SassuoloSassuolo

    19

    12
    5
    4
    3
  • logo AtalantaAtalanta

    18

    12
    5
    3
    4
  • logo FiorentinaFiorentina

    17

    12
    4
    5
    3
  • 10º

    logo TorinoTorino

    17

    12
    4
    5
    3
  • 11º

    logo ParmaParma

    17

    12
    5
    2
    5
  • 12º

    logo SampdoriaSampdoria

    15

    12
    4
    3
    5
  • 13º

    logo CagliariCagliari

    14

    12
    3
    5
    4
  • 14º

    logo GenoaGenoa

    14

    12
    4
    2
    6
  • 15º

    logo SpalSpal

    13

    12
    4
    1
    7
  • 16º

    logo BolognaBologna

    10

    12
    2
    4
    6
  • 17º

    logo UdineseUdinese

    9

    12
    2
    3
    7
  • 18º

    logo EmpoliEmpoliR

    9

    12
    2
    3
    7
  • 19º

    logo FrosinoneFrosinoneR

    7

    12
    1
    4
    7
  • 20º

    logo ChievoChievoR

    0

    12
    0
    3
    9
Dapa Trasporti
Antonio Barbato - Consulente del Lavoro
Back To Top
close icon

Ti potrebbe interessare

Mertens, parla la moglie Kat: "Il mio futuro con Dries? Abbiamo una casa in Belgio, ma una parte del nostro cuore rimarrà per sempre in Italia"