Spal-Juventus, altro che cori discriminatori! A Ferrara lo stadio intona: "Mio fratello è napoletano"

Le altre di A  

"Mio fratello è napoletano!". E' questo il coro che lo stadio di Ferrara intona durante la partita Spal-Juventus. Bel gesto dei tifosi ferraresi dopo i tanti episodi negativi sugli altri stadi italiani, con i diversi cori discriminatori contro Napoli. Prorpio nella giornata di oggi l'ennesimo disgustoso coro contro la città partenopea e i suoi abitanti, questa volta da Udine. Durante Udinese-Sassuolo, infatti, alla Dacia Arena, lo stadio ha cantanto più volte "Odio Napoli". Non il primo e non sicuramente l'ultimo, ma questa sera a Ferrara (fortunatamente) i tifosi della Spal hanno dato una lezione a gran parte delle tifoserie d'Italia.

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    85

    33
    27
    4
    2
  • NapoliCL

    81

    33
    25
    6
    2
  • LazioCL

    64

    33
    19
    7
    7
  • RomaCL

    64

    33
    19
    7
    7
  • InterEL

    63

    33
    17
    12
    4
  • MilanEL

    54

    33
    15
    9
    9
  • Atalanta

    52

    33
    14
    10
    9
  • Fiorentina

    51

    33
    14
    9
    10
  • Sampdoria

    51

    33
    15
    6
    12
  • 10º

    Torino

    47

    33
    11
    14
    8
  • 11º

    Bologna

    38

    33
    11
    5
    17
  • 12º

    Genoa

    38

    33
    10
    8
    15
  • 13º

    Sassuolo

    34

    33
    8
    10
    15
  • 14º

    Udinese

    33

    33
    10
    3
    20
  • 15º

    Cagliari

    32

    33
    9
    5
    19
  • 16º

    Chievo

    31

    33
    7
    10
    16
  • 17º

    Spal

    29

    33
    5
    14
    14
  • 18º

    CrotoneR

    28

    33
    7
    7
    19
  • 19º

    VeronaR

    25

    33
    7
    4
    22
  • 20º

    BeneventoR

    14

    33
    4
    2
    27
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

Sarri a KK: "15 mesi senza Milik costati caro! San Paolo? Anche gli arbitri si sono emozionati"