Sampdoria-Napoli, le pagelle: Koulibaly alza la diga. Milik esulta in faccia ai cretini di Marassi, Callejon è solo un ricordo lontano

Le Pagelle  

Reina 6: esce bene con i piedi sulla difesa che scappa all’indietro. Fa da libero al 10’. Sicuro sul tiro di Praet ad inizio di secondo tempo. Per il resto del match fa da spettatore. 

Hysaj 6: prestazione grigia. Resta sulle sue, pensa prima a difendere. Chiude bene su un paio di affondi di Regini. Male quando imposta, perde qualche palla sanguinosa quando cerca i centrocampisti in ripartenza. 

Albiol 7: sale sull’ascensore e stacca una prima volta di testa al 16’ del pt su calcio d’angolo, Belec gli nega l’1-0 con una gran parata. Chiude sul traversone pericoloso al 37’. Grande chiusura su Ramirez al 9’, l’avversario aggancia una palla splendida, ma lo spagnolo è attento e guarda solo il pallone liberando l’area. Per la seconda volta si arrampica e schiaccia di testa, stavolta Belec non può nulla: è 2-0 per il Napoli al 36’. 

Koulibaly 7: il migliore. Chiude su Caprari al 3’ su una buona accelerazione dell’attaccante doriano. Sradica la palla dai piedi di Bereszynski in attacco e trasforma l’azione in offensiva, ala per caso. Sontuoso su Kownacki al 36’ quando ci mette il piedone e lo ferma a pochi metri da Reina. Alza la diga su Caprari e gli sbatte l’ennesima porta in faccia al 20’ della ripresa. Avanza e guadagna fallo laterale in zona d’attacco. C’è anche sul sinistro di Kownacki, questa sera è insuperabile. 

Mario Rui 5.5: si ferma completamente al 12’ quando Caprari s’inserisce nell’enorme spazio lasciato tra lui e Koulibaly. Fortunatamente il doriano spreca. Gestisce come può Bereszynski quando scende dal suo lato. 

Allan 6: prova a farsi vedere allargandosi sulla destra in sovrapposizione, ma i suoi cross sono sballati. Si perde nettamente Ferrari sul corner al 42’, il blucerchiato colpisce la traversa. Cerca di compensare con il solito agonismo, la quantità lo ripaga. Dal 36' st Rog: sv. 

Jorginho 5.5: cerca di dare una mano in fase di non possesso andando in pressione su Ramirez tra le linee. Bloccato quando ha palla, costantemente pressato commette qualche errore di troppo in fase di impostazione. Sanguinosa la palla persa al 37’ che per poco non manda in porta la Sampdoria. Pericoloso il fallo su Ramirez al limite dell’area che concede una punizione da ottima posizione. Sbaglia ancora in uscita al 42’ con un passaggio corto per Allan in ripartenza. 

Zielinski 6: recupero straordinario al 20’ su Bereszynski che aveva creato qualche problema di troppo a Mario Rui. Esce alla perfezione palla al piede. Calcia di potenza al 23’, la palla è centrale. Brutto il controllo che permette la ripartenza al 16’ con la squadra riversata in avanti. Si sposta sull’esterno quando entra Hamsik al 22’ della ripresa. 

Callejon 5: più di un problemino al cross, si conferma lontano anni luci dal top della condizione. Cerca un improbabile pallonetto con Belec ancora in porta: inspiegabile. Nel primo tempo non favorito anche da una parte di campo inzuppata. Dal 22’ st. Hamsik 6: che ricopre il ruolo di mezzala. Il tiro al 36’ termina in curva, ma forse non è casuale. Si fa ammonire per un battibecco con Ramirez. 

Mertens 6: scambia con Insigne con la solita velocità al 4’, cerca il tiro di potenza ma la difesa ribatte. Episodio dubbio sul suo gol, l’arbitro decide di annullare al 5’. Bella giocata all’11’ quando serve con un tocco fra due Allan libero sulla destra. L’uno contro tutti al 12’ non gli riesce, la difesa della Samp lo argina senza troppi affanni. Il tocco di prima per Insigne è pregevole, peccato che il collega di Frattamaggiore non lo sfrutti. Meglio per gli altri che per sè stesso. Dal 26’ Milik 7: primo tiro, primo gol. La palla finisce all’incrocio. Troppo facile dire che è più in forma del belga, ma è vero. Si becca un giallo perché esulta. La curva della Samp invece per i ‘Lavali col fuoco’ e ‘Napoli colera’ si beccherà una semplice ammenda che dovrà pagare Ferrero, colui che ha cercato di placarli. 

Insigne 6: prova qualche accelerazione cercando di mettere in difficoltà Bereszynski. Solito tiro al 13’, la conclusione è centrale: Belec senza problemi. Con il turbante dal 16’. Punta e calcia a giro al 26’, palla che termina di pochissimo a lato. Impreciso quando cerca il suggerimento nello stretto per Callejon. Ci riprova a giro al 7’ della ripresa, ma l’esito è lo stesso del primo tempo. Se lo divora al 18’, la spara in bocca a Belec e il risultato resta invariato. 

Sarri 6: difensore della patria, s’infervora con il quarto uomo quando sente i cori che incitano al Vesuvio ed al colera. A campionato finito ci si aspettava, però, Rog, Diawara, Milik e compagnia cantante. Arek lo mette nel secondo tempo e gli regala un gioia. 

Riproduzione riservata

Altre Notizie
I più letti
Classifica
  • #

    Squadra

    PT
    G
    V
    N
    P
  • JuventusCL

    95

    38
    30
    5
    3
  • NapoliCL

    91

    38
    28
    7
    3
  • RomaCL

    77

    38
    23
    8
    7
  • InterCL

    72

    38
    20
    12
    6
  • LazioEL

    72

    38
    21
    9
    8
  • MilanEL

    64

    38
    18
    10
    10
  • Atalanta

    60

    38
    16
    12
    10
  • Fiorentina

    57

    38
    16
    9
    13
  • Torino

    54

    38
    13
    15
    10
  • 10º

    Sampdoria

    54

    38
    16
    6
    16
  • 11º

    Sassuolo

    43

    37
    11
    10
    16
  • 12º

    Genoa

    41

    38
    11
    8
    19
  • 13º

    Udinese

    40

    38
    12
    4
    22
  • 14º

    Chievo

    40

    38
    10
    10
    18
  • 15º

    Bologna

    39

    38
    11
    6
    21
  • 16º

    Cagliari

    39

    38
    11
    6
    21
  • 17º

    Spal

    38

    38
    8
    14
    16
  • 18º

    CrotoneR

    35

    38
    9
    8
    21
  • 19º

    VeronaR

    25

    38
    7
    4
    27
  • 20º

    BeneventoR

    21

    38
    6
    3
    29
Dapa Trasporti
Back To Top

Ti potrebbe interessare

RETROSCENA - Meret-Napoli, De Laurentiis lo segue da due anni: saltò la scorsa stagione per un motivo